La pensione di reversibilità si può ereditare?
Lo sai che?
17 Mar 2016
 
L'autore
Noemi Secci
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

La pensione di reversibilità si può ereditare?

Pensione ai superstiti: se muore chi la percepisce può essere trasmessa agli eredi?

 

Io e mia figlia vivevamo a carico di mia madre, che percepiva la reversibilità di mio padre; adesso che è morta anche lei, la pensione può passare a noi?

 

La pensione ai superstiti (che può essere di reversibilità, se il deceduto era pensionato, o indiretta, se era ancora lavoratore) non è un trattamento reversibile: la prestazione non si può ereditare in quanto è a sua volta “ereditata”, poiché il titolare della posizione previdenziale è il deceduto.

Tuttavia, se il superstite non percepiva la reversibilità in quanto questa era riconosciuta a un altro erede, alla morte di quest’ultimo può acquisire un diritto proprio a ricevere la prestazione.

Lo stesso discorso vale se più eredi percepiscono la pensione ai superstiti: se uno dei contitolari muore, la pensione per gli altri aumenta.

Non si tratta, dunque, di un’eredità trasmessa da parte di chi aveva diritto alla reversibilità, ma di un autonomo diritto alla prestazione.

 

 

Nipoti superstiti

È piuttosto comune, ad esempio, il caso della nonna che vive con la pensione di reversibilità e mantiene uno o più nipoti. Alla morte della nonna, la reversibilità non può essere trasmessa, ma può costituirsi un autonomo diritto in capo ai nipoti, se questi risultavano viventi a carico del nonno, cioè del titolare della posizione previdenziale che ha dato luogo alla pensione ai superstiti.

I nipoti minori, difatti, sono equiparati ai figli, anche se i genitori sono ancora in vita, purché questi ultimi non siano in grado di mantenerli [1].

La percentuale di reversibilità spettante ai nipoti, essendo questi equiparati ai figli, è pari al:

 

70% per un solo nipote superstite avente diritto;

80% per 2 nipoti;

100% per 3 o più nipoti.

 

Bisogna comunque considerare che i nipoti hanno diritto alla pensione anche se il coniuge del deceduto è ancora in vita: in poche parole, se la nonna percepisce la pensione di reversibilità, i nipoti minori possono essere contitolari. La percentuale di reversibilità spettante, in questo caso, è pari al:

 

80%, se a percepire la pensione sono il coniuge superstite e un nipote;

100%, se a percepire la pensione sono il coniuge superstite e due o più nipoti.

 

 

Genitori superstiti

È differente il caso dei genitori superstiti: questi possono ottenere la reversibilità del figlio se hanno più di 65 anni, vivevano a suo carico al momento del decesso e non risultano titolari di pensione. Inoltre, il trattamento può essere percepito solo in mancanza di coniuge o figli del deceduto aventi diritto.

Un genitore, dunque, se muore il figlio del quale era a carico, non può percepire alcun trattamento se quest’ultimo era coniugato: alla morte del coniuge (o alla perdita della titolarità della pensione), però, acquista, sussistendone le condizioni, un autonomo diritto alla prestazione (ovviamente in assenza di figli aventi diritto).

La percentuale di pensione spettante è pari al 15%, se il genitore superstite è uno soltanto, o del 30%, se vi sono entrambi i genitori.

 

 

Fratelli e sorelle superstiti

Lo stesso ragionamento è valido per i fratelli e le sorelle del titolare della posizione previdenziale: questi hanno diritto soltanto se inabili, non coniugati e viventi a carico del dante causa, in assenza di coniuge, figli o genitori aventi diritto. Se, ad esempio, muoiono i genitori aventi diritto alla reversibilità, i fratelli o le sorelle, sussistendone le condizioni, acquistano l’autonomo diritto al trattamento, che sarà pari alla seguente percentuale:

 

15%, per un solo fratello o una sorella;

30%, per due fratelli o sorelle;

45%, per tre fratelli o sorelle;

60%, per quattro fratelli o sorelle;

75%, per cinque fratelli o sorelle;

90%, per sei fratelli o sorelle;

100%, per sette o più fratelli o sorelle.


[1] C.Cost. sent. n. 180 del 20.05.1999.

 

Autore immagine: 123rf com

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti