Cucito, riparazioni fondamentali, orlo e toppe
Lo sai che?
30 Gen 2016
 
L'autore
Edizioni Simone
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Cucito, riparazioni fondamentali, orlo e toppe

Orlo a pantaloni e gonna, toppe, strappo e rammendo, scucitura.

 

Non bisogna spaventarsi se ad un capo di abbigliamento manca un bottone oppure si è strappato, o

semplicemente non riusciamo più a indossarlo. Qui impareremo a trasformare o ripristinare un capo con piccole riparazioni usando tecniche classiche delle riparazioni anche in modo creativo

 

Orlo a pantaloni o gonna

 

Procedimento

– Per prima cosa indicare con uno spillo (o una spilla da balia) il punto in cui intendiamo far arrivare il nostro orlo.

– Prima di tagliare misurare con il metro 2 cm in più rispetto al punto in cui abbiamo deciso che finisca il capo di abbigliamento . A questo punto si taglia.

– Concluso il taglio si passa alla cucitura, si guarda il capo al rovescio, si ripiega il tessuto a 1 cm e poi si ripiega ulteriormente, fermando il tutto con degli spilli.

– A questo punto praticare la cucitura sul rovescio cercando di stare con la cucitura a 2 mm dalla piegatura.

 

01

Mettere una toppa

La toppa la si può acquistare già fatta o ricavare da scampoli di tessuti.

 

Procedimento

– Fermare lo strappo con dei punti a mano sul capo di abbigliamento.

– Appoggiare la toppa scelta sullo strappo e fermarla con degli spilli.

– A questo punto effettuare una cucitura, semplice dritta a macchina, o il punto invisibile; se si preferisce si può fare uno zig-zag attorno alla toppa con un filo con colore a contrasto. Se lo strappo si trova su un jeans la toppa si può mettere all’interno del pantalone in modo da lasciare lo strappo visibile usando magari un tessuto colorato o di paillettes o di vostro gradimento.

 

02

 

Strappo o rammendo

 Possiamo trovarci davanti a diversi tipi di danni, strappi e buchi. Abbiamo visto come coprire uno strappo con una toppa, ma possiamo affrontare questo piccolo problema con un’altra soluzione: il rammendo. Il rammendo di un calzino di svolge nel medesimo modo ma dal dritto del tessuto lasciando comunque il lavoro morbido senza tirare i punti di cucito.

 

Procedimento

– Guardiamo dal dritto il nostro strappo o buco e troviamo un filo del colore del tessuto.

– Individuiamo la direzione della trama e dell’ordito del tessuto e rivoltiamo il nostro capo dalla parte del rovescio iniziando il rammendo circa 1 cm più in là del buco.

– Facciamo dei punti cercando di seguire la trama e poi facciamo lo stesso con l’ordito, cercando di rifare il telaio del tessuto. I punti devono risultare non troppo tirati, il giusto per unire un pò i lembi strappati.

– Fermiamo poi il lavoro con il nodo finale.

Il rammendo di un calzino di svolge nel medesimo modo ma dal dritto del tessuto lasciando comunque il lavoro morbido senza tirare i punti di cucito.

 

 

Scucitura

Se si deve riparare una scucitura occorre procedere in questo modo.

 

Procedimento

– Mettere il nostro capo al rovescio.

– Individuare la scucitura e cercare di capire quale sia il modo migliore per cucirla scegliendo se sia più adatta la macchina o la cucitura a mano.

– Cucire con il punto dritto seguendo la cucitura precedentemente disfatta, fermando in partenza la cucitura e nel punto finale.

– Rivoltare il capo e verificare se siamo soddisfatti della cucitura.

 

 

 

Come-fare-la-piccola-sartoria


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti