Revisore legale: nuovo regolamento per l’esame di abilitazione
Miscellanea
13 Mag 2016
 
L'autore
Daniela Rotunno
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Revisore legale: nuovo regolamento per l’esame di abilitazione

Il nuovo regolamento sull’abilitazione alla professione di revisore legale dei conti entrerà in vigore il 19 maggio 2016.

Sulla Gazzetta Ufficiale – Serie Generale del 4 maggio scorso è stato pubblicato il Nuovo Regolamento recante l’attuazione della disciplina legislativa in materia di abilitazione professionale all’esercizio della revisione legale [1]. Il regolamento, che entrerà in vigore il 19 maggio 2016, definisce le materie d’esame, i requisiti di ammissione e le modalità di presentazione della domanda. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze precisa che l’esame per l’abilitazione si svolgerà almeno due volte l’anno e prevede lo svolgimento di prove scritte ed orali nelle seguenti materie:

 

  1. contabilità generale;
  2. contabilità analitica e di gestione;
  3. disciplina del bilancio di esercizio e del bilancio consolidato;
  4. principi contabili nazionali ed internazionali;
  5. analisi finanziaria;
  6. gestione del rischi e controllo interno;
  7. principi di revisione nazionali ed internazionali;
  8. disciplina della revisione legale;
  9. deontologia professionale ed indipendenza;
  10. tecnica professionale della revisione;
  11. diritto civile e commerciale;
  12. diritto societario;
  13. diritto fallimentare;
  14. diritto tributario;
  15. diritto del lavoro e previdenza sociale;
  16. informatica e sistemi operativi;
  17. economia politica aziendale e finanziaria;
  18. principi fondamentali di gestione finanziaria;
  19. matematica e statistica.

 

I candidati dovranno sostenere tre prove scritte ed una orale. In particolare la prima prova scritta consisterà in un tema vertente su materie economiche e aziendali, la seconda su materia giuridiche, la terza prova sarà un quesito pratico su materie tecnico-professionali e della revisione. L’esame orale dovrà essere sostenuto sulle materie scelte tra quelle elencate.

Sono previsti degli esoneri per coloro che siano in possesso dell’abilitazione professionale di dottore commercialista ed avvocato. Nel primo caso non dovranno essere sostenute le prove su materie economico-aziendali e giuridiche. Gli avvocati saranno esonerati dalla prova sulle materie giuridiche. Esoneri anche per coloro che abbiano superato un esame sia di teoria che di pratica presso la Scuola Nazionale dell’amministrazione.

 

Quali sono i requisiti per presentare la domanda?

Possono presentare domanda di partecipazione all’esame di abilitazione alla professione di revisore legale i soggetti in possesso di laurea triennale, prevista dalla legge [2], in discipline economiche, aziendali e giuridiche. A titolo esemplificativo rientrano nell’elenco: laurea triennale in Scienze dell’economia e della gestione aziendale, scienze economiche; laurea magistrale in scienze dell’economia e scienze economiche aziendali; finanza; scienze della politica; scienze statistiche, giurisprudenza.

Ulteriore requisito per partecipare all’esame è l’attestato di compimento del tirocinio triennale presso un revisore contabile, avente ad oggetto il controllo di bilanci di esercizio e consolidati [3].

 

Come presentare la domanda?

La domanda di ammissione all’esame di abilitazione alla professione di revisore legale deve essere indirizzata al Ministero dell’Economia e delle finanze entro il termine perentorio di 30 giorni dalla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale . La domanda può essere inoltrata in modalità telematica, digitale o tramite raccomandata con avviso di ricevimento. Nella domanda devono essere indicati: i dati anagrafici del candidato, il possesso dei requisiti richiesti per la partecipazione ed il compimento del tirocinio triennale. Inoltre deve essere allegata la documentazione relativa ai titoli posseduti, l’attestato di compiuto tirocinio o relativa autocertificazione, la ricevuta di pagamento di 100 euro.


[1] D.M. n. 63/2016.

[2] D.M. n. 145/2012.

[3] Art 3, D.Lgs. n. 39/2010.

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti