Aggiornamento del permesso di soggiorno
Lo sai che?
23 Gen 2016
 
L'autore
Temistocle Marasco
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Aggiornamento del permesso di soggiorno

Quando è necessario richiedere l’aggiornamento del permesso di soggiorno? Come si fa e quanto costa?

 

Il soggetto possessore di un permesso di soggiorno (compreso il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo) deve provvedere all’aggiornamento dei dati in esso contenuti in particolari circostanze di seguito descritte. Lo scopo è quello di avere dei documenti sempre in linea con gli eventuali cambiamenti che dovessero verificarsi nella vita della persona. L’aggiornamento viene rilasciato dalla Questura competente per territorio ed è obbligatorio per:

 

– cambio di residenza o domicilio da una provincia a un’altra;

– rinnovo del passaporto;

– variazione dei dati anagrafici (cognome, data o luogo di nascita);

– iscrizione nel proprio permesso di soggiorno del figlio minore che non ha ancora compiuto i 14 anni.

 

 

La procedura

Per tutte le tipologie di aggiornamento, è necessario ritirare presso gli uffici postali un apposito Kit, del quale compilare solo il “modulo 1”, ed aggiungere ad esso la documentazione ulteriore, che varia in base alla ragione per la quale si procede all’aggiornamento. Il tutto deve essere consegnato allo “Sportello Amico” degli uffici postali per la spedizione alla Questura competente, che rilascerà una ricevuta di avvenuta spedizione. Non tutti gli uffici postali hanno questo tipo di sportello. Per trovare quello più vicino, è possibile chiamare il numero verde 803.160, che è gratuito per chi chiama da rete fissa e a pagamento per chi chiama da telefono cellulare (in base alla tariffa applicata dal proprio operatore). Seguirà quindi la convocazione in Questura. È possibile verificare lo stato della propria domanda e la data di convocazione tramite il sito http://www.portaleimmigrazione.it, inserendo username e password presenti sulla ricevuta rilasciata.

 

 

La documentazione comune a tutte le richieste di aggiornamento

Per tutte le richieste di aggiornamento:

 

– modulo 1 del kit reperibile gratuitamente in tutti gli uffici postali;

– fotocopia del passaporto o di documento equivalente;

– fotocopia del permesso di soggiorno;

– fotocopia del codice fiscale.

 

Ai documenti sopra descritti, bisogna aggiungere quelli legati allo specifico motivo per il quale si richiede l’aggiornamento:

 

– per il cambio di residenza: nessun altro documento in quanto la compilazione del modulo 1 vale come autocertificazione;

– per il cambio di passaporto: copia del nuovo passaporto;

– per la variazione dei dati anagrafici: copia della dichiarazione dell’autorità consolare della nazione d’origine, che dimostra che le nuove generalità fanno riferimento alla persona che ha richiesto l’aggiornamento;

– per iscrizione del figlio minore di anni 14: è sufficiente la compilazione del modulo 1, quale autocertificazione, allegando la fotocopia del passaporto o titolo equipollente con il quale il minore ha fatto ingresso in Italia.

 

 

L’aggiornamento delle fotografie

Se la carta di soggiorno viene utilizzata come documento di identificazione personale, devono essere aggiornate le fotografie ogni cinque anni. In questo caso bisogna compilare semplicemente il “modulo 1”.

 

 

I costi

La spedizione del kit effettuata tramite ufficio postale ha un costo di 30 euro. Ad esse si aggiunge un versamento tramite bollettino di € 27,50 per il permesso di soggiorno elettronico (salvo che per i permessi di soggiorno di durata inferiore 90 giorni) e una marca da bollo di 16 euro.

 


Autore immagine: 123rf com

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti