Semplificazioni in materia di rapporto di lavoro
Professionisti
30 Gen 2016
 
L'autore
Edizioni Simone
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Semplificazioni in materia di rapporto di lavoro

Le semplificazioni in materia di costituzione e gestione del rapporto di lavoro introdotte dal Jobs Act.

 

Alcune disposizioni del D.Lgs. 151/2015 (artt. 14-19) introducono modifiche e innovazioni in materia di costituzione e gestione del rapporto di lavoro.

 

Comunque, le novità non sono tutte immediatamente operative: in alcuni casi è necessaria l’emanazione della normativa regolamentare di attuazione, in altri casi l’efficacia è differita rispetto alla data di entrata in vigore del D.Lgs. 151/2015.

 

Le principali novità sono le seguenti:

 

— per fruire di benefici contributivi o fiscali o di altre agevolazioni connesse con la stipula di contratti collettivi aziendali o territoriali, gli accordi sindacali devono essere depositati in via telematica presso la competente DTL;

 

— il libro unico del lavoro (LUL), dal 1°-1-2017, sarà tenuto, in modalità telematica, presso il Ministero del Lavoro (dovranno essere definite le regole operative);

 

— tutte le comunicazioni agli uffici competenti in materia di rapporto di lavoro sono effettuate in via telematica. Un’unica comunicazione varrà, come ora, nei confronti di tutti gli uffici interessati (cd. pluriefficacia), grazie all’interoperabilità tra le diverse amministrazioni. La modalità telematica si applica alle comunicazioni relative al collocamento mirato, agli incentivi, alle politiche attive e alla formazione professionale, nonché per il nulla osta al lavoro subordinato dei cittadini extracomunitari nel settore dello spettacolo.

 

 

La modulistica resta quella approvata con D.M. 30-10-2007, fino all’aggiornamento dei modelli esistenti;

 

— è soppressa lautorizzazione per il lavoro allestero. I lavoratori italiani disponibili a svolgere attività all’estero dovevano iscriversi in apposita lista di collocamento ed era necessario il nulla-osta all’assunzione rilasciato dall’ufficio competente. Ora, invece, per effetto del D.Lgs. 151/2015, in caso di lavoratori italiani da impiegare o da trasferire all’estero, non sono necessari adempimenti amministrativi ulteriori, purché siano rispettate le condizioni prescritte dalla legge (D.L. 317/1987 conv. in L. 398/1987). In particolare, il trattamento economico e normativo deve risultare, da contratto, complessivamente non inferiore a quello previsto dai contratti collettivi nazionali di lavoro per la categoria di appartenenza del lavoratore (deve essere specificata nel contratto l’entità delle prestazioni in denaro o in natura connesse con lo svolgimento del lavoro all’estero); deve essere prevista, sempre da contratto, la possibilità di trasferimento in Italia della quota di valuta trasferibile delle retribuzioni corrisposte all’estero; deve esservi la copertura assicurativa del viaggio di andata e di rientro (per ogni viaggio), per i casi di morte o di invalidità permanente; specificazione del tipo di sistemazione logistica; idonee misure in materia di sicurezza;

 

— le assunzioni della gente di mare avvengono con le modalità ordinarie previste per la generalità dei lavoratori (sono di conseguenza modificate le disposizioni del D.P.R. 231/2006 sul cd. Collocamento della gente di mare).

 

Inoltre, vi sarà un’integrazione delle informazioni e dei dati contenuti nella Banca dati in materia di politiche attive e passive del lavoro, con la previsione di un nucleo di dati costituenti il Fascicolo dell’azienda.

 

In materia di rapporto di lavoro, poi, anche per i dipendenti privati, così come per quelli pubblici, potranno essere introdotte causali di esenzione dall’obbligo di reperibilità durante le assenze dal lavoro per malattia (per l’efficacia della disposizione, si dovrà attendere l’emanazione di un apposito decreto interministeriale).

Ulteriori innovazioni riguardano la possibilità di cessione di riposi e ferie tra i dipendenti e le regole in materia di dimissioni.

 

Guida-al-jobs-act


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti