Impugnazione ipoteca Equitalia: la legittimazione passiva
Lo sai che?
25 Gen 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Impugnazione ipoteca Equitalia: la legittimazione passiva

Mediazione tributaria e chiamata in causa di Equitalia e non dell’ente titolare del tributo.

 

Il contribuente che impugna l’ipoteca iscritta da Equitalia deve citare in causa solo quest’ultima e non l’Agenzia delle Entrate o l’altro ente titolare del credito: legittimato passivo al giudizio è, infatti, solo l’agente della riscossione e nessun altro. Lo ha detto la Commissione Tributaria Regionale di Roma con una recente sentenza [1] che ha accolto il ricorso principiale di Equitalia e quello incidentale dell’Agenzia delle entrate.

 

Il collegio ha risolto la questione relativa agli aspetti processuali ricordando che nel processo tributario, quando la controversia ha ad oggetto vizi propri della cartella di pagamento ed anche atti consequenziali che si inseriscono nella fase esecutiva, deve essere chiamato in causa solamente il concessionario del servizio di riscossione, cui gli atti stessi sono imputabili. Posto peraltro il recente orientamento della Cassazione secondo cui le nullità degli atti tributari devono essere fatte valere inderogabilmente entro 60 giorni dalla notifica dell’atto tributario prodromico, risulterà difficile individuare spazi per un’impugnazione di ipoteca relativa a vizi attinenti al merito del tributo. Sicché gli unici vizi censurabili dal contribuente saranno quelli della cartella stessa (cosiddetti “vizi propri”), come per esempio un difetto di notifica o il calcolo del debito per il quale si agisce (si ricordi, infatti, che l’ipoteca si può iscrivere solo per debiti superiori a 20mila euro, anche se si tratta di prima casa).

 

Ricordiamo infine che, a partire dal 1° gennaio 2016, per le ipoteche di valore superiore a 20.000 euro è necessario prima esperire la nuova mediazione tributaria prima del giudizio.


[1] CTR Roma sent. n. 6255/15.

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
 
Commenti