Srl semplificate: costituzione senza notaio
Breaking News
18 Mar 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Srl semplificate: costituzione senza notaio

Ddl Concorrenza: nuove misure sul leasing in caso di morosità, notai e società a responsabilità limitata semplificata.

 

Non ci sarà più bisogno di recarsi dal notaio per costituire una Srl semplificata: è questa una delle ultime novità contenuta in un pacchetto di 7 emendamenti al Ddl concorrenza. In buona sostanza, per tutte le società a responsabilità limitata che avranno capitale non superiore a 9.999 euro, la costituzione richiederà una firma digitale.

 

 

La Srls

La cosiddetta Società a responsabilità limitata semplice, più facilmente chiamata con il suo acronimo “Srls” prevede, per la sua costituzione una serie di condizioni:

 

– il capitale non può superare 9.999 euro; pertanto da 10.000 euro in su è necessario aprire una Srl ordinaria;

– la denominazione sociale, da indicare in tutte le comunicazioni, deve contenere l’indicazione “società a responsabilità limitata semplice”;

– lo statuto corrisponde a un modello ministeriale prestabilito; le clausole del modello standard sono inderogabili;

– i conferimenti devono essere esclusivamente in denaro e vanno versati integralmente all’atto della costituzione. Dunque, l’ammontare del capitale sociale sottoscritto coincide con quello versato. In caso di mancato o incompleto versamento il notaio non può procedere alla costituzione della società e se lo fa, nonostante tale impedimento, ne è responsabile personalmente.

 

Non sono dovute le spese e gli onorari del notaio per l’atto costitutivo. Non è dovuta neanche l’imposta di bollo. I soci pagano solo il diritto annuale alla Camera di Commercio, l’imposta di registro, la denuncia inizio attività.

 

Il versamento del denaro dei conferimenti può avvenire sia contestualmente sia anche anteriormente alla costituzione della s.r.l. secondo le seguenti modalità:

 

– denaro contante, esclusivamente per importi inferiori a 1.000 euro, nelle mani di uno o più dei futuri amministratori;

– bonifico bancario a favore di uno o più dei nominati amministratori (e non a favore della futura società che ancora formalmente non esiste);

– assegno circolare a nome della futura società o di uno dei futuri amministratori, con la riserva di dovere distinguere in favore di chi il versamento è effettuato (se in favore della società o della singola persona);

– deposito nelle mani del notaio incaricato di stipulare l’atto costitutivo, dandogli mandato di consegnare le somme depositate agli amministratori una volta accettato l’incarico;

– versamento in banca mediante costituzione di un deposito vincolato intestato alla futura società destinato ad essere movimentato da coloro che saranno gli amministratori della stessa una volta iscritta nel registro delle imprese.

 

Non è necessario che venga rilasciata quietanza.

 

 

Gli altri emendamenti al Ddl Concorrenza

Quanto agli altri emendamenti presentati al Ddl Concorrenza, si prevede che i notai possano aprire una seconda sede in qualunque Comune della stessa regione in cui hanno stabilito la prima, oppure della corte d’appello in cui si trova la sede, se tale distretto comprende più regioni.  Via libera, inoltre, alle associazioni di notai con sede in qualsiasi comune del territorio di competenza, ovvero del distretto della corte d’appello in cui si trova la sede se tale distretto comprende più regioni. Il tutto, al fine di svolgere l’attività e per mettere in comune i proventi.

 

In materia di energia saranno semplificate le autorizzazioni per gli impianti domestici di fonte rinnovabili. I call center avranno meno obblighi se non delocalizzano fuori dall’Ue. Novità anche per il leasing finanziario: l’acquirente perderà l’immobile, con la risoluzione del contratto, se sarà moroso nel pagamento di sei canoni mensili. Infine l’esercizio dell’attività odontoiatrica andrà effettuata in strutture sanitarie.


Autore immagine: 123rf com

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti