Erasmus, contributi e sovvenzioni per viaggi, master e tirocini
Lo sai che?
19 Feb 2016
 
L'autore
Noemi Secci
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Erasmus, contributi e sovvenzioni per viaggi, master e tirocini

L’Erasmus student network ha pubblicato una guida aggiornata, che illustra tutte le misure a favore di studenti, tirocinanti, insegnanti e imprenditori.

 

Un nuovo vademecum completo faciliterà l’accesso degli studenti agli incentivi del programma Erasmus: si tratta del manuale intitolato “Studying & Training Abroad, Student Guidebook“.

La guida contiene tutte le informazioni necessarie per partecipare al programma di mobilità Erasmus, che finanzia, con oltre 92 milioni di euro, esperienze all’estero per studenti, insegnanti, imprenditori e tirocinanti. L’Erasmus, difatti, non sovvenziona i soli spostamenti internazionali degli studenti universitari, ma prevede anche la possibilità di conseguire master, di partecipare a programmi per insegnanti, imprenditori e dottori di ricerca, nonché di effettuare percorsi di tirocinio formativo. Vediamo, nel dettaglio, le misure attualmente disponibili.

 

 

Sovvenzioni alla mobilità per gli studenti

Gli studenti ed i neolaureati possono confrontarsi con realtà universitarie e lavorative di tipo internazionale, seguendo corsi e sostenendo esami presso un istituto di un altro Paese, o praticando un tirocinio formativo in un’azienda all’estero.

La durata massima dell’esperienza è pari a 12 mesi per ciascun ciclo di studi.

 

Lo studente Erasmus può ricevere un contributo comunitario per affrontare le spese di viaggio, vitto o alloggio; possono essere previsti anche ulteriori contributi offerti dalle Autorità Nazionali o dall’Istituto di appartenenza. Per ricevere le borse di studio, è necessario candidarsi presso l’istituto di appartenenza, che gestisce in autonomia i bandi di mobilità.

Lo studente può comunque seguire i corsi e usufruire delle strutture dell’istituto ospitante senza pagare tasse di iscrizione, anche se non è beneficiario di borsa, col solo possesso dello status di studente Erasmus.

 

 

Sovvenzioni per tirocini internazionali

Gli studenti, gli assistenti di lingua ed i neolaureati che desiderano svolgere un’esperienza di lavoro all’estero, grazie al programma Erasmus possono svolgere un tirocinio dai 2 a 12 mesi. Lo stage può essere effettuato presso un’impresa o un’altra organizzazione situata all’estero.

Anche relativamente ai tirocini è possibile ricevere un contributo dall’Unione europea ed ulteriori sovvenzioni, erogate dalle Autorità Nazionali o dall’Istituto di appartenenza. Per ricevere i contributi, è necessario candidarsi presso l’istituto di appartenenza, o quello presso il quale ci si è laureati, che gestisce autonomamente i bandi di mobilità.

 

 

Incentivi alla mobilità per gli insegnanti

Anche gli insegnanti che desiderano accrescere le proprie competenze ed effettuare ricerche in ambito internazionale possono ricevere delle sovvenzioni, grazie al bando Jean Monnet: il bando, attualmente in attesa di riapertura, promuove le eccellenze nell’insegnamento e la ricerca nel campo degli studi sull’Unione europea.

Non è possibile candidarsi direttamente, ma attraverso un Istituto d’istruzione superiore, un’organizzazione attiva negli studi europei, o un’associazione di professori e ricercatori specializzati in tali studi.

 

 

Sovvenzioni alla mobilità degli adulti

I programmi Erasmus non si limitano al solo campo scolastico ed universitario, ma sono finalizzati anche alla creazione di nuove imprese. A tal fine, anche gli adulti non impegnati in percorsi di studio possono fruire delle sovvenzioni per la mobilità internazionale; sono finanziati, in particolare:

 

– le attività di insegnamento e di formazione (presso un’organizzazione partner in un altro Paese europeo);

– le attività di partecipazione a conferenze, seminari, corsi strutturati;

– i periodi di affiancamento lavorativo.

 

Per quanto riguarda l’affiancamento lavorativo, detto Job-shadowing, si tratta di una misura dedicata ai neo-imprenditori ed agli aspiranti imprenditori: il Job-shadowing consiste nel seguire l’attività di un’impresa situata in un Paese estero, al fine di apprendere la gestione aziendale e capire come muoversi nel mercato internazionale.

Il progetto sovvenziona le spese di mobilità, e può avere una durata complessiva tra 1 e 2 anni, mentre l’osservazione può avere una durata massima di 2 mesi; l’attività deve essere svolta presso un’organizzazione pertinente attiva nel settore prescelto.

 

Per ulteriori approfondimenti su tutte le attività Erasmus sovvenzionate, potete leggere la guida dell’Erasmus Student Network.


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti