Come abilitarsi all’insegnamento
Lo sai che?
11 Mar 2016
 
L'autore
Rossella Blaiotta
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Come abilitarsi all’insegnamento

L’abilitazione all’insegnamento è il requisito essenziale che consente di accedere al concorso a cattedra e intraprendere la carriera di docente nelle scuole dell’infanzia, elementari, medie e superiori.

 

 

Scuole dell’infanzia e scuole elementari

Coloro che hanno conseguito il diploma presso un istituto magistrale, entro e non oltre l’anno scolastico 2001, dispongono automaticamente dell’abilitazione per potere accedere alle graduatorie predisposte dal Ministero dell’Istruzione. Per tutti gli altri, invece, a far data dal 2001, l’accesso all’insegnamento è vincolato al raggiungimento della laurea presso le facoltà universitarie di scienze della formazione primaria o scienze dell’educazione che, in seguito ad un periodo di tirocinio, svolto durante il corso di studi, conferiscono il titolo di abilitazione all’insegnamento, necessario per partecipare ai concorsi banditi.

 

 

Scuole medie e scuole superiori

Per conseguire l’abilitazione ad insegnare in questi istituti scolastici occorre innanzitutto essere laureati in diverse materie, quali ad esempio lettere moderne, lettere classiche, lingue e materie scientifiche, conseguendo il numero di crediti, attraverso gli esami universitari, stabiliti dal Ministero dell’Istruzione (MIUR), e frequentare un corso, conseguendo il titolo, TFA, requisito indispensabile per accedere ai concorsi indetti dal Ministero.

 

 

TFA

Per TFA, precedentemente indicato come SSIS, si intende il Tirocinio Formativo Attivo che si svolge ogni anno presso le università italiane, o altri istituti scolastici, al fine di conseguire l’abilitazione all’insegnamento, per ciascun ambito è previsto un tirocinio apposito.

Tali corsi hanno una durata di 1500 ore, con 60 crediti universitari. L’accesso al TFA non è libero ma è subordinato ad un test d’ingresso consistente in tre prove: test a risposta multipla, prova scritta e prova orale.

 

Alla pubblicazione del bando di concorso per l’ammissione al TFA, che avviene annualmente, il MIUR comunica per ciascuna regione il numero di posti e le modalità di svolgimento, consultabili anche online sul sito.

 

Il candidato non è vincolato all’iscrizione presso il TFA del territorio di residenza ma può iscriversi ai test di accesso per più classi di concorso e per le stesse classi di concorso in sedi diverse. Logicamente, superati i test di accesso è obbligato a scegliere una sola sede completando l’iscrizione.

 

Coloro che hanno già svolto delle supplenze nella scuola, presso la classe di concorso per la quale si è interessati ad accedere, hanno diritto all’assegnazione di un punteggio specifico nella graduatoria di accesso al TFA:

 

– 4 punti per 360 giorni di supplenza;

– 6 punti da 361 a 540 giorni di supplenza;

– 8 punti da 541 a 720 giorni di supplenza;

– oltre i 721 giorni di supplenza 2 punti ogni ulteriori 180 giorni.

 

Al termine di questo percorso formativo, in seguito ad un esame finale, si consegue il titolo di abilitazione all’insegnamento nella relativa classe di abilitazione e punteggio.

 

Infine, il TFA è incompatibile con altri corsi universitari che pertanto, sino al termine, dovranno essere sospesi, ossia il Dottorato di ricerca, il Corso di Specializzazione al sostegno, il Corso di perfezionamento linguistico CLIL.


Autore immagine: 123rf com

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti
16 Mar 2016 annamaria Loizzo

Vorrei essere informata.

 
Rossella Blaiotta
16 Mar 2016 Rossella Blaiotta

Buongiorno Sig.ra Annamaria,
per avere maggiori informazioni sull’argomento può accedere, indicando il quesito di Suo interesse, a questo link http://www.laleggepertutti.it/consulenza-telefonica/ , per la prenotazione di una consulenza telefonica e parlare direttamente con me, oppure, attraverso questo altro link http://www.laleggepertutti.it/consulenza-email/ , per prenotare una consulenza scritta, entrambe al modico costo di 29 Euro ciascuna.
Le ricordo inoltre che, sul portale La Legge per Tutti, è attivo anche un servizio di consulenza Fast, http://www.laleggepertutti.it/consulenza-fast/ , grazie al quale, entro un’ora dalla prenotazione della consulenza, il cliente viene ricontattato telefonicamente dal professionista, al costo di soli 39 Euro.

Spero di avere presto Sue notizie, nel frattempo,
La ringrazio e La saluto cordialmente.
Avv. Rossella Blaiotta