F24 errato: come posso modificarlo?
Lo sai che?
1 Mag 2016
 
L'autore
Noemi Secci
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

F24 errato: come posso modificarlo?

Correzione online dei modelli F24 errati: quando è possibile, qual è la procedura per la modifica, quali dati si possono cambiare.

 

Il modello F24 (o delega F24) per il pagamento delle imposte non è semplice da compilare, specie se i tributi da pagare con lo stesso modulo sono più di uno. Quando i campi da compilare sono tanti può capitare, ad esempio, di inserire importi o codici errati, o di invertirli, o di sbagliare l’anno di riferimento.

Se ci si accorge di aver inserito dei dati sbagliati, comunque, non è il caso di farsi prendere dal panico, in quanto l’F24 può essere corretto anche dopo l’avvenuto pagamento.

Le modalità per correggerlo, in particolare, sono due: l’invio di una raccomandata all’Agenzia delle Entrate, oppure la correzione fai-da-te online, tramite il sito dell’Agenzia.

 

 

F24: correzione fai-da-te

Se si è abilitati ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate (Fisconline o Entratel), la correzione della delega è molto semplice ed abbastanza veloce. Ecco i passaggi:

 

– accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate con le proprie credenziali o con l’identità unica Spid;

 

– accedere alla sezione Civis (il servizio online di assistenza dell’Agenzia delle Entrate) e cliccare su“Richiesta modifica delega F24”;

 

cercare il modello da modificare:

 

– se l’F24 è stato inviato in modalità telematica, è necessario inserire il numero di protocollo ed il progressivo;

– negli altri casi, è necessario inserire la data del versamento, il codice ente (cioè l’ABI della banca intermediaria) ed il saldo complessivo del modello;

 

– a questo punto, si visualizza il modello da correggere, che diviene modificabile cliccando il pulsante modifica;

 

– nella pagina di modifica, è possibile cambiare i codici tributo, il periodo di riferimento e suddividere gli importi; non è invece possibile cambiare i saldi, né modificare i pagamenti non effettuati all’Erario (come i contributi Inps ed Inail);

 

– cliccando su Conferma, poi su Continua, si confermano le modifiche apportate e si invia la richiesta all’Agenzia delle Entrate, che provvederà a cambiare il modello secondo le correzioni effettuate.

 

Se non si è molto pratici di navigazione e pc, è possibile avvalersi dell’aiuto di un intermediario, come un commercialista o un consulente del lavoro, che potrà inviare la richiesta di correzione a nome del contribuente.

L’Agenzia informerà il contribuente o l’intermediario alla conclusione della procedura di modifica: si può scegliere di essere informati anche tramite sms o email; diversamente, l’esito della pratica potrà essere consultato direttamente online nel canale Civis.

Per capire meglio il funzionamento della correzione dei modelli F24 tramite Civis, l’Agenzia delle Entrate ha inserito un video sul canale YouTube  “Entrateinvideo”, nel quale è spiegata la procedura, passo dopo passo, a seconda delle tipologie di correzione. Il video è accessibile anche ai cittadini stranieri, grazie ai sottotitoli inseriti in diverse lingue.

 

 

F24: correzione tramite raccomandata

È comunque possibile, per chi lo desidera, domandare la correzione del modello F24 tramite raccomandata, da inviare all’Ufficio locale dell’Agenzia delle Entrate.

Di seguito, si riporta un facsimile di istanza di rettifica.

 


All’Agenzia delle Entrate

Ufficio locale di ………………………………..

 

Oggetto: Istanza per la correzione di dati erroneamente indicati sul modello F24

 

Il/La sottoscritto/a (Nome- Cognome)

residente in (indicare il Comune di residenza o domicilio)

Via (indicare l’indirizzo di residenza o domicilio, comprensivo di numero civico)

Codice fiscale

in qualità di titolare/legale rappresentante della (nome azienda),

con sede in (indicare il Comune ove ha sede l’azienda),

alla Via (indicare l’indirizzo dell’azienda),

Partita I.V.A

 

comunica che

 

in data (indicare la data, ad esempio 16/09/2015)  ha effettuato un versamento con il modello F24, per un importo complessivo di euro (importo) riportando erroneamente il codice tributo xxxx e l’anno di riferimento xxxx in luogo del codice tributo xxxx e dell’anno di riferimento xxxx,

in quanto trattasi di versamento relativo a

ovvero ha versato erroneamente (si deve specificare l’errore commesso)

Chiede, pertanto, di procedere alla correzione del modello per imputare le somme versate con il modello F24 di cui si allega la copia, secondo le indicazioni sopra comunicate.

Luogo e data

Firma

 

Alla raccomandata deve essere allegato un documento d’identità in corso di validità.


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti