Irap 2016, le nuove agevolazioni
News
15 Gen 2016
 
L'autore
Noemi Secci
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Irap 2016, le nuove agevolazioni

Nuove agevolazioni fiscali previste nella dichiarazione Irap 2016, per l’anno 2015: deduzione dell’intero costo del lavoro dipendente, credito d’imposta e patent box.

 

È stata appena pubblicata, dall’Agenzia delle Entrate, la bozza della dichiarazione Irap 2016 (imposta regionale sulle attività produttive), relativa all’anno 2015, assieme alle istruzioni per la compilazione. Nella dichiarazione potranno essere utilizzate delle nuove agevolazioni attese da tempo: la deduzione integrale dei costi relativi al personale dipendente a tempo indeterminato, il credito d’imposta per le imprese senza dipendenti ed il regime di tassazione agevolata dei redditi derivanti dall’utilizzo di beni immateriali, conosciuto come Patent box.

Vediamo i benefici nel dettaglio.

 

 

Deduzione dei costi del personale dipendente

Nelle precedenti dichiarazioni Irap era già prevista la deduzione dei costi relativi al personale dipendente: non si trattava, però, di una deduzione totale, eccetto che per i costi relativi agli apprendisti e ad alcune ipotesi particolari.

 

In tutti gli altri casi il datore di lavoro non poteva dedurre integralmente le spese inerenti i lavoratori dipendenti, ma poteva applicare su questi costi una deduzione forfetaria o analitica, in relazione al periodo lavorato ed alla tipologia di assunzione: le deduzioni risultavano più vantaggiose per gli assunti a tempo indeterminato, mentre erano molto più limitate per gli assunti con contratto a termine (con un massimo di 5 dipendenti assunti a tempo determinato sui quali applicare la riduzione).

 

Adesso, grazie alle nuove previsioni normative, è possibile dedurre integralmente il costo complessivo sostenuto per lavoro dipendente, anche se soltanto per i lavoratori a tempo indeterminato.

 

La deduzione deve essere applicata relativamente all’ammontare che eccede le deduzioni analitiche o forfetarie riferibili al costo dei dipendenti a tempo indeterminato, in modo tale che tutte le spese inerenti a tali lavoratori siano interamente dedotte dalla base imponibile Irap.

 

 

Credito d’imposta per le imprese senza dipendenti

Le imprese che, nell’anno 2015, non hanno avuto alcun rapporto di lavoro dipendente, possono fruire, nella dichiarazione Irap 2016, di un credito d’imposta, corrispondente al 10% dell’imposta lorda risultante dalla dichiarazione. L’agevolazione può essere però utilizzata esclusivamente in compensazione.

 

 

Patent box per marchi, brevetti e diritti d’autore

L’agevolazione relativa al regime del Patent box spetta ai titolari di reddito d’impresa che possiedono redditi derivanti:

 

– dall’utilizzo di opere dell’ingegno;

– da brevetti industriali;

– da marchi d’impresa;

– da disegni e modelli;

– da processi, formule e informazioni relativi ad esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico.

 

Tali redditi, qualora sia stata esercitata l’opzione per il Regime del Patent Box, non concorrono a formare il reddito complessivo, in quanto esclusi per il 50% del relativo ammontare.

 

L’esercizio dell’Opzione è rilevante non solo ai fini della determinazione dei redditi, ma anche ai fini Irap, per la quantificazione del valore della produzione netta su cui applicare l’imposta.

 


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti