Daniela Rotunno
Daniela Rotunno
6 Mag 2016
 
Le Rubriche di LLpT


Le Rubriche di LLpT
 

Bollette luce e gas: reclamo allo Sportello del Consumatore

Lo Sportello per il consumatore offre un servizio di informazione e assistenza nel settore dell’energia elettrica e del gas.

Se siete vittima di un disservizio ed avete provato a contattare l’impresa venditrice o distributrice di energia e gas, ma non avete avuto risposta o non siete rimasti soddisfatti, potete inoltrare il reclamo allo Sportello per il Consumatore dell’energia dell’Autorità garante per l’energia elettrica, il gas e il servizio idrico (Aeegsi).

 

Chi si può rivolgere allo sportello per il consumatore?

Le attività dello sportello sono riservate ai consumatori finali, ai consumatori-produttori di energia elettrica e gas ed ai professionisti e le associazioni dei consumatori che li rappresentano.

Quali servizi offre lo sportello?

I consumatori possono rivolgersi allo Sportello (numero verde 800166654) per avere informazioni e assistenza su bonus elettrico e del gas, bollette e fatturazione, contratti, distacco di forniture, contatore, lavori relativi ad allacciamenti, sicurezza, impianti di produzione elettrica.

Non è competente per servizi idrici, gas non distribuito attraverso reti urbane, risarcimento danni, iva e accise, servitù.

Quando si può proporre reclamo?

I reclami possono essere proposti in caso di mancato rispetto da parte degli esercenti nel settore elettrico e del gas della regolazione imposta dall’Autorità garante per l’energia elettrica, il gas e servizio idrico. Le materie oggetto di reclamo sono: qualità, contratti, prezzi e tariffe, cambio fornitore.

Condizione necessaria per rivolgersi allo sportello è aver già inviato reclamo scritto al venditore o al distributore e non avere ricevuto alcuna risposta, rispettivamente, entro 40 giorni e 30 giorni, oppure se la risposta non è stata soddisfacente.

Il reclamo allo sportello è inoltre possibile solo se non è stata attivata altra procedura di risoluzione della controversia, sia in corso che definita (ad esempio conciliazione presso l’Autorità, ricorso giurisdizionale).

Che cosa bisogna indicare nel reclamo?

Il consumatore che intende inoltrare il reclamo deve indicare:

 

  • i dati identificativi del cliente intestatario della fornitura;
  • i dati e l’indirizzo della fornitura;
  • il reclamo precedentemente inoltrato all’esercente e l’eventuale risposta pervenuta;
  • qualsiasi documentazione relativa al disservizio lamentato (ad esempio bollette se si contestano le fatture di pagamento);
  • delega scritta o copia del documento di riconoscimento del delegante se si rappresenta l’utente della fornitura.

Come presentare il reclamo?

Il reclamo può essere inviato all’Autorità tramite il Portale Clienti dello sportello accessibile dal sito www.sportelloperilconsumatore.it dopo essersi registrati (occorre inserire username e password). La procedura on line è obbligatoria per clienti non domestici, per le associazioni dei consumatori e per i professionisti che rappresentano i clienti. Le altre categorie di utenti possono presentare reclamo anche compilando gli appositi moduli presenti sul sito dello sportello. L’importante è utilizzare un unico canale per lamentare il disservizio.

Come funziona?

Lo sportello esamina preliminarmente la documentazione allegata dal cliente e, se necessario, può chiederne un’integrazione: in tal caso la domanda va regolarizzata entro 30 giorni, altrimenti la pratica viene archiviata. L’archiviazione può essere disposta anche nel caso in cui l’esercente abbia già provveduto a risolvere il disservizio o il reclamo risulti manifestamente infondato. A questo punto lo sportello si interfaccia con gli esercenti per ottenere le informazioni necessarie e comunica le misure da adottare per risolvere il problema. Se lo ritiene opportuno, può inviare una segnalazione all’Autorità. Tale procedura risulta vantaggiosa per il cliente poiché gli consente di controllare lo stato della sua pratica in ogni momento accedendo al portale dello sportello.


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti