Associazioni tra avvocati: quali professionisti possono partecipare?
Lo sai che?
4 Mar 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Associazioni tra avvocati: quali professionisti possono partecipare?

Ecco le categorie di liberi professionisti che possono partecipare alle associazioni tra affocati: si tratta di categorie organizzate in ordini e collegi professionali.

 

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto ministeriale attuativo delle norme volte all’individuazione delle categorie di liberi professionisti che possono partecipare alle associazioni tra avvocati.

Il decreto, emanato dal Ministero della Giustizia lo scorso 4 febbraio [1] individua [2] le categorie di liberi professionisti che possono partecipare alle associazioni tra avvocati.

 

La legge [3] individua nello specifico le associazioni multidisciplinari: i liberi professionisti non iscritti nell’albo forense devono appartenere alle sotto descritte categorie organizzate in ordini e collegi professionali:

 

– ordine dei dottori agronomi e dottori forestali;

– ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori;

– ordine degli assistenti sociali;

– ordine degli attuari;

– ordine nazionale dei biologi;

– ordine dei chimici;

– ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili;

– ordine dei geologi;

– ordine degli ingegneri;

– ordine dei tecnologi alimentari;

– ordine dei consulenti del lavoro;

– ordine dei medici chirurghi e odontoiatri;

– ordine dei medici veterinari;

– ordine degli psicologi;

– ordine degli spedizionieri doganali;

– collegio dei periti agrari e dei periti agrari laureati;

– collegio degli agrotecnici e agrotecnici laureati;

– collegio dei periti industriali e dei periti industriali laureati;

– collegio dei geometri e geometri laureati.


[1] In Gazzetta Ufficiale n. 50 del 1° marzo 2016.

[2] Ai sensi dell’art. 4, comma 2, l. 31 dicembre 2012, n. 247.

[3] Art. 2 dm del 4.02.2016. Per la regolamentazione delle associazioni di seguito elencate, si ha riguardo a quanto disposto dall’art. 4, commi 3 e ss., della legge professionale, nonché, laddove compatibili, alle disposizioni del codice civile.

 

Autore immagine: 123rf com

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti