Detrazioni fiscali: ricompresa la sostituzione della caldaia
Lo sai che?
17 Mar 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Detrazioni fiscali: ricompresa la sostituzione della caldaia

Rientra nel bonus arredi la sostituzione della caldaia, in quanto intervento diretto a sostituire una componente essenziale dell’impianto di riscaldamento.

 

È possibile usufruire del cosiddetto bonus arredi la sostituzione della caldaia. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con una recente circolare [1]. Chi intende, quindi, sostituire il vecchio apparecchio con uno nuovo può ottenere le agevolazioni fiscali previste dalla legge e consistenti in una detrazione del 50% dell’importo speso. La detrazione, che va ripartita in dieci quote annuali di pari importo, spetta sulle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016 ed è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro.

 

Secondo l’Agenzia delle Entrate, la sostituzione della caldaia, in quanto intervento diretto a sostituire una componente essenziale dell’impianto di riscaldamento consente l’accesso al bonus arredi.


[1] Ag. Entrate, circolare n. 3 del 2.03.2016.

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti