HOME Articoli

Lo sai che? Pubblicato il 21 maggio 2016

Articolo di

Lo sai che? Chi andrà in pensione a 75 anni?

> Lo sai che? Pubblicato il 21 maggio 2016

Pensione a 75 anni: quali sono le categorie di lavoratori coinvolte, a quale età usciranno dal lavoro i nati dalla fine degli anni ’70 in poi.

Hanno destato stupore le parole del Presidente dell’Inps Tito Boeri, che ha parlato di pensione con oltre 75 anni di età per i nati dal 1980 in poi. Non si tratta di un eccessivo allarmismo, ma di una triste realtà: anzi, in molti casi la pensione a 75 anni potrà riguardare anche i nati dalla fine degli anni ’70 in poi.

Questo accadrà non in base a una nuova legge, ma secondo quanto previsto dalla stessa Legge Fornero, con gli adeguamenti automatici alla speranza di vita: a causa degli incrementi periodici, difatti, i trentenni di oggi godranno del trattamento di vecchiaia molto più tardi di quanto non ci si aspetti.

Pensione di vecchiaia: come aumenta

Vediamo, in primo luogo, l’aumento dei requisiti previsto per la pensione di vecchiaia da qui al 2050.

2016: 66 anni e 7 mesi  per gli uomini e le dipendenti pubbliche, 66 anni e 1 mese per le lavoratrici autonome, 65 anni e 7 mesi per le dipendenti;

2017: 66 anni e 7 mesi  per gli uomini e le dipendenti pubbliche, 66 anni e 1 mese per le lavoratrici autonome, 65 anni e 7 mesi per le dipendenti;

2018: 66 anni e 7 mesi per tutti

2019: 66 e 11 mesi;

2020: 66 e 11 mesi ;

2021: 67 e 2 mesi;

2022: 67 e 2 mesi;

2023: 67 e 5 mesi;

2024: 67 e 5 mesi;

2025: 67 e 8 mesi;

2026: 67 e 8 mesi;

2027: 67 e 11 mesi;

2028: 67 e 11 mesi;

2029: 68 e 1 mese;

2030: 68 e 1 mese;

2031: 68 e 3 mesi;

2032: 68 e 3 mesi;

2033: 68 e 5 mesi;

2034: 68 e 5 mesi;

2035: 68 e 7 mesi;

2036: 68 e 7 mesi;

2037: 68 e 9 mesi;

2038: 68 e 9 mesi;

2039: 68 e 11 mesi ;

2040: 68 e 11 mesi;

2041: 69 e 1 mese;

2042: 69 e 1 mese;

2043: 69 e 3 mesi;

2044: 69 e 3 mesi;

2045: 69 e 5 mesi;

2046: 69 e 5 mesi;

2047: 69 e 7 mesi;

2048: 69 e 7 mesi;

2049: 69 e 11 mesi;

2050: 69 e 11 mesi.

In pratica, chi si pensionerà nel 2050 andrà in pensione a 70 anni. Parliamo dei lavoratori nati dal 1980 in poi.

Non tutti, però, riusciranno ad essere così fortunati da pensionarsi a 70 anni: molti di loro, difatti, a causa dei buchi contributivi e della discontinuità nella carriera, non riusciranno a raggiungere 20 anni di contributi con un assegno di pensione pari a 1,5 volte l’assegno sociale.

Dovranno allora attendere la pensione di vecchiaia contributiva.

Vecchiaia contributiva: in pensione a 75 anni

La pensione di vecchiaia contributiva è una speciale pensione di vecchiaia, che richiede solo 5 anni di contribuzione e nessun ammontare minimo dell’assegno.

Questa pensione, ad oggi e sino al 31 dicembre 2018, può essere ottenuta a 70 anni e 7 mesi di età, ma il requisito continuerà a subire degli aumenti periodici, parametrati alla speranza di vita.

In particolare, i requisiti di età previsti sono i seguenti:

2018: 70 anni e 7 mesi per tutti

2019: 70 e 11 mesi;

2020: 70 e 11 mesi ;

2021: 71 e 2 mesi;

2022: 71 e 2 mesi;

2023: 71 e 5 mesi;

2024: 71 e 5 mesi;

2025: 71 e 8 mesi;

2026: 71 e 8 mesi;

2027: 71 e 11 mesi;

2028: 71 e 11 mesi;

2029: 72 e 1 mese;

2030: 72 e 1 mese;

2031: 72 e 3 mesi;

2032: 72 e 3 mesi;

2033: 72 e 5 mesi;

2034: 72 e 5 mesi;

2035: 72 e 7 mesi;

2036: 72 e 7 mesi;

2037: 72 e 9 mesi;

2038: 72 e 9 mesi;

2039: 72 e 11 mesi ;

2040: 72 e 11 mesi;

2041: 73 e 1 mese;

2042: 73 e 1 mese;

2043: 73 e 3 mesi;

2044: 73 e 3 mesi;

2045: 73 e 5 mesi;

2046: 73 e 5 mesi;

2047: 73 e 7 mesi;

2048: 73 e 7 mesi;

2049: 73 e 11 mesi;

2050: 73 e 11 mesi.

Nel 2050 siamo dunque molto vicini alla soglia dei 75 anni: non si tratta di generazioni “lontane”, se consideriamo che nel 2050 avranno 74 anni i nati nel 1976.

 

 

Si può anticipare la pensione?

Se le modalità introdotte dalla Legge Fornero per ottenere la pensione anticipata saranno sempre le stesse, non ci sarà alcuna scappatoia per i lavoratori: la pensione anticipata contributiva (peraltro irraggiungibile, col requisito minimo dell’assegno pari a 2,8 volte l’assegno sociale) si potrà difatti ottenere, nel 2050, a 66 anni e 11 mesi, mentre la pensione anticipata ordinaria con 46 anni di lavoro per gli uomini e 45 per le donne.

Insomma, se non interverranno delle forti modifiche normative, volte a intaccare i privilegi ed a restituire equità al comparto previdenziale, si dovrà lavorare sino alla tomba.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK