Come anticipare la pensione di vecchiaia
Lo sai che?
14 Feb 2016
 
L'autore
Noemi Secci
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Come anticipare la pensione di vecchiaia

Possibilità di accedere alla pensione di vecchiaia con 5 anni o con 15 anni di contributi: chi ne ha diritto, a quali condizioni, adempimenti necessari.

 

Per raggiungere la pensione di vecchiaia, secondo quanto dispone la Legge Fornero [1] non basta il requisito di età, peraltro piuttosto severo (nel 2016, 66 anni e 7 mesi per uomini e lavoratrici pubbliche, 66 anni e 1 mese per le autonome, 65 anni e 7 mesi per le dipendenti): è necessario, difatti, il possesso di almeno 20 anni di contributi, ed il raggiungimento di un trattamento pari almeno ad 1,5 volte l’assegno sociale.

Tali parametri, imposti dalla riforma delle pensioni, non sono certamente facili da rispettare: tuttavia, esistono diverse “scappatoie”, a tutt’oggi poco conosciute, che permettono di alleggerire i requisiti per raggiungere il trattamento di vecchiaia. Vediamoli in questo breve vademecum.

 

 

Deroga Amato

Grazie alla Legge Amato [2], tutt’ora valida, come ha confermato una nota circolare dell’Inps [3], possono raggiungere la pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi i soggetti che possiedono i seguenti requisiti:

 

– possesso di 15 anni di contributi collocati antecedentemente al 31 dicembre 1992;

 

– in alternativa, possesso di 15 anni di contribuzione, in qualsiasi data collocati, assieme al possesso di 25 anni di anzianità contributiva (cioè il primo contributo deve risalire ad almeno 25 anni precedenti la data della pensione), e di 10 anni lavorati discontinuamente;

 

– in alternativa, autorizzazione ai contributi volontari richiesta anteriormente al 31 dicembre 1992.

 

L’età utile al pensionamento è quella attualmente vigente per l’ordinaria pensione di vecchiaia:

 

  • 66 anni e 7 mesi per gli uomini e le lavoratrici pubbliche;

66 anni e 1 mese per le lavoratrici autonome;

65 anni e 7 mesi per le lavoratrici dipendenti del settore privato.

 

Per conoscere come aumenteranno, negli anni, i requisiti di età per la pensione di vecchiaia, vi invitiamo a leggere la nostra guida: come calcolare quando andare in pensione.

 

 

Opzione Contributiva Dini

Chi possiede almeno 15 anni di contributi, ma non possiede nessuno dei requisiti della Deroga Amato, può comunque raggiungere la pensione di vecchiaia optando per il calcolo contributivo dell’assegno: questa possibilità, a tutt’oggi pienamente valida, è data dall’Opzione Contributiva Dini [4].

 

Per avvalersi dell’Opzione contributiva sono però necessari i seguenti requisiti:

 

– possesso di almeno 15 anni di contributi;

– possesso dell’età minima per la pensione di vecchiaia;

– meno di 18 anni di contributi collocati anteriormente al 31 dicembre 1995;

– almeno 5 anni versati successivamente al 31 dicembre 1995.

 

L’Opzione può essere esercitata direttamente al momento del pensionamento, in quanto, una volta manifestata, non può più essere revocata.

 

 

Computo nella Gestione Separata

Chi possiede gli stessi requisiti dell’Opzione Contributiva Dini, qualora sia iscritto alla Gestione Separata, può optare per il computo in tale gestione: in pratica, può sommare, senza costi, tutti i contributi posseduti nelle altre casse a quelli versati nella Gestione Separata, per ottenere la pensione di vecchiaia.

Nonostante l’assegno debba essere calcolato col metodo contributivo, il cumulo può essere conveniente per chi possiede contributi “spezzati” in casse diverse, per ottenere un’unica pensione, a condizioni più “leggere”.

 

 

Vecchiaia contributiva

Un’altra possibilità di ottenere il trattamento di vecchiaia con pochi anni di contributi è offerta agli iscritti alla Gestione Separata, ed a chi non possiede contributi collocati prima del 1996: si tratta della pensione di vecchiaia contributiva.

 

I requisiti per il suo raggiungimento sono:

 

– almeno 70 anni e 7 mesi di età;

– un minimo di 5 anni di contributi.

 

Il trattamento è calcolato interamente col sistema contributivo.

 

 

Pensione di vecchiaia anticipata

Un’ultima modalità di alleggerire i requisiti per la pensione di vecchiaia è offerta ai lavoratori con un’invalidità superiore all’80%: il requisito “scontato”, però, non è quello contributivo, ma quello di età.

 

Possono difatti ottenere la pensione di vecchiaia anticipata:

 

– gli uomini, con invalidità superiore all’80%, al raggiungimento di 60 anni e 7 mesi di età;

-le donne, con invalidità superiore all’80%, al raggiungimento di 55 anni e 7 mesi di età.

 

Per i non vedenti, i requisiti sono, rispettivamente, 55 anni e 7 mesi e 50 anni e 7 mesi.

La pensione di vecchiaia anticipata non può, purtroppo, essere fruita dai dipendenti pubblici.


[1] D.L: 201/2011.

[2] D.lgs. 503/1992.

[3] Inps Circ. n. 16/2013.

[4] L. 335/1995.

 

Autore immagine: 123rf com

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti
14 Feb 2016 umberto canna

salve, essendo nato il 26 ottobre 1953 , e dipendente autoferrotranviere con la qualifica “Coordinatore di Esercizio”, assunto il 20 luglio 1982,+ servizio militare+4 mesi contributi da enti locale, vorrei sapere se posso beneficiare di qualche forma di pensione anticipata. Quale sara’ se no la data del futuro pensionamento, e quale metodo di calcolo per la mia pensione?
grazie a presto.

 
14 Feb 2016 vincenzo mangiaracina

Ho lavorato dal 1970 al 1975 nell’Arma dei Carabinieri, non hanno versato i contributi durante tale periodo. Dopo il concedo mi hanno trattenuto dal TFR la cifra x i 5 anni che avrebbero dovuto versare loro. Al momento della pensione di vecchiaia mi ritroverò con 5 anni versati da me e non mi riconosceranno neanche un anno come militare di leva. perchè questa DISCRIMINAZIONE.
Viviamo ancora in un Paese, dove i diritti sono uguali x tutti ?

 
15 Feb 2016 Giuseppe Adamo

Ho lavorato 18 mese a USL n°1 di Trapani dal 06/ 1995 al 12/ 1996 come agente tecnico. Come mai nn mi hanno versato i contributi e me li ritrovo figurativi? Visto che sono prossima alla pensione mi puoi aiutare a sbrigare questa faccenda grazie anticipato buon lavoro