Inps, nuovo bando Long Term Care, contributi sino a 42.300 euro
Bandi-Concorsi
22 Apr 2016
 
L'autore
Noemi Secci
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Inps, nuovo bando Long Term Care, contributi sino a 42.300 euro

Pubblicato il bando 2016 Long Term Care: contributi per i soggetti ricoverati presso strutture sanitarie che necessitano di cure a lungo termine.

 

L’Inps ha appena pubblicato il bando di concorso Long Term Care, Ricoveri in Strutture Residenziali rivolto agli iscritti ai fondi ex Inpdap ed ex Ipost (dipendenti pubblici e lavoratori delle Poste).

Il bando riconosce un contributo sino a 42.300 euro a favore di soggetti affetti da patologie che necessitano di cure di lungo periodo, ricoverati presso residenze sanitarie assistenziali o strutture specializzate che prestano servizi socio assistenziali.

La procedura per l’acquisizione della domanda sarà attiva dalle ore 12,00 del 28 aprile 2016.

 

 

Bando Long Term Care: requisiti

I beneficiari del bando sono:

 

dipendenti e pensionati della Pubblica Amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;

– pensionati della Gestione Dipendenti Pubblici;

– dipendenti e pensionati iscritti alla Gestione speciale di previdenza Gruppo Poste Italiane S.p.A.

 

In particolare, il titolare del diritto può beneficiare dei contributi per sé stesso, per il coniuge e i familiari di primo grado; possono inoltre beneficiare i conviventi o gli orfani del titolare della prestazione.

Il requisito essenziale è essere affetti da patologie che necessitano di cure di lungo periodo, ricoverati presso residenze sanitarie assistenziali o strutture specializzate che prestano servizi socio-assistenziali.

 

 

Bando Long Term care: ammontare dei contributi

L’ammontare massimo del contributo è pari a 43.200 euro, erogabili in 24 rate mensili dell’importo massimo di 1.800 euro ciascuna.

Il contributo non può comunque superare l’importo della retta a carico del beneficiario.

Il contributo verrà erogato per 24 mesi, con cadenza mensile, a decorrere dal 1° ottobre 2016 fino a 30 settembre 2018.

Il contributo può essere riconosciuto solo in caso di avvenuto ricovero e con decorrenza dalla data di ricovero stesso se successiva al 1° ottobre 2016.

 

 

Come inviare la domanda

Le domande di contributi possono essere inviate tramite il portale web dell’Inps.

Per accedere alla domanda telematica si deve accedere alla sezione Servizi per il Cittadino, Servizi ex Inpdap (oppure Servizi ex Ipost). Bisogna poi scegliere sul menù di sinistra la sezione Domande, Residenze Sanitarie Assistenziali.

 

 

Dichiarazione Isee

Per presentare validamente la domanda è indispensabile aver presentato la dichiarazione Isee, o dichiarazione sostitutiva unica (DSU): è necessario, in particolare, aver effettuato la DSU per la determinazione dell’Isee sociosanitario residenze 2016. Poiché tutte le attestazioni Isee elaborate nell’anno 2015 sono scadute il 15 gennaio 2016, è dunque necessario richiedere la certificazione “Isee sociosanitario residenze 2016”.


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti