Professionisti: studi di settore addio
Breaking News
18 Mar 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Professionisti: studi di settore addio

 

Abolizione di Gerico già dal prossimo anno di imposta con la prossima legge di Stabilità: si va verso l’addio ad uno degli strumenti più temuti di controllo degli autonomi.

 

La promessa sarà mantenuta: gli studi di settore saranno aboliti per i professionisti che tengono contabilità per cassa già dal prossimo anno. Lo ha detto il viceministro dell’Economia Luigi Casero ai commercialisti riuniti a Torino nel convegno nazionale su fisco e partecipate. Nel cantiere delle semplificazioni fiscali si va quindi verso l’addio ad uno dei più temuti strumenti di controllo degli autonomi e delle partite IVA. «Gli studi – ha spiegato il viceministro – hanno aiutato molto l’adesione spontanea alle richieste fiscali, ma come tutti gli strumenti che invecchiano hanno bisogno di un restylinng». In questa chiave, l’addio agli studi di settore potrebbe anche servire a rilanciare le libere professioni, penalizzate dall’attuale crisi. Ora c’è solo bisogno di trovare la copertura finanziaria all’interno della prossima legge di stabilità. L’obiettivo, ha rimarcato però il viceministro, è «arrivare a una proposta organica entro l’estate».

 

Il possibile addio allo strumento di determinazione dei compensi dei lavoratori autonomi sarà seguito da un’accelerazione della fatturazione elettronica con la comunicazione al Fisco in via telematica e periodica di tutte le fatture.

 

L’abolizione di “Gerico” per i professionisti è uno degli otto punti indicati nella direttiva sugli obiettivi di politica fiscale 2016-2018 diramata dal ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan.

 


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Scarica e archivia l'articolo in pdf
Per avere il pdf inserisci qui sotto la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Download PDF SCARICA PDF
 


 
Commenti