Virus pc, se ti chiedono il riscatto per riavere i tuoi dati
Miscellanea
23 Feb 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Virus pc, se ti chiedono il riscatto per riavere i tuoi dati

Virus Cryptolocker, cosa fare se il computer viene bloccato e i dati vengono codificati.

 

Nelle ultime settimane si sono moltiplicati i casi di pc infettati dal virus Cryptolocker e da malware simili, che criptano tutti i dati di un pc, o lo bloccano, in cambio del pagamento di un riscatto. Nessuno può dirsi completamente al riparo da questo rischio, ma esistono dei modi per prevenirlo efficacemente, ed alcuni rimedi utili nel caso si sia già stati infettati.

 

 

Virus blocca pc: come evitarlo

La maggior parte delle volte, i virus che bloccano il pc o ne criptano il contenuto arrivano dalle mail: è dunque consigliabile non aprire, non scaricare e non cliccare su link o allegati di provenienza sconosciuta o dubbia.

La sezione Polpost di Treviso, a tal proposito, ha segnalato delle mail apparentemente provenienti dall’Agenzia delle Entrate, dalle Poste o dall’Enel, in cui si comunicano dei problemi con i pagamenti e si invita ad aprire un allegato per avere maggiori informazioni. Una volta aperto l’allegato, è lanciato un programma eseguibile che cripta tutti i dati del pc e quelli condivisi: le più bersagliate dalla truffa sono le aziende, ma non mancano le denunce dei privati.

 

Lo stesso potrebbe accadere durante la navigazione in siti sconosciuti, o addirittura navigando in social network come Facebook, quando ci viene richiesto di cliccare su certi link. La richiesta potrebbe provenire anche da un messaggio di un nostro amico, o presunto tale.

 

Sicuramente può aiutare a prevenire l’intrusione dei malware l’installazione di un buon antivirus aggiornato, che bloccherà il download di queste componenti prima che accada l’irrimediabile. Per questo è consigliabile mantenere sempre attivo il proprio antivirus, anche quando ci sembra troppo “severo” nel bloccare siti e programmi: se siamo veramente sicuri dell’attendibilità del software che stiamo scaricando, possiamo disattivare l’antivirus temporaneamente, ma ricordiamoci di riattivarlo subito dopo l’installazione, per non esporre il pc a minacce.

 

Può essere utile anche l’installazione di programmi come CryptoPrevent, cioè di software che disabilitano le autorizzazioni usate dal virus per installarsi. Il software modifica le politiche di sicurezza di Windows, impedendo che un programma possa essere eseguito dalla cartella Dati Applicazioni (dovremo però impostare il programma in modo che i programmi già esistenti possano continuare a funzionare, altrimenti l’accorgimento creerà più problemi che benefici).

 

In ogni caso, è caldamente raccomandato il backup, cioè il salvataggio di tutti i dati, periodico, in hard disk esterni, non collegati al pc: i virus del tipo Cryptolocker, difatti, sono in grado di criptare tutto ciò che è collegato al pc, comprese le cartelle condivise in rete.

 

 

Virus blocca pc: come rimediare

Se, nonostante le precauzioni, siamo caduti nella trappola dei cyber criminali, e non abbiamo fatto il backup dei dati, non è il caso di disperare: nella rete, difatti, si trovano diversi strumenti in grado di decodificare gli strumenti infettati. Possiamo anche rivolgerci a tecnici esperti del settore.

Può accadere, però, di essere stati infettati da un virus creato da veri professionisti, la cui codifica sia impossibile da sbloccare, anche per i migliori programmatori; in questo caso, pagare non è comunque consigliabile, perché non è affatto garantito che il criminale ci ripristini il pc: chi glielo fa fare, una volta che ha ricevuto i soldi?

 

È comunque possibile ottenere un elenco dei file infetti, attraverso programmi come List Crilock o Cryptolocker Scan Tool, per capire che cosa può essere recuperato; deve poi essere eliminato il virus dal pc. Vero è che il virus, paradossalmente, è l’unico modo per riavere i file codificati: tuttavia, come già osservato, non sempre i criminali decodificano le cartelle dopo il pagamento del riscatto; inoltre, è stato segnalato che quasi tutti i file ripristinati sono pieni di anomalie.

Per eliminare il virus dal pc, ad ogni modo, è sufficiente un buon anti-troyan come Norton Power Eraser, disponibile gratuitamente nel sito Symantec.

 

In ogni caso, l’accaduto deve essere sempre denunciato alla Polizia Postale: possono essere effettuate anche segnalazioni online, tramite il sito https://www.commissariatodips.it/


Autore immagine: 123rf com

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti