Locazione: sanzioni e ravvedimento se non dichiari il canone
Lo sai che?
14 Mar 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Locazione: sanzioni e ravvedimento se non dichiari il canone

Imposta di registro per i contratti di locazione: nel caso in cui, nella dichiarazione dei redditi, il canone di affitto non corrisponda a quello effettivo, le sanzioni amministrative previste per l’omessa e per l’infedele dichiarazione si applicano in misura raddoppiata.

 

Quali sanzioni si applicano al padrone di casa (il locatore) nel caso in cui, nella dichiarazione dei redditi, non indichi il canone di locazione da questi percepito per aver dato in affitto un proprio immobile oppure lo indichi, ma in misura inferiore a quella effettivamente percepita?

Dal 1° gennaio 2016 sono cambiate le sanzioni per le violazioni relative all’imposta di registro applicabile ai contratti di locazione.

 

 

La sanzione per la registrazione

La sanzione va dal 120% al 240% dell’importo evaso nel caso di:

omessa registrazione del contratto di locazione;

– registrazione per un importo inferiore a quello effettivamente pattuito.

 

 

Il ravvedimento operoso

Il locatore può sanare le violazioni commesse in materia di imposta di registro usufruendo di uno “sconto” che aumenta al diminuire del ritardo con cui si versa l’imposta: si tratta del cosiddetto ravvedimento operoso.

 

 

RITARDO
  RIDUZIONE
 SANZIONE EFFETTIVA

Registrazione tardiva della locazione

Entro 30 giorni 1/10 del 60% 6% con minimo di 20 euro
Dal 31° al 90° giorno 1/10 del 120% 12%
Oltre il 90° giorno 1/8 del 120% 15%
Oltre un anno ed entro 2 anni 1/7 del 120% 17,14%
Oltre due anni 1/6 del 120% 20%
Dopo la constatazione con Pvc 1/5 del 120% 24%

 

 

I versamenti dell’imposta

Se invece il contratto viene registrato regolarmente, con indicazione del canone effettivamente percepito, ma l’imposta poi non viene pagata o viene pagata in ritardo (e quindi nei casi di annualità successive alla prima, risoluzioni, proroghe e cessioni dei contratti di locazione) la sanzione è del 30%. La sanzione viene ridotta alla metà per i versamenti effettuati con un ritardo non superiore a 90 giorni e a un 1/15 per ciascun giorno per i versamenti effettuati con un ritardo non superiore a 15 giorni.

 

  RITARDO
  RIDUZIONE
  SANZIONE EFFETTIVA

Tardivo versamento dell’imposta di registro

Dal 1° al 14° giorno 1/15 di 1/10 del 15% per ogni giorno 0,1% per ogni giorno
Dal 15° al 30° giorno 1/10 del 15% 1,50%
Dal 31° al 90° giorno 1/9 del 15% 1,67%
Oltre il 90° giorno entro 1 anno 1/8 del 30% 3,75%
Oltre 1 anno ed entro 2 anni 1/7 del 30% 4,29%
Oltre 2 anni 1/6 del 30% 5%
Dopo la constatazione con pvc 1/5 del 30% 6%

 


[1] Dlgs 158/2015 che ha modificato il Testo unico dell’imposta di registro (Dpr 131/1986).

 

Autore immagine: 123rf com

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti