Lettera di assunzione lavoratore domestico: fac simile
Lo sai che?
6 Feb 2016
 
L'autore
Temistocle Marasco
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Lettera di assunzione lavoratore domestico: fac simile

Lavoro domestico: modello di contratto per perfezionare l’assunzione.

 

L’attività di lavoro domestico è attualmente disciplinata dal contratto collettivo nazionale in vigore dal 1.07.2013 fino al 31.12.2016. Il rapporto di lavoro si formalizza con una lettera di assunzione, che deve indicare le generalità delle parti, la data di assunzione (e quella di cessazione, se il contratto è a tempo determinato), il luogo e l’orario di lavoro, la retribuzione mensile o oraria, l’inquadramento del lavoratore (la categoria e le mansioni), l’esistenza o meno della convivenza, il periodo di ferie. L’accordo deve essere sottoscritto e ciascuna delle parti deve averne una copia.

 

L’assunzione deve essere formalizzata tramite una comunicazione all’Inps, da effettuare entro il giorno precedente alla data di assunzione, utilizzando le procedure telematiche previste sul sito dell’ente. Se il lavoratore è un extracomunitario non residente in Italia, è necessario che il datore di lavoro presenti domanda nell’ambito del cosiddetto “decreto flussi”, che consente al futuro dipendente l’ingresso in Italia e il completamento della trafila burocratica legata all’assunzione e al permesso di soggiorno.

 

 

Lettera di assunzione lavoratore domestico

 

Con il presente accordo, il sottoscritto _____, nato a ____ il _____ residente in ______, C.F.: _________, in qualità di datore di lavoro,

DICHIARA

di assumere alle proprie dipendenze il lavoratore _______, nato a ____, il _____, residente in _____, c.f.: ________, documento di identità n. _____ in qualità di (specificare l’inquadramento e le mansioni), ivi instaurando un rapporto di lavoro domestico alle condizioni di seguito indicate.

Tipologia del rapporto: (indicare se l’assunzione e a tempo determinato o indeterminato, full time o part time)

Data di inizio del rapporto di lavoro:

Data cessazione: (se a tempo determinato)

Indirizzo luogo di lavoro:

Regime di convivenza: (indicare se sussiste o meno la convivenza)

Mansioni prevalenti:

Livello di inquadramento: (ad esempio A o CS)

Retribuzione oraria o retribuzione mensile lorda:

Vitto e alloggio:

Numero ore di lavoro settimanali:

Numero ore di lavoro giornaliere:

Giorni di lavoro settimanali:

Giorno di riposo (e ulteriore mezza giornata di riposo, per il lavoratore convivente):

Periodo di ferie annuali:

Durata periodo di prova:

Per tutto quanto non previsto nel presente accordo, si fa riferimento al CCNL “Lavoro Domestico” in vigore dal 1/7/ 2013 al 31/12/2016.

Le parti si impegnano reciprocamente a rispettare tale contratto.

 

Si allega:

– documento di riconoscimento in corso di validità del lavoratore;

– codice fiscale del lavoratore;

– attestati di qualifica del lavoratore (se posseduti).

 

Firma datore di lavoro                                        Firma lavoratore

 


Autore immagine: 123rf com

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti