Poste private: quali servizi possono offrire
Lo sai che?
14 Apr 2016
 
L'autore
Maria Monteleone
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Poste private: quali servizi possono offrire

Poste Italiane e poste private: quali sono le differenze e quali i servizi autorizzati.

 

Gli operatori postali privati, che siano muniti di apposita licenza e/o autorizzazione generale ministeriale, possono offrire quasi tutti i servizi offerti da Poste Italiane, fatta eccezione per quelli ad essa espressamente riservati dalla legge.

 

Più precisamente, gli operatori postali privati, se muniti di licenza individuale [1], possono svolgere i seguenti servizi non riservati esclusivamente a Poste Italiane ma rientranti nel servizio universale postale:

 

– raccolta, trasporto, smistamento e distribuzione degli invii postali fino a 2 kg;

 

– raccolta, trasporto, smistamento e distribuzione dei pacchi postali fino a 20 kg;

 

– servizi relativi agli invii raccomandati ed agli invii assicurati che non siano attinenti alle notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari e multe.

 

Inoltre, se muniti anche della cosiddetta autorizzazione generale [2], possono svolgere anche ulteriori servizi non rientranti nel servizio universale postale, tra i quali, per esempio:

 

– raccolta, trasporto, smistamento e distribuzione degli invii postali otre i 2 kg e pacchi oltre i 20 kg e non superiori ai 30 Kg;

 

– raccolta, trasporto, smistamento e distribuzione della pubblicità diretta per corrispondenza;

 

– servizi a valore aggiunto (corriere espresso, consegna nelle mani del destinatario, garanzia di recapito ad una determinata ora, ritiro a domicilio, conferma dell’avvenuta consegna, possibilità di cambio di indirizzo, tracciamento elettronico, ecc.) anche per invii postali fino a 2 kg e pacchi fino a 20 kg;

 

– raccomandata urgente;

 

– recapito della posta elettronica a data o ora certa;

 

– intermediazione con il Fornitore del Servizio Universale.

 

Le poste private possono anche svolgere attività il pagamento delle utenze per conto della clientela (c/c postali), ma, trattandosi di servizio a carattere finanziario, necessita di un’apposita autorizzazione della Banca d’Italia Eurosistema Servizio Supervisione Intermediari Specializzati.

 

I servizi che, invece, gli operatori postali privati non possono assolutamente svolgere neppure se in possesso dell’autorizzazione generale oltre alla licenza individuale, sono:

 

notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari;

 

notificazioni a mezzo posta di multe per violazione al codice della strada.

 

Tali servizi sono infatti affidati in via esclusiva dalla legge a Poste Italiane [3].


[1] Art. 5 DLgs. n. 261/1999.

[2] Art. 6 DLgs. n. 261/1999.

[3] Art. 4 DLgs. n. 261/1999.

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti