Previdenza dei professionisti, tutte le agevolazioni
Le Guide
23 Gen 2016
 
L'autore
Noemi Secci
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Previdenza dei professionisti, tutte le agevolazioni

Le misure di welfare previste dalle Casse professionali: maternità, prestazioni per difficoltà economiche, polizza sanitaria, assegni di assistenza.

 

Non solo pensioni: la previdenza dei professionisti si estende a numerose altre prestazioni del campo welfare. Dai siti istituzionali delle varie casse professionali, infatti, si scopre che i versamenti degli iscritti danno diritto a numerosi vantaggi, come la polizza sanitaria, l’assegno di maternità e di assistenza ai disabili, prestiti, convenzioni e sconti.

Alcune prestazioni sono offerte alla generalità degli iscritti, altre invece sono erogate dietro apposito corrispettivo: la finalità è quella di tutela, sostegno e rilancio dell’attività professionale in proprio, grazie agli aiuti offerti.

Vediamo in breve tutte le misure previste dalle singole casse.

 

Cassa forense

La cassa degli avvocati prevede i seguenti incentivi:

 

– Prestazioni per la genitorialità;

– Assegni per i non autosufficienti;

– Erogazioni in caso di difficoltà economiche (dovute a eventi imprevedibili, straordinari e involontari);

– Agevolazioni per l’accesso al credito;

– Convenzioni per ridurre i costi dello studio;

– Prestazioni sanitarie;

– Assegni per la copertura di spese funebri.

 

 

Cassa dei dottori commercialisti (Cnpadc)

Più focalizzati sulla salute gli interventi previsti a favore della categoria dei dottori commercialisti. Abbiamo infatti:

 

– Interventi per figli invalidi e portatori di handicap;

– Interventi per la maternità;

– Polizza sanitaria;

– Assegno per assistenza domiciliare ed ospitalità in istituti di lunga degenza;

– Assegni per la copertura di spese funebri.

 

Per i figli degli iscritti è previsto il riconoscimento di borse di studio.

 

 

Cassa dei ragionieri (Cnpr)

La cassa dei ragionieri focalizza la sua tutela su salute e difficoltà economiche. Sono difatti previsti:

 

– Dei sussidi che sono erogati in presenza di particolari situazioni di difficoltà economica;

– La polizza sanitaria;

– Un assegno per assistere i minori disabili;

– Un’indennità in caso di morte.

 

 

Ente dei Consulenti del lavoro (Enpacl)

La tutela offerta dall’Enpacl ai consulenti si estende a molteplici aspetti. Gli iscritti hanno difatti diritto a:

 

– un’indennità per maternità ed infortunio;

– prestazioni in caso di gravi eventi morbosi e grandi interventi chirurgici;

– finanziamenti per attrezzature, strumenti informatici ed arredi per lo studio.

 

Inoltre, sottoscrivendo la polizza Long Term care sono estese le tutele sanitarie ed in caso d’infortunio e maternità.

 

 

Istituto dei Giornalisti (Inpgi)

La Cassa dei giornalisti prevede assegni di “superinvalidità”, la copertura della retta per il ricovero dei pensionati e la concessione di prestiti. Inoltre, per gli iscritti alla Gestione Separata, con reddito annuo medio tra i 3.000 ed i 25.ooo euro, prevede un contributo per la copertura sanitaria presso la Casagit pari a 500 euro.

 

 

Cassa del notariato (Cnn)

Piuttosto esigui, rispetto alla generalità degli stanziamenti effettuati dalle altre Casse, appaiono gli importi messi a disposizione dalla Cassa dei notai, pari a 4.400.000 euro; l’importo non è elevato è comunque dovuto anche ad un basso numero di iscritti.

Le prestazioni offerte consistono nell’indennità di maternità, nella polizza sanitaria e negli assegni di integrazione del reddito.

 

 

Ente dei medici e degli odontoiatri (Enpam)

L’Enpam, al contrario, anche grazie ai numerosi iscritti, risulta l’Ente che ha effettuato i maggiori stanziamenti dedicati al welfare della categoria, per un totale di ben 142 milioni di euro. Le prestazioni offerte sono:

 

– polizza sanitaria;

– indennità di maternità, infortunio e malattia;

– contributo per anziani non autosufficienti;

– contributo in caso di calamità ed assistenza in caso di bisogno;

– borse di studio per figli dei professionisti deceduti o inabili;

– assegno per spese funebri.

 

 

Ente dei biologi (Enpab)

L’Enpab, che ha effettuato degli stanziamenti pari a nemmeno 2 milioni di euro, prevede una polizza sanitaria, un’indennità d’invalidità, varie misure assistenziali. Rispetto agli altri Enti, tuttavia, si è fatto promotore di un interessante progetto per insegnare la cultura alimentare nelle scuole d’Italia, Biologi nelle scuole, con la previsione di borse di studio.

 

 

Ente degli infermieri (Enpap)

L’Ente degli infermieri offre le seguenti prestazioni:

 

– assegni per coprire la retta degli asili nido e per pagare libri di testo;

– assegni per maternità, malattia ed infortunio;

– assegni per stato di bisogno;

– prestazioni per gli orfani degli iscritti.

 

Inoltre, rispetto alle altre casse, prevede misure per incentivare l’avvio dell’attività, come borse di studio per ottenere il diploma, laurea, master e dottorato.

 

 

Ente dei veterinari (Enpav)

Lo stanziamento più basso appartiene all’Enpav, con soli 900.000 euro: sono previste la polizza sanitaria ed un’indennità ai pensionati per non autosufficienza, e sostegni per le famiglie in difficoltà.

 

 

Istituto degli ingegneri e degli architetti (Inarcassa)

Numerose le misure previste da Inarcassa:

 

– agevolazioni per mutui e prestiti;

– indennità per inabilità temporanea;

– indennità per figli con disabilità;

– interventi in caso di calamità naturali;

– tutela per malattia, infortunio, decesso;

– indennità di maternità e paternità.

 

 

Cassa dei Geometri (Cipag)

La cassa dei Geometri prevede le seguenti agevolazioni per gli iscritti:

 

– polizza sanitaria;

– copertura per il rischio di non autosufficienza;

– provvidenze economiche per eventi straordinari;

– aiuti per l’accesso al credito;

– indennità di matrnità.

 

 

Ente dei periti industriali (Eppi)

L’Ente dei periti industriali prevede agevolazioni per l’accesso al credito, interventi di ripristino a seguito di eventi calamitosi, e sussidi per la diminuzione del reddito. Particolarmente interessante, oltre all’indennità di maternità e paternità ed alle varie misure assistenziali, è la previsione di un bonus per la nascita del figlio.

 

 

Ente degli agenti di commercio (Enasarco)

Molto rilevanti gli stanziamenti effettuati da Enasarco, pari a quasi 81 milioni di euro. Tra i vari incentivi ricordiamo:

 

– la previsione di una polizza assicurativa;

– la copertura dei piani di alta formazione;

– dei consistenti premi per il conseguimento di titoli di studio;

– contributi per maternità, nascita ed adozione dei figli.

 

 

Ente dei periti agrari ed agrotecnici (Enpaia)

L’Enpaia, tra le altre agevolazioni, concede dei mutui agevolati per l’acquisto e la ristrutturazione della prima e della seconda casa. Prevede poi il rimborso delle spese sanitarie, comprese le cure e gli esami diagnostici, ed offre agli iscritti la Carta enpaia, che consente acquisti molto vantaggiosi.

 

 

Ente pluricategoriale di dottori agronomi e forestali, chimici, attuari e geologi (Epap)

Non si discosta dalle previsioni della generalità delle Casse l’Epab, che offre agli iscritti una polizza assicurativa, prestazioni di maternità e paternità, e sussidi in caso di difficoltà finanziarie.


Autore immagine: 123rf com

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti
24 Gen 2016 Anna Sozzi

Grazie per l’interessante comparazione! Però la cassa infermieri si chiama ENPAPI e manca la Cassa Psicologi ENPAP.