HOME Articoli

Lo sai che? Pubblicato il 18 novembre 2015

Articolo di

Lo sai che? Come si paga la bolletta Enel senza pagare il canone Rai

> Lo sai che? Pubblicato il 18 novembre 2015

Con il nuovo sistema di addebito del canone Rai in bolletta della luce Enel, come posso pagare l’Enel e non invece il canone Rai? Cosa rischio in questi casi?

Chi ritiene di non dover pagare il Canone Rai inserito nella bolletta della luce deve muoversi in anticipo effettuando una apposita comunicazione (secondo il modello qui sotto riportato); l’autocertificazione andrà spedita, con raccomandata a.r., all’Agenzia delle Entrate di Torino (in alternativa si può decidere di consegnarla a mani presso l’Ufficio delle Entrate più vicino al luogo della propria residenza).

Nella dichiarazione andrà indicata la causa per cui non si è tenuto al versamento del Canone Rai, causa che potrebbe consistere, per esempio, in una delle seguenti (valide) ragioni:

– soggetto titolare di esenzione dal pagamento del Canone Rai (persona con almeno 75 anni di età e un reddito, sommato a quello del proprio coniuge, non superiore a 6.713,98 euro annui, non convivente con altri soggetti); per maggiori informazioni sulle esenzioni leggi: “Canone Rai: chi non paga”;

versamento già eseguito dall’altro coniuge attraverso il bollettino postale tradizionale;

– casa data in affitto, la cui utenza della luce sia rimasta intestata al titolare dell’immobile, ma la disponibilità del televisore è solo degli inquilini;

– immobile privo di televisione;

– seconda casa: in verità, in questi casi, il problema non dovrebbe porsi perché il canone Rai – secondo le previsioni della legge di Stabilità 2016 – sarà addebitato solo sulle abitazioni principali adibite a residenza del nucleo familiare. Restano, quindi, escluse le ulteriori abitazioni (case al mare, in montagna, immobili a uso investimento, ottenuti in eredità, ecc.) per le quali, già a monte, la società erogatrice del servizio elettrico dovrà evitare l’addebito del canone (probabilmente, già in sede di stipula del contratto dovrà essere effettuata apposita comunicazione circa l’uso dell’immobile). Questo perché la normativa sul canone Rai prevede che lo stesso debba essere pagato una sola volta per nucleo familiare, a prescindere dal numero di apparecchi televisivi o di immobili posseduti. In ogni caso, qualora si dovessero presentare eventuali disguidi e il contribuente dovese trovarsi addebitato il Canone sulla bolletta della luce della seconda casa, sarà bene che proceda per come qui di seguito spiegheremo;

– altre cause che potrebbero anche consistere nella stessa volontà, del contribuente, di sottrarsi all’imposizione fiscale, ferme restando tutte le conseguenze previste dalla legge.

Chi non paga il Canone Rai non potrà subire l’interruzione della fornitura del servizio elettrico: insomma non si taglia la luce all’evasore. Il contribuente, pertanto, resta libero di scegliere di pagare la bolletta della luce decurtando dalla stessa l’importo dovuto a titolo di Canone Rai. Se, tuttavia, l’imposta sulla TV è dovuta, le conseguenze saranno le seguenti:

– accertamento da parte dell’Agenzia delle Entrate, eventualmente previo controllo da parte della Guardia di Finanza;

– irrogazione di una sanzione pari a cinque volte il canone stesso;

– in caso di ulteriore inadempimento, l’importo viene iscritto a ruolo e la riscossione affidata a Equitalia, che potrà procedere attraverso le vie ordinarie come, ad esempio, previa notifica della cartella di pagamento, con l’iscrizione del fermo auto.

Nel caso in cui il contribuente non sia tenuto a versare il Canone Rai per una delle ragioni appena esposte sarà comunque meglio che ne informi – come si diceva in apertura – l’Agenzia delle Entrate inviando una autocertificazione secondo il modello che troverete a questo articolo: “Canone Rai: l’autocertificazione“.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

76 Commenti

antonio serino

19 novembre 2015 alle 18:45

ma questa comunicazione è da fare anche per gli uffici commerciali?

gemignani leila

20 novembre 2015 alle 11:36

Se la casa dove abito ho due contatori Enel cosa devo fare

FRANCO

20 novembre 2015 alle 15:18

SE LA TASSA VIENE ADDEBITATA NELLA BOLLETTA ENEL, PERCHè LA COMUNICAZIONE DEVE ESSERE FATTA ALL’AGENZIA DELLE ENTRATE, SI DEVE SAPERE LA MODALITà DI NON FARE ADDEBITARE LA TASSA SULLA BOLLETTA, AD ESEMPIO CHI HA LA DOMICIALIZZAZIONE BANCARIA COME FA A NON PAGARE LA TASSA SE HA IL DIRITTO DI NON PAGARLA PERCHè NON HA LA TV

mario mangano

21 novembre 2015 alle 06:29

scusate , ci sono inesattezze, la guardia di finanza non puo fare controlli presso abitazioni x verificare se uno abbia o non abbia il televisore, io sono padronissimo di farli entrare o no,ci vuole una motivazione valida x entare a casa delle persone, . e anche un giudice o prefetto che firmi la perquisizione, perche di questo si tratta… no che bussano e uno e obbligato a farli entrare, ma dove….
p

Pepperlizia

21 novembre 2015 alle 20:12

Mi Sono TRASFERITA Da Mia FJGLIA CHE VI E IN INGHILTERRA CHE Faccio?

C

22 novembre 2015 alle 01:44

Per gli appartamenti vuoti o che si affittano solo per il periodo estivo come si fa?

ezio muti

23 novembre 2015 alle 11:22

politici corrotti e specialmente quelli del p d

Pino Giordano

23 novembre 2015 alle 14:25

Ma per chi è residente all’estero,ed ha fornitura elettrica per un immobile in Italia,deve chiedere l’esenzione?

DARIO CERRUTO

23 novembre 2015 alle 15:36

Perche per vedere sky o premium posso decidere e, invece, non posso decidere di vedere la Rai?
OSCURATE I CANALI DELLA RAI A CHI NON PAGA IL CANONE.
Troppo facile così. Obbligare la gente a pagare una cosa che non vuole.

fabrizio chiumello

23 novembre 2015 alle 16:47

ho il televisore ma ho chiesto il suggellamento e la disdetta nel 1998 non oh altri abbonamenti cosa devo fare per non pagare?

Alexandro Morato

23 novembre 2015 alle 20:17

Il canone rai (che non è un canone dovuto alla rai, ma una INCOSTITUZIONALE tassa sul possesso della TV) andrebbe abolito. Si cripta il segnale e chi vuole vedere la rai paga, altrimenti nulla è dovuto. Ma ovviamente non possono fare così, altrimenti la rai chiuderebbe domani mattina. Sono i soliti ladri schifosi questi politici. E Renzi è un fanfarone che sa solo fottere gli italiani. Dovremmo ribellarci tutti e non pagare. Da parte mia, ho già scritto alla rai (da un sito che fa schifo, dove se non si invia il messaggio entro pochi minuti, la pagina risulta scaduta e si perde TUTTO quello che si era scritto!) e li ho definiti senza mezzi termini ladri statali e parassiti.

stefano niesi

23 novembre 2015 alle 21:21

si potrebbe avere la dichiarazione in pdf che si possa stampare?? oppure esiste un sito dove sia stampabile?? grazie

Anna

28 novembre 2015 alle 15:32

Si anche io vorrei il formato pdf per l’auto certificazione di non possesso TV, e per essere sicure pure il suggella mento dei canali Rai…tassa inutile…..grazie a chi mi risponderà

giuseppe naglieri

29 novembre 2015 alle 13:57

Io ho sempre pagato il canone rai,a nome mio, in questo caso dato che la bolletta enel è intestata a mia moglie ,mi faranno pagare due canoni rai? Attendo risposta.

antonino

29 novembre 2015 alle 22:22

la tassa deve essere pagata con lo stesso metodo di altri tipo skai ho Fininvest, l’essenziale delle informazione deve fornirle lo stato ho devono pagarle per me tutti i vincitori dei programmi che la rai distribuisce tanti soldi ogni sera a tutti i vincitori, noi già paghiamo tanto dovendoci sorbire molta pubblicità (mettete il decoder per griphitare i programmi noi poi decidiamo se acquistare ho no

f.raimondo

3 dicembre 2015 alle 13:11

In passato chiesi il suggellamento dei canali Rai, dopo aver fatto tutte le procedure previste, mi si recapitava da parte del’URAR, lavvennuto annullamento del canone.
Adesso cosa succede,dovrò ripetere quanto fatto in precedenza o ignorare questa nuova procedura?

michele casa'

17 dicembre 2015 alle 15:08

In passato chiesi il suggellamento dei canali Rai, dopo aver fatto tutte le procedure previste, mi si recapitava da parte del’URAR, lavvennuto annullamento del canone.
Adesso cosa succede,dovrò ripetere quanto fatto in precedenza o ignorare questa nuova procedura?

Elisa Rossi

18 dicembre 2015 alle 09:04

Questo è l’ennesimo furto che ci fa lo stato perché ci deve obbligare a pagare un qualcosa che io e la mia famiglia non guardiamo MAI. Questi politici non sanno come aumentarsi lo stipendio così hanno inventato tutte queste tasse di possesso come quella della macchina che tutti l’hanno tolta e solo noi in Italia continuiamo a pagarla….ladri e basta…..

Romei Eugenio

19 dicembre 2015 alle 19:29

non posseggo ricevitori TV, pero’ da qualche mese mio padre di 91 anni,vedovo,paga il suo canone, soggiorna spesso da me , si porta la sua TV….e’ valido in casa mia il suo canone intestato al suo domicilio?

Romei Eugenio

19 dicembre 2015 alle 19:37

non posseggo sintonizzatori TV di nessun tipo,pero’ mio padre di 91 anni vedovo,in questi ultimi mesi spesso alloggia da me, poi ritorna nella sua casa, e cosi’ si va’ avanti, da me si porta la sua TV che paga regolarmente il canone, poi se lo riporta, e’ sempre valido il suo canone anche quando sta da me?
PS. se la risposta e’ a pagamento, cestinate la e-mail. Grazie

Kenzia Effe

21 dicembre 2015 alle 19:06

SUGGELLAMENTO.
Tratto dal Testo della Legge di Stabilità:
A decorrere dalla data di entrata in
vigore della presente legge non è più
esercitabile la facoltà di presentare la
denunzia di cessazione dell’abbonamento
radiotelevisivo per suggellamento, di cui
all’articolo 10, primo comma, del regio
decreto-legge 21 febbraio 1938, n. 246.

giusi abussi

22 dicembre 2015 alle 17:08

A parte l’assurdo ladrocinio ,ma l’eventuale tassa avviene solo con la bolletta enel? Se si ha un altro operatore?

MSaetta

23 dicembre 2015 alle 14:57

Basterebbe criptare il segnale e tutto sarebbe risolto facilmente, così facendo si mettono le persone in difficoltà e nel mentre si spillano loro i quattrini in automatico. Basti pensare a chi non ha gli strumenti culturali per sapersi districare e ha difficoltà a presentare una dichiarazione sostitutiva di certificazione nelle modalità previste.

MW Celllo

23 dicembre 2015 alle 18:10

In un altro paese della comunità europea questa legge sarebbe considerata anti-costituzionale.
Fate pagare anche l’abbonamento del treno e quello di internet anche se non lo posso utilizzare a questo punto!!!

Anch’io ho dei domini internet … dovreste pagarmi perchè potete guardarli e trarne informazioni!

Utilizzerò il modulo per la disdetta e senza nessun timore invito tutti a togliersi da questo abuso.

Antonella Baldani

25 dicembre 2015 alle 22:17

é vero che chi paga per la prima volta, in bolletta Enel e come se si autodenunciasse possessore di apparato, e pertanto puo’ ricevere l’avviso di pagamento per gli ultimi dieci anni? o è una leggenda metropolitana.

Luigi Petrella

27 dicembre 2015 alle 10:14

Il canone RAI in bolletta Enel si dovrà pagare solo per quei contratti tipo “uso domestico residente” ovvero anche per contratti tipo “uso domestico non residente”? Nel caso che un coniuge sia titolare di un contratto di “uso domestico residente” in immobile diverso dall’abitazione principale e l’altro coniuge sia intestatario pure esso di contratto tipo “uso uso domestico residente” della predetta abitazione principale, cosa succede?

salvatore galanti

27 dicembre 2015 alle 22:22

renzi vergognati pd vergognatevi tutti. la serietà in italia e una cosa strana pur di mettere le mani nelle tasche dei cittadine non si bada a perdere la faccia ma la rai di queste cose nn ne parla nemmeno voi mettere una tassa su qualche cosa che nn vuoi che glia altri si appropriano bene nessun problema dicono nei paesi seri cripta il segnale e tutto e risolto. grazie ma la colpa e di noi italiani che pensiamo alle feste andiamo a sciare o al mare e nn perdiamo un po del nostro tempo per fare delle cose serie contro questi politici che varano leggi truffaldine e vergognose buon 2016 a tutti

Matilde Asensi

31 dicembre 2015 alle 10:31

Il canone non è della Rai ma una tassa su apparecchi atti a ricevere segnali televisivi. quindi per assurdo, anche smartphone,tablet, pc o notebook.
Ripeto, la RAI non c’entra nulla. E’ anche strana come tassa perche’ e’ su un bene mobile non registrabile.

luigi benincasa

31 dicembre 2015 alle 14:08

ho il televisore ma ho chiesto il suggellamento e la disdetta nel 1998 non ho altri abbonamenti devo fare una segnalazione alla ENEL ? Nel caso ho tutta la documentazione. See more at: http://www.laleggepertutti.it/104683_come-si-paga-la-bolletta-enel-senza-pagare-il-canone-rai#sthash.iqDmgfKZ.dpuf

santino farinella

2 gennaio 2016 alle 19:27

scusate, io mi sono allacciato abusivamente alla rete dell’illuminazione pubblica, il canone lo devo pagare oppure no?

ricci croce

3 gennaio 2016 alle 20:15

x salvatore Galanti ho sempre pagato il canone. perche’ ti lamenti contro Renzi? Che centra? Se non avessimo fatto i furbi x anni evadendo il canone(e le tasse) questo non sarebbe successo!Per me e’ giusto che tutti paghino.Se non hai la TV fai reclamo.quindi e’ inutile lamentarsi.Avresti fatto piu’ bella figura a startene zitto

Laura

4 gennaio 2016 alle 13:24

Renzi a casa subito prima di fare altri guai, ci farà morire tutti, non solo con le tasse ovunque, canone rai obbligatorio anche se non vuoi vedere i programmi corrotti della Rai, i veleni nell’aria di inceneritori, macchine, fabbriche, esistono già alternative al petrolio, macchina a vapore, case passive, abbiamo sole e vento, ma devono vendere il petrolio, si potrebbe fare tutto e vivere in un paese senza piu inquinamento solo se li mandiamo a casa il prima possibile! Il Movimento 5 stelle al governo subito prima che sia troppo tardi!!

Giuseppina Teresi

5 gennaio 2016 alle 13:14

nel 2013 mi sono separata. Il canon rai era intestato a mio marito che non ha mai dato la disdetta. Dal 2013 ho intestato a mio nome la bolletta elettrica ma non ho pagato il canone rai nell’attesa di una comunicazione da parte di mio marito. Ora dovrò pagare anche gli arretrati dei tre anni?

Antonino Sergi

5 gennaio 2016 alle 21:44

Io sono separato e vivo con mio figlio in altro comune da molti anni e l’utenza è intestata a me riguardo al televisore se c’è o non c’è questo io non lo so Come mi devo comportare?

Carlo Marca

7 gennaio 2016 alle 12:21

Io per comodità ho fatto installare 3 contatori, uno per l’abitazione, uno per il garage e uno per i servizi. Li ho intestati uno a me, uno per ogni figlio. Devo pagare tre canoni? Cosa devo fare?

andrea russo

7 gennaio 2016 alle 13:19

. che dice.Perche per vedere sky o premium posso decidere e, invece, non posso decidere di vedere la Rai? OSCURATE I CANALI DELLA RAI A CHI NON PAGA IL CANONE. Troppo facile così. Obbligare la gente a pagare una cosa che non vuole. questa ci truffano. ai poveri italiani. io non lo mai potuta vedere la rai e non o voglia di pagarla .facciano come fa sky o premium.questi trozzi.e ladri.

Cosmo Salerno

9 gennaio 2016 alle 20:22

NEL MODELLO NON VIENE MENZIONATO A QUALE SEDE ENEL DEVE ESSERE MANDATO IL MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE?
GRAZIE

antonino spisani

10 gennaio 2016 alle 16:48

solo i comunisti potevano arrivare ad imporre il canone rai

luciano scriboni PD

13 gennaio 2016 alle 12:49

I compagni del pd ringraziano tutti coloro che pagano il canone Rai, non per l’iniziativa di Renzi, ma per tutto il collettivo comunista, visto che hanno studiato un sistema come la legge “Silenzio assenso”, che, visto che già abbiamo una legge “Truffa”, io la chiamerei “Legge ladrona” !!!
E’ questo il partito dei lavoratori ??? …o quello dei Ladroni ?? W la Pappa !!!…. Come Papponi !!! W L’Italia !!!

franco tozzi

15 gennaio 2016 alle 01:07

ad ognuno la libertà di pagare o non pagare la rai …e le conseguente seccature…alla fine mi chiedo: è un canone? è un abbonamento?è una detenzione o un possesso…per me’ è solo un ennesimo pasticcio adatto a confondere la testa degli italiani…è un abuso belle e buono la modalità di far pagare la rai in bolletta…molta gente già di x sè non puo’ pèagare la corrente..figuriamoci la rai..!!!

ionel constantin

15 gennaio 2016 alle 02:41

LADRI, gente svegliatevi, non pagate e basta, dove e la libertà di scelta, altro che democrazia, senza renderci conto l’Italia sta diventando un paese dittatoriale, domani, dopodomani ci imporranno tassa di possesso sui mobili,mutande,ecc. condivido con Laura,Andrea Russo, Salvatore Galanti, Elisa Rossi e tutti gli altri che credono ancora nella libertà e democrazia. Lei ricci croce, invece hai fatto una figura di M…da parlando(scrivendo)

salvatore abozzi

15 gennaio 2016 alle 08:43

o in casa due contatori enel uno intestato a me uno a mia moglie ma e sempre lo stesso nucleo familiare come devo fare per non pagare due volte il canone rai?

Tiziana Marcias

15 gennaio 2016 alle 19:49

qui si parla di possesso di una televisione e per chi invece non ha il possesso e ha solamente l’usufrutto? Non deve pagare niente sicuramente o sbaglio? ad ogni modo è una cosa illegale e se voi continuate a star dietro a questi ladri siete dei complici quindi svegliatevi e fatte tutti la disdetta sia all’agenzia delle entrate che all’enel e nessuno vi puo’ obbligare a pagare una tassa anticostituzionale. Non c’è ancora la pena di morte in caso di disdetta e nessuno vi slaccerà la luce , tranquilli. Prendete coscienza dei diritti e dei doveri.

tempestini rita

15 gennaio 2016 alle 19:51

un appartamento sfitto(con l unica utenza attaccata,la luce)xchè mio suocero morto nel 2014 e fatta disdetta ,x cui il 2015 niente canone.Ora cosa c e da fare?dovrò staccare la luce?

Vincenzo Voso

17 gennaio 2016 alle 13:02

Ho un contratto ENEL nell’abitazione principale e mia moglie, che fa parte del mio nucleo familiare e residente nella mia stessa abitazione principale, ha il contratto ENEL nella seconda casa.Domanda: chi informerà l’ENEL che ci toccherà pagare una sola volta e solo sull’abitazione principale?????

santamarina lorenzo

19 gennaio 2016 alle 12:36

Il mio nome e Lorenzo Santamarina,….Domanda?
io vivo Palermo come abitazione principale devo pagare…ok.
Mia moglie vive a Trapani casa prima abitazione deve pagare …ok
Io ho il mio stato di famiglia…………mia moglie il suo con i figli ..viviamo in due città diverse per motivi di lavoro……….dobbiamo pagare tutte e due…..fatemi sapere ……..grazie

Giuseppe Nasini

20 gennaio 2016 alle 21:37

Se ho una seconda casa con contatore intestato a mia madre,morta già da vario tempo , come dovrei fare per non raddoppiare il pagamento dell’abbonamento tv ?
Grazie

Adriano

21 gennaio 2016 alle 19:06

Ci vuole una bella RIVOLUZIONE. Il nostro problema italiano è la non unione…..siamo solo bravi a pensare al nostro interesse privato. Siamo dei pecoroni che accettano qualsiasi tassa e aumento per arricchire chi ci governa e a mantenere il popolo extracomunitario che,oltre al sussidio statale,ruba e crea disordini nel ex BEL PAESE

claudio catucci

21 gennaio 2016 alle 22:00

sempre burocrazia fare raccomandate ar ad enel e agenzia entrate per comunicare che il nucleo familiare ha l’abbonamento tv intestato al marito,ma il contratto enel alla moglie,è assurdo che la moglie debba dichiarare che non ha un televisore se vive nella stessa casa della famiglia! Come deve fare l’autocertificazione senza dichiarare incongruenze?Il segnale criptato era la soluzione più pratica senza obbligare a spese di raccomandate anche negli anni successivi per non pagare due abbonamenti, era questo il metodo più semplice?

Piero De Franciscis

26 gennaio 2016 alle 22:04

Nel mio caso, io ho inviato la ” certificazione sostitutiva ” già 3 anni fa, e da allora non ho più ricevuto nulla dalla RAI, ora debbo rifare la dichiarazione di nuovo per informare la ENEL ? garzie

Alippi maria pia

27 gennaio 2016 alle 15:14

nel mio caso la bolletta è in testata a me e il canone è in testato a mio genero siamo nello stesso stato di famiglia’?

rametta emanuele

29 gennaio 2016 alle 17:27

ho una residenza e un mio studio con due indirizzi diversi e poi ho una villetta estiva cosa mi fanno pagare?…cosa dovrei fare?

natella giusy

1 febbraio 2016 alle 19:13

salve ma quando ci svegliamo fra poco ti chiedono quanta aria respiriamo e dobbiamo pagare una tassa ma quanto siamo ridicoli chi non vede la rai non la vede chi vede mediaset paga chi vede sky paga quindi facciamo girare questo su internet oscurateci il segnale chi vuole vedere la rai la paga

vincenzo esposito

4 febbraio 2016 alle 21:00

nessuno deve pagareeeeeeeee, svegliatevi e combattete

Giorgio Marchioro

9 febbraio 2016 alle 18:48

Attenzione, nella legge di stabilità è scritto a CHIARE LETTERE che l’autocertificazione con la quale si dichiara di non possedere un televisore deve essere compilata ESCLUSIVAMENTE sul modello predisposto dal direttore dell’ufficio delle entrate: dal momento che, ad oggi, l’ufficio delle entrate si è guardato bene dal predisporre tale modello, qualsiasi autocertificazione redatta diversamente, ivi comprese quelle compilate sul modello che voi proponete, sarà considerata inefficace! State attenti

Mura Giambattista

13 febbraio 2016 alle 09:38

Non capisco questa cultura di cercare ad evadere ad ogni costo,con il sicuro risultato di danneggiare la collettività.Lasciamo perdere chi ha un bassissimo reddito,gli altri devono solo vergognarsi,anche se culturalmente non se ne rendono conto.Considerazione da un cittadino stufo di assistere al gioco dei furbetti.

silvano pellegrini

15 febbraio 2016 alle 21:54

ma vi pare giusto che un pensionato che prende 600 euro e vive solo deve pagare il canone Rai quanto una famiglia di 4 persone con 4 stipendi magari in totale di 6.000 euro?????

Franco Marinelli

16 febbraio 2016 alle 13:34

Mia madre ha 91 anni e ha una pensione di 1000 euro al mese! deve pagare o deve fare la domanda?

italiano stanco

16 febbraio 2016 alle 19:34

Siamo in stato di dittatura !! Non aggiungo altro O.o

Vincenzo Panaro

18 febbraio 2016 alle 13:07

Mia madre intestataria contratto Enel è deceduta il mese di gennaio cosa devono fare gli eredi per non pagare il canone Rai essendo la fornitura Enel rimasta attiva e la casa disabitata.

alberto

21 febbraio 2016 alle 23:35

Non pagate il canone RAI se sono canali televisivi che non guardate

evelina pasimeni

3 marzo 2016 alle 17:59

Coloro che non pagano bollette Enel, ma altri gestori, non lo pagheranno sulla bolletta ?

alessandro buracci

10 aprile 2016 alle 19:08

3 anni addietro, dopo aver ricevuto una decina di kg. di lettere da parte di equitalia (notare la e minuscola) scrissi per 4 o 5 volte all’ufficio delle entrate di Torino al quale comunicai di non vedere né i canali rai né mediaset. Alla fine mi inviarono una lettera dove venivo messo al corrente di NON essere più abbonato rai e di tenere, eventuali televisori, a disposizione per il suggellamento. A tutt’oggi non vedo niente e non ho visto neppure coloro che avrebbero dovuto suggellare il mio TV. Adesso voglio vedere se nella bolletta ENEL mi faranno pagare la rata dell’abbonamento. Ciao a tutti.

alessandro buracci

11 aprile 2016 alle 12:16

Dal momento che è solo la rai a chiedere soldi. Dal momento che è anticostituzionale e penalmente perseguibile prendere soldi con la forza. Sarebbe opportuno che, madam la rai, si aggiornasse e imitasse Sky. Così facendo, pagherò solo i programmi che mi interessano e non ci sarà nessuno che mi metterà le mani in tasca. Buona giornata.

Gianluca Zaggia

17 aprile 2016 alle 11:12

IPOTESI:
Condivido l’appartamento con un altro Soggetto e risultiamo entrambi residenti.
Il contratto di fornitura luce è intestato all’altro Soggetto.
A entrambi è arrivata ingiunzione di pagamento canone RAI.
Iptizziamo (è solo un’ipotesi!!!) che in casa il televisore ci sia.
Lui potrà pagare il canone RAI come da nuove disposizioni attraverso la bolletta Enel; e io che non ho contratto di fornitura energia elettrica come pago?
Altro quesito: ma per una sytessa unità abitativa è possibile pagare due canoni RAI? E nella mia situazione di 2 distinti nuclei familiari residenti nella stessa unità abitativa come viene getito il dovere di pagare il canone RAI? E nel caso uno dei due soggetti non debba pagare il canone RAI, cosa dovrebbe dichiarare?

alessandro buracci

19 aprile 2016 alle 08:48

Gianluca, tu non devi niente dal momento che il canone viene corrisposto dal tuo coinquilino. In pratica è come la contravvenzione stradale quando un’autovettura è intestata a due persone. Il verbale viene inviato ad entrambe, ma basta che paghi una di esse.

Ugo Londei

23 aprile 2016 alle 16:27

mia 90enne che viveva sola in casa,si’ e’ trasferita in un istituto er anziani,quindi ora la casa e’ vuota e senza apparecchio tv.
Cosa devo fare per non pagare il canone RAI?

Ugo

Valentini Anna Maria

26 aprile 2016 alle 19:04

Mia madre non paga il canone rai perché’ non ha il televisore nell’appartamento in cui e’ domiciliata e questo da ormai diversi anni, anche perché’ e’ malata e vive con me nel mio appartamento.
devo fare lo stesso la comunicazione?

alberti mauro

9 giugno 2016 alle 14:09

e chi e disoccupato cosa deve fare per pagare rubare ..spacciare ..scippare una vecchietta che ritira la pensione

scavio gianmario

12 agosto 2016 alle 23:03

mi date per cortesia il numero diconto corrente dell’enel? o mi dite come pagare solo il consumo elettrico effettivo della bolletta? perche io a questi magnacci non li dò un ca……o!!! grazie.

Salvatore Nauta

17 agosto 2016 alle 12:17

Col cavolo che pago questa iniqua tassa, lo Stato con una mano mi dà l’assegno sociale, e con l’altra me lo toglie in tasse ridicole?
Ma che vada a farsi fottere la Rai coi loro stipendi da nababbi pagati dai poveracci e tutto il PD che ha fatto diventare legale questa truffa ai danni del popolo!
Che scelgano, o il canone o la pubblicità, ladri che non sono altro!
Vado in Posta, ritiro un bollettino postale, lo ricompilo detraendo il non dovuto canone Rai e spedisco esattamente l’importo della luce (che è già pure abbondantemente tartassato da questo iniquo Stato)!

Antonio Putzu

19 agosto 2016 alle 21:23

Vado nel mio ufficio per lavorare, non certo per vedere la TV! Se ne avessi bisogno e soprattutto avessi il tempo per guardarla lo farei comodamente a casa mia. Purtroppo, come tanti altri, devo passare la giornata davanti ad un monitor del PC di studio, per le varie ricerche su posta elettronica, siti di informazione dedicati etc, scaricare programmi pagati sia per acquisto che per i sempre più frequenti aggiornamenti etc, etc. Nel mio Studio vado solo con la speranza di poter lavorare serenamente e non per guardare la televisione!!!
E’ prevista in questo caso la possibilità di comunicare che non esistono televisori ed impianti di ricezione televisiva nell’immobile? e c’è un apposito modello dell’Agenzia Entrate da utilizzare?
Non ho ancora pagato l’ultima bolletta e non credo che pagherò il canone. Come posso fare?

gino buono

26 agosto 2016 alle 08:10

piuttosto che pagare a questa feccia stacco la corrente e acquisto un bel gruppo elettrogeno !
ANDATE A RUBARE !!!!!!!!
scalzi e in canottiera !!!!!!!

francesco falsaperla

26 agosto 2016 alle 11:39

avete votato renzi? avete votato pd? questo è il risultato……..gente svegliamoci mandiamo a casa questa monnezza di gente,ma noi italiani che benefici abbiamo avuto di questa feccia di politici che pensano solo per loro,come se non bastasse adesso anche il canone rai…….ma andate a fare in culo…….non pago niente per principio.Renzi aumentaci le pensioni e forse magari, ma non sono tanto convinto pagherò il canone.

Guido Caloccia

12 dicembre 2016 alle 14:43

SI PUO’ ABOLIRE IL CANONE RAI! ALTROCONSUMO sta raccogliendo firme per l’abolizione del CANONE RAI. Invito tutti a firmare.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK