Morte del titolare di assicurazione auto: l’erede che deve fare?
Lo sai che?
27 Gen 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Morte del titolare di assicurazione auto: l’erede che deve fare?

Rc auto per veicoli a motore: che succede all’apertura della successione, gli adempimenti che gli eredi devono compiere.

 

Quando si apre la successione, uno dei problemi tipici degli eredi è gestire il passaggio di proprietà dell’automobile intestata al defunto e, soprattutto, il rapporto ancora in essere con l’assicurazione per la polizza sulla responsabilità civile automobilista (cosiddetta rc auto).

 

Passaggio di proprietà dell’auto

Per quanto riguarda il passaggio di proprietà, ci siamo già occupati di questo aspetto nell’articolo: “Se l’erede usa l’auto del defunto senza passaggio di proprietà” spiegando che è compito degli eredi aggiornare il certificato di proprietà e la carta di circolazione. In pratica, dopo aver accettato l’eredità, è necessario chiedere la registrazione dell’atto di accettazione ad uno sportello ACI. In mancanza di tale adempimento, se l’erede circola con l’auto del defunto senza aver prima aggiornato il certificato di proprietà e la carta di circolazione, rischia una multa e il ritiro della carta di circolazione.

 

 

Rapporto con l’assicurazione

Assai importante è anche il rapporto tra eredi e compagnia assicurativa. Difatti, è bene sapere che l’auto non può essere lasciata parcheggiata sulla pubblica via con la polizza rc auto scaduta: il contratto con l’assicurazione va necessariamente rinnovato. Diversamente gli eredi risponderebbero della multa per “mancata copertura assicurativa”. L’assicurazione infatti serve a coprire eventuali sinistri o danni procurati dal mezzo anche se fermo.

 

L’erede deve essere quindi consapevole di rispondere di tutti i beni entrati nel proprio patrimonio, ivi compresa l’automobile lasciata sulla strada; egli dovrà curarsi di custodire il mezzo del defunto all’interno di un garage o di un’area privata; diversamente, dovrà rinnovare la polizza auto (leggi l’approfondimento “L’auto nel parcheggio deve avere l’assicurazione”). Ciò vale anche nel caso in cui l’erede abbia accettato l’eredità con beneficio di inventario.

 

 

Gli adempimenti degli eredi

In ogni caso gli eredi devono tempestivamente informare la compagnia assicurativa del decesso del titolare della polizza; il contratto in essere può essere estinto con la richiesta di rimborso della parte di premio non goduto oppure può essere trasferito in capo al nuovo proprietario; in questo caso però, non sempre si può passare insieme al contratto anche la stessa classe di merito di cui godeva il defunto.

 

La classe di merito può essere acquisita solo da un convivente iscritto nello stesso nucleo familiare avvalendosi della previsione contenuta nel decreto Bersani [1].


[1] Art. 5 DL 7/2007 conv. in L. 40/2007, c.d. decreto Bersani.

 

Autore immagine: 123rf com

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti