Concorso scuola 2016: chi può candidarsi?
Bandi-Concorsi
27 Feb 2016
 
L'autore
Noemi Secci
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Concorso scuola 2016: chi può candidarsi?

Concorso docenti 2016: i requisiti per candidarsi ai 3 bandi appena pubblicati nella Gazzetta Ufficiale.

 

Sono stati appena pubblicati i tre bandi (scuola per l’infanzia e primaria, sostegno, scuola secondaria di primo e secondo grado) relativi al maxi concorso docenti 2016. Il concorso è riservato ai soli abilitati all’insegnamento, indicati dettagliatamente in ciascuno dei 3 bandi.

C’è tempo, per presentare le domande, sino alle ore 14 del 30 marzo 2016.

Vediamo ora le indicazioni del Miur in merito ai requisiti di partecipazione a ciascuno dei bandi.

 

 

Scuola dell’infanzia e primaria, chi può partecipare

Possono partecipare, per la scuola dell’infanzia e primaria, i candidati in possesso di titolo di abilitazione all’insegnamento corrispondente (Laurea in scienze della formazione primaria), conseguito entro la data di scadenza del termine per la presentazione della domanda.

Sono compresi i corrispettivi titoli di abilitazione conseguiti all’estero se riconosciuti con apposito decreto del Ministero entro la data di scadenza del termine per la presentazione della domanda.

 

Può partecipare anche:

 

– per i posti comuni della scuola primaria, il candidato in possesso del titolo di studio conseguito entro  l’anno scolastico 2001-2002, al termine dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali dell’istituto  magistrale, iniziati entro l’anno scolastico  1997-1998 aventi valore abilitante. Sono, pertanto, esclusi  i  candidati  in  possesso del titolo di diploma di sperimentazione  ad  indirizzo  linguistico, perché il piano di studi  non  prevede  le  materie caratterizzanti necessarie  ai  fini del riconoscimento del  valore  abilitante  del  titolo,  ovvero  le Scienze dell’Educazione, la Pedagogia,  la  Psicologia  generale, la Psicologia  sociale  e  Metodologia   ed   esercitazioni   didattiche comprensive di tirocinio;

 

– per i posti comuni della scuola dell’infanzia, il candidato in possesso del titolo di studio comunque conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, al termine dei corsi triennali e quinquennali sperimentali della scuola magistrale, ovvero dei corsi quadriennale o quinquennale sperimentale dell’istituto  magistrale,  iniziati  entro l’anno scolastico 1997-1998 aventi valore abilitante. Sono,  pertanto, esclusi  i  candidati  in  possesso  del   titolo di diploma di sperimentazione  ad  indirizzo  linguistico, perché il piano di studi  non  prevede  le  materie  caratterizzanti  necessarie  ai fini del riconoscimento del  valore  abilitante  del  titolo,  ovvero le Scienze dell’Educazione, la Pedagogia, la Psicologia generale, la Psicologia sociale e Metodologia   ed   esercitazioni didattiche comprensive di tirocinio.

 

Le stesse disposizioni valgono anche per i candidati con titolo di studio conseguito all’estero.

 

Non possono partecipare i docenti ed il personale educativo già assunti a tempo indeterminato.

I candidati devono, poi, possedere i requisiti per l’accesso all’impiego nelle P.A. ed i requisiti di idoneità fisica all’insegnamento.

 

 

Scuola secondaria di primo e secondo grado, chi può partecipare

Possono partecipare, per la scuola secondaria di primo e secondo grado, i candidati in possesso di titolo di abilitazione all’insegnamento (TFA, PAS, SSIS), rispettivamente per i posti della scuola secondaria di primo grado e per la scuola secondaria di secondo grado, conseguito entro  la  data di scadenza del termine  per  la  presentazione della domanda.

Sono compresi i corrispettivi titoli di abilitazione conseguiti all’estero se riconosciuti con apposito decreto del Ministero entro la data di scadenza del termine per la presentazione della domanda.

Non possono partecipare i docenti ed il personale educativo già assunti a tempo indeterminato.

I candidati devono, poi, possedere i requisiti per l’accesso all’impiego nelle P.A. ed i requisiti di idoneità fisica all’insegnamento.

 

 

Sostegno, chi può partecipare

Possono partecipare, per i posti di sostegno, i candidati in possesso di abilitazione all’insegnamento e in possesso del titolo di specializzazione sul sostegno, rispettivamente per i posti della scuola dell’infanzia, della scuola primaria, della scuola secondaria di primo grado e della scuola secondaria di secondo grado, conseguito entro la data di scadenza del termine per la presentazione della domanda.

Sono compresi i corrispondenti titoli di specializzazione conseguiti all’estero, purché riconosciuti con apposito decreto del Ministero entro la data di scadenza del termine per la presentazione della domanda.

Non possono partecipare i docenti ed il personale educativo già assunti a tempo indeterminato.

I candidati devono, poi, possedere i requisiti per l’accesso all’impiego nelle P.A. ed i requisiti di idoneità fisica all’insegnamento.

 

Per ulteriori approfondimenti sul concorso e per sapere come presentare le domande, leggi Concorso scuola 2016: pubblicati i bandi in Gazzetta.


Autore immagine 123rf com

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti