Patente di guida: come recuperare i punti
Lo sai che?
2 Apr 2016
 
L'autore
Daniela Rotunno
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Patente di guida: come recuperare i punti

I casi in cui bisogna sostenere di nuovo l’esame di guida o frequentare il corso di aggiornamento.

 

Recuperare i punti della patente è un problema di molti automobilisti. A chi di noi non è capitato di commettere una violazione alle norme del Codice della strada? E quante volte abbiamo dovuto, nostro malgrado, constatare che oltre all’importo economico ci è stata notificata anche la sanzione accessoria della decurtazione dei punti sulla patente! Se poi abbiamo preso più di qualche “multa” il problema si fa più serio. Ecco quindi questa breve scheda su come evitare di lasciare la patente “a secco” e dover andare a piedi.

 

 

Quando bisogna rifare l’esame della patente?

I punti sulla patente sono in totale venti. Nel caso in cui, a seguito di infrazioni, vengano versi tutti, bisognerà ripetere l’esame di idoneità tecnica sia di teoria che di pratica. Lo stesso discorso vale per i patentati, che dopo la notifica della prima violazione che comporti la perdita di almeno cinque punti, commettano altre due violazioni nell’arco di dodici mesi dalla data della prima, con la decurtazione di almeno cinque punti ciascuna. La procedura è la seguente: l’ufficio del Dipartimento per i trasporti terrestri competente per territorio, su comunicazione dell’anagrafe nazionale degli abilitati alla guida, dispone la revisione della patente di guida. Se il titolare della patente entro trenta giorni dalla comunicazione della revisione non si sottopone all’esame, il Dipartimento sospende la patente a tempo indeterminato [1].

 

 

Quando è obbligatorio frequentare il corso per il recupero dei punti?

Se la decurtazione è superiore a cinque punti è necessario frequentare un corso tenuto dall’autoscuola o da altri enti autorizzati dal Dipartimento per i trasporti terrestri. Al termine del corso è previsto un esame sia di teoria che di pratica, dal cui superamento dipende la riacquisizione dei punti. Per le patenti A e B è previsto un corso della durata di dodici ore che consente di recuperare in totale sei punti; invece per le patenti di tipo professionale (C, D, CE, DE, KA, KB) la durata del corso è di diciotto ore e si recuperano nove punti.

 

 

Che cosa fare in caso di decurtazioni di pochi punti?

Per le decurtazioni uguali o inferiori a cinque punti non è necessario frequentare alcun corso; infatti in tal caso se il conducente non commette infrazioni con decurtazione di punti per due anni consecutivi, ritornerà automaticamente ai venti punti originari.

 

 

Premi per i guidatori virtuosi

I neopatentati (con patente da meno di tre anni) che non hanno commesso infrazioni guadagnano un punto all’anno per tre anni; i guidatori virtuosi che non hanno subito decurtazioni aggiungeranno ai venti punti sulla patente, due punti ogni due anni senza infrazioni, fino ad un massimo di trenta punti.

 

 

Quali infrazioni ci costano più punti?

Nel Codice della strada è presente una Tabella Punti [2] nella quale sono indicate le decurtazioni previste per le singole violazioni. Ad esempio vengono decurtati cinque punti per la mancata precedenza, per il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, degli occhiali da vista, per l’uso del telefono cellulare durante la guida dell’automezzo. Ben più grave è la sanzione in altri casi: dieci punti per chi supera il limite di velocità di oltre 40 km, per il sorpasso a destra o in prossimità di incroci e passaggi a livello, sorpasso di autobus in sosta durante la discesa dei passeggieri, per chi guida contromano in curva o trasporta merci pericolose. Più lieve la decurtazione dei punti in caso di circolazione contromano o passaggio col semaforo rosso: quattro punti; due punti se l’eccesso di velocità contestato è tra gli 11 e i 40 km orari, per la mancata esposizione del triangolo o per chi non paga il pedaggio in autostrada.


[1] Art. 126 bis C.d.S.

[2] Allegato art. 126 bis C.d.S, Tabella punti.

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti