Il bed and breakfast non paga il canone Rai ordinario
Lo sai che?
26 Apr 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Il bed and breakfast non paga il canone Rai ordinario

L’affittacamere paga solo l’abbonamento Tv speciale.

 

Il titolare di bed and breakfast è tenuto al pagamento del canone Rai ordinario? No, perché già paga quello speciale. A chiarirlo è stata, poche ore fa, l’Agenzia delle Entrate con l’aggiornamento delle FAQ in materia di imposta sulla detenzione della televisione.

 

Mentre tarda ancora il decreto attuativo della legge di Stabilità che dovrà stabilire i criteri di applicazione della nuova legge, l’Agenzia delle Entrate sta pubblicando, a più riprese, alcuni importanti chiarimenti per uscire fuori dai dubbi più comuni.

 

Il fisco ricorda innanzitutto che la detenzione di un apparecchio televisivo fuori dall’ambito familiare comporta l’obbligo di stipulare un canone speciale. Pertanto, in tutti quei casi in cui l’apparecchio sia installato in locali che ne permettano la visione anche ai propri clienti, è dovuto non già il canone ordinario, ma quello speciale.

 

Con riferimento ai bed and breakfast (B&B), l’affittacamere che già paga il canone speciale per la tv, non deve pagare anche il canone di abbonamento alla televisione per uso privato. Se questi è intestatario di un’utenza elettrica residenziale (considerato che opera ormai la presunzione di detenzione della tc introdotta con la legge di Stabilità 2016) per evitare un secondo addebito del canone Rai (visto che già paga quello speciale) dovrà presentare la dichiarazione sostitutiva di non detenzione (cosiddetta autocertificazione), compilando il quadro A.


Autore immagine: pixabay. com

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti