Un trimestre di record per La Legge per Tutti
Editoriali
1 Apr 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Un trimestre di record per La Legge per Tutti

I dati di bilancio e delle consulenze pagate dai lettori mostrano un trend in fortissima ascesa: l’avvocato telematico è ormai una realtà anche in Italia.

 

A lungo, la “consulenza legale online” è stata come il mito del Sacro Graal: tutti erano convinti che esistesse – nascosta chissà dove, pronta per essere prima o poi scoperta – ma nessuno l’aveva mai vista. Non almeno in Italia. La Legge per Tutti è stata la prima realtà del nostro Paese a credere in questo settore e a investirvi le proprie risorse. Ed ora, i risultati del bilancio del primo trimestre del 2016 mostrano un mercato in sorprendente crescita, destinato a prendere il posto, per molti studi legali, del tradizionale contenzioso giudiziario. Non è del resto un segreto – e i dati del fatturato degli avvocati in Italia ne sono una chiara dimostrazione – che la gente è sempre meno propensa a fare causa, ma non per questo ha rinunciato a conoscere i propri diritti. Anzi, l’informazione è proprio il volano su cui si regge internet. Così, l’avvocato 2.0 – ed anche il moderno commercialista – sa bene che non è più possibile servirsi della propria scienza come una sfera misteriosa e segreta: finita ormai l’era delle professioni “elitarie”, oggi tutto passa per la “condivisione” e la “spiegazione” verso ogni fascia sociale. È il forte senso di democrazia racchiusa nel web a costituire la chiave di volta per il rinnovo dei legali: chi non saprà adeguarsi e accettare il nuovo corso della storia, arroccandosi su posizioni di enforcement, è destinato a fare la fine di molte altre realtà economiche (prime tra tutte le major della musica), letteralmente travolte dalla rivoluzione economica digitale.

 

Il 2016, si diceva, si è aperto col “botto”. Solo il traffico di lettura delle pagine di “La Legge per Tutti(LLpT) ha registrato un incremento del +40,44% in termini di visitatori unici rispetto al trimestre precedente. L’aumento sale addirittura al 53,72% se rapportato allo stesso trimestre del 2015. Le pagine visualizzate sono cresciute del +39,37% rispetto al trimestre ottobre/dicembre 2015 e del 51,77% rispetto al primo trimestre del 2015 (gennaio/marzo).

 

I dati risultano ancora più incredibili se si guarda alla crescita delle consulenze acquistate dalla clientela: +64,23% rispetto al trimestre precedente. In soli tre mesi, dunque, il fatturato derivante dall’acquisto dei pacchetti è aumentato più della metà.

 

Le entrate per i ricavi pubblicitari hanno segnato una vera e propria linea verticale verso l’alto: rispetto allo stesso trimestre di un anno fa (gennaio/marzo 2015), il guadagno è aumentato addirittura del 100,94% e, rispetto all’ultimo trimestre del 2015, la crescita è stata del 45,19%.

 

La Legge per Tutti ha così potuto assumere nuovo personale ed, attualmente, è alla ricerca di nuove figure professionali da inquadrare con contratti di lavoro a tempo indeterminato (area redazione) e con contratti di collaborazione esterna (area consulenze).

 

Non è tutto. Sono stati sottoscritti accordi con l’Università della Calabria per la formazione degli studenti attraverso dei tirocini per crediti universitari. Chi vuol formarsi dentro la redazione può presentare domanda alla segreteria della redazione (info@laleggepertutti.it).

 

Di LLpT si sono recentemente accorte realtà di rilievo nazionale ed internazionale, come Yahoo!, il noto motore di ricerca americano, che ha già intervistato i soci fondatori (Angelo Greco, Paolo Florio, Francesco Buccieri). Numerosi poi sono i giornali nazionali di “carta stampata” che quotidianamente citano gli articoli di LLpT quale fonte ufficiale per la materia legale.


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti
4 Apr 2016 Rino Tamburrini

Vi seguo da poco ma con interesse.