Daniela Rotunno
Daniela Rotunno
20 Mag 2016
 
Le Rubriche di LLpT


Le Rubriche di LLpT
 

Portabilità del numero telefonico e credito residuo

Con il cambio dell’operatore telefonico è possibile conservare il proprio numero e trasferire il credito residuo.

Che cos’è la portabilità del numero?

Già da alcuni anni è possibile passare ad un altro operatore telefonico conservando il numero sia di rete fissa che mobile. Vediamo come funziona la portabilità del numero di cellulare (MNP- Mobile Number Portability). Per effettuare la portabilità del numero di cellulare basta inoltrare la richiesta al nuovo gestore, il quale si occuperà della pratica contattando il vostro precedente gestore. Inoltre si può chiedere la portabilità di qualsiasi numerazione ed anche per più volte, nel passaggio da un operatore all’altro. La procedura deve essere portata a termine entro due giorni lavorativi. La richiesta deve riportare i dati anagrafici del richiedente, il codice fiscale, il codice numerico riportato sulla sim, numero e tipo del documento di riconoscimento. La richiesta di portabilità può essere in alcuni casi rigettata: è, ad esempio, il caso della mancanza dei dati nella richiesta, di utenza disattivata o cessata da più di trenta giorni.

 

 

Come avviene la portabilità?

Il nuovo gestore (recipient) invia la richiesta entro le ore 19 di un giorno lavorativo. Il vecchio gestore (donating) può accettare le richieste fino alle 19.30. Vi possono essere accordi tra gli operatori sull’invio delle richieste anche nei giorni non lavorativi. La risposta deve pervenire entro le ore dieci del successivo giorno lavorativo. In caso di risposta positiva il recipiens deve darne notizia anche al Ministero dello sviluppo Economico-Comunicazioni. Prima del 31 marzo 2012 la portabilità doveva essere completata entro tre giorni lavorativi ed oltre tale termine il cliente aveva diritto ad un indennizzo per ogni giorno di ritardo. Per le richieste di portabilità inoltrate dopo tale data, secondo quanto disposto da una direttiva europea, la portabilità deve avvenire entro un solo giorno lavorativo, al massimo due [1]. L’indennizzo sarà dovuto dal terzo giorno in poi. La portabilità avverrà in una fascia oraria concordata con il cliente, al fine di ridurre eventuali disagi. Di solito i gestori assegnano al nuovo cliente un numero provvisorio da utilizzare finché non sia stata portata a termine la procedura oppure assicurano l’utilizzo del numero con il vecchio gestore fino al completamento del passaggio al nuovo gestore.

 

 

Se cambio operatore perdo il credito residuo sulla sim?

No, il credito non andrà perso. Infatti il cliente che chiede la portabilità del numero ha diritto anche al trasferimento o alla restituzione del credito residuo [2]. Va, tuttavia, precisato che verrà restituito solo il credito effettivamente ricaricato e non gli importi derivanti da bonus o servizi di autoricarica.

 

Come si richiede la restituzione del credito residuo?

La richiesta va inoltrata al nuovo gestore contestualmente alla richiesta di portabilità del numero. Di solito viene compilato un modulo dove va specificata la richiesta di restituzione o trasferimento del credito presente sulla sim. Il trasferimento avviene entro tre giorni dall’avvenuta portabilità.

 

 

Posso riavere il credito residuo se recedo dal contratto o per scadenza della sim?

Ogni gestore regola in base alla propria Carta dei servizi il rimborso del credito residuo. Di solito non vi sono problemi per la restituzione, che viene effettuata tramite assegno o bonifico bancario.

 

 

Quanto costa riavere indietro il credito residuo?

La legge prevede che i gestori possono applicare dei costi per trasferire il credito [3]. Tali costi saranno certamente contenuti nel caso di trasferimento rispetto all’accredito con bonifico bancario.


[1] Direttiva n. 2009/136/CE; Delibera n. 147/11/CIR.

[2] Delibera n. 416/07/Cons.

[3] L. n. 40/2007.

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti
12 Set 2016 Win Zoz

Salve, da meno di una settimana ho effettuato il cambio operatore da 3 a vodafone ed il credito residuo trasferito al nuovo operatore è mancante di 1,60€.
Ho chiamato il servizio clienti 3 e l’operatore mi ha riferito che 3 applica delle commissioni per il trasferimento del credito. E’ regolare quanto fatto da 3?
Grazie mille