HOME Articoli

Lo sai che? Pubblicato il 30 gennaio 2016

Articolo di

Lo sai che? Cucito, riparazioni fondamentali, orlo e toppe

> Lo sai che? Pubblicato il 30 gennaio 2016

Orlo a pantaloni e gonna, toppe, strappo e rammendo, scucitura.

Non bisogna spaventarsi se ad un capo di abbigliamento manca un bottone oppure si è strappato, o

semplicemente non riusciamo più a indossarlo. Qui impareremo a trasformare o ripristinare un capo con piccole riparazioni usando tecniche classiche delle riparazioni anche in modo creativo

Orlo a pantaloni o gonna

Procedimento

– Per prima cosa indicare con uno spillo (o una spilla da balia) il punto in cui intendiamo far arrivare il nostro orlo.

– Prima di tagliare misurare con il metro 2 cm in più rispetto al punto in cui abbiamo deciso che finisca il capo di abbigliamento . A questo punto si taglia.

– Concluso il taglio si passa alla cucitura, si guarda il capo al rovescio, si ripiega il tessuto a 1 cm e poi si ripiega ulteriormente, fermando il tutto con degli spilli.

– A questo punto praticare la cucitura sul rovescio cercando di stare con la cucitura a 2 mm dalla piegatura.

01

Mettere una toppa

La toppa la si può acquistare già fatta o ricavare da scampoli di tessuti.

Procedimento

– Fermare lo strappo con dei punti a mano sul capo di abbigliamento.

– Appoggiare la toppa scelta sullo strappo e fermarla con degli spilli.

– A questo punto effettuare una cucitura, semplice dritta a macchina, o il punto invisibile; se si preferisce si può fare uno zig-zag attorno alla toppa con un filo con colore a contrasto. Se lo strappo si trova su un jeans la toppa si può mettere all’interno del pantalone in modo da lasciare lo strappo visibile usando magari un tessuto colorato o di paillettes o di vostro gradimento.

02

Strappo o rammendo

 Possiamo trovarci davanti a diversi tipi di danni, strappi e buchi. Abbiamo visto come coprire uno strappo con una toppa, ma possiamo affrontare questo piccolo problema con un’altra soluzione: il rammendo. Il rammendo di un calzino di svolge nel medesimo modo ma dal dritto del tessuto lasciando comunque il lavoro morbido senza tirare i punti di cucito.

 

Procedimento

– Guardiamo dal dritto il nostro strappo o buco e troviamo un filo del colore del tessuto.

– Individuiamo la direzione della trama e dell’ordito del tessuto e rivoltiamo il nostro capo dalla parte del rovescio iniziando il rammendo circa 1 cm più in là del buco.

– Facciamo dei punti cercando di seguire la trama e poi facciamo lo stesso con l’ordito, cercando di rifare il telaio del tessuto. I punti devono risultare non troppo tirati, il giusto per unire un pò i lembi strappati.

– Fermiamo poi il lavoro con il nodo finale.

Il rammendo di un calzino di svolge nel medesimo modo ma dal dritto del tessuto lasciando comunque il lavoro morbido senza tirare i punti di cucito.

Scucitura

Se si deve riparare una scucitura occorre procedere in questo modo.

Procedimento

– Mettere il nostro capo al rovescio.

– Individuare la scucitura e cercare di capire quale sia il modo migliore per cucirla scegliendo se sia più adatta la macchina o la cucitura a mano.

– Cucire con il punto dritto seguendo la cucitura precedentemente disfatta, fermando in partenza la cucitura e nel punto finale.

– Rivoltare il capo e verificare se siamo soddisfatti della cucitura.

Come-fare-la-piccola-sartoria

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK