Bonus ristrutturazioni per impianto di riscaldamento e valvole termostatiche
Lo sai che?
12 Feb 2016
 
L'autore
Temistocle Marasco
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Bonus ristrutturazioni per impianto di riscaldamento e valvole termostatiche

Voglio sostituire l’impianto di riscaldamento e applicare le valvole termostatiche: ho diritto al bonus ristrutturazioni e in che percentuale?

 

La detrazione Irpef/Ires per la riqualificazione energetica degli edifici ha subito una proroga e si applica nella misura del 65% per le spese sostenute nel periodo che va dal 1 gennaio 2016 al 31.12.2016 [1]. Le spese per la sostituzione dell’impianto di riscaldamento preesistente con caldaia a condensazione e installazione delle valvole termostatiche fruiscono della detrazione del 65%. Affinchè si possa fruire delle agevolazioni, è necessario che nell’edificio sia già presente un impianto termico e che le migliorie consentano un maggiore risparmio energetico. Il miglioramento delle prestazioni, a tal fine, deve essere certificato da un tecnico abilitato.

 

Valvole termostatiche obbligatorie con riscaldamento centralizzato

Si ricorda che nei condomìni e negli edifici polifunzionali in cui è presente il riscaldamento centralizzato o una rete di teleriscaldamento, è obbligatoria l’installazione, entro il 31 dicembre 2016, da parte delle imprese di fornitura del servizio di contatori individuali per misurare l’effettivo consumo di calore o di raffreddamento o di acqua calda per ciascuna unità immobiliare. Eventuali casi di impossibilità tecnica alla installazione dei suddetti sistemi di contabilizzazione devono essere riportati in apposita relazione tecnica del progettista o del tecnico abilitato.

 

Qualora l’uso di contatori individuali non sia tecnicamente possibile o non sia efficiente in termini di costi, per la misura del riscaldamento si ricorre all’installazione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore individuali (valvole termostatiche), per misurare il consumo di calore in corrispondenza a ciascun radiatore posto all’interno delle unità immobiliari dei condomini o degli edifici polifunzionali [2]. Tuttavia, se l’installazione dei nuovi componenti, da un punto di vista tecnico, dovesse risultare impossibile o eccessivamente gravosa e sproporzionata rispetto ai vantaggi potenziali in termini di risparmio energetico, l’obbligo viene meno. In tali casi sono presi in considerazione metodi alternativi efficienti in termini di costi per la misurazione del consumo di calore. Il cliente finale può anche affidare la gestione del servizio di termoregolazione e contabilizzazione del calore ad un operatore diverso dall’impresa di fornitura, secondo modalità stabilite dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico.

 

 

Valvole termostatiche facoltative per impianti autonomi

L’obbligo di installazione delle valvole termostatiche non coinvolge anche gli impianti autonomi di riscaldamento. Tuttavia, il singolo proprietario può comunque avere interesse a dotarsi di un simile strumento, al fine di tenere maggiormente sotto controllo i consumi.


[1] Art. 1, c. 74, lett. a, e 87 l. n. legge 208/2015 e successive modificazioni.

[2] Art. 9, c. 5, d.lgs. n. 102/2014, in applicazione della direttiva sull’efficienza energetica 2012/27/Ue.

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti