Che cos’è la raccomandata indescritta?
Lo sai che?
3 Giu 2016
 
L'autore
Maura Corrado
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Che cos’è la raccomandata indescritta?

Raccomandata Indescritta: cos’è, come leggerla e cosa farne quando ne arriva una. Occhio a codici e colori.

 

 

Cos’è una raccomandata indescritta?

A qualcuno di noi sarà sicuramente capitato di trovare nella buca delle lettere una strana busta, un avviso delle poste inaspettato oppure una specie di scontrino riportante la dicitura RI: di cosa si tratta? Semplicemente di una Raccomandata Indescritta. Un bel grattacapo, se si pensa che dietro potrebbe nascondersi qualsiasi cosa, da una mancata consegna alle temibili cartelle di Equitalia.

 

Una raccomandata indescritta è un avviso delle poste che segnala essenzialmente la mancata consegna di una raccomandata: in pratica, il postino è venuto per consegnare una raccomandata ma evidentemente il destinatario non l’ha potuta ritirare. La “raccomandata indescritta” lasciata nella buca delle lettere serve, quindi, a dirci in quale ufficio si trova la raccomandata e in quali orari poterla ritirare. A seconda, poi, del colore della busta o dello scontrino e del codice riportato, si può anche scoprire che cosa nasconde quella raccomandata.

Solitamente è possibile ritirare la raccomandata già il giorno seguente a quello in cui si riceve l’avviso, a patto che sia un giorno lavorativo. Nella stragrande maggioranza dei casi tale raccomandata si dovrà ritirare presso l’ufficio postale centrale della propria città.

 

 

Raccomandata indescritta: cosa significano i colori?

Per capire il contenuto è, quindi, importante il colore dello scontrino o della busta della raccomandata indescritta. I colori in questione possono essere tre: bianco, giallo o verde.

Se la tua è bianca oppure gialla, non hai niente di cui preoccuparti, è soltanto una notifica di mancata consegna: molto probabilmente si tratta soltanto di un pacco che ti è stato recapitato quando non eri in casa e devi semplicemente passare a ritirarlo presso l’ufficio postale indicato sullo scontrino negli orari indicati. Può ritirare il pacco o la raccomandata in giacenza soltanto il destinatario riportato sullo scontrino, che con ogni probabilità sarai tu, esibendo all’occorrenza un documento d’identità. Se dovesse essere per te impossibile recarti all’ufficio postale negli orari specifici indicati, puoi delegare qualcuno che ritiri la giacenza per te. Vengono inviati in questo modo anche, per esempio, i risultati dei concorsi pubblici (polizia, guardia forestale…), per le riunioni condominiali o per informazioni finanziarie.

Se invece lo scontrino o la busta dovesse essere verde, la situazione cambia: si tratta, infatti, della notifica di un atto giudiziario, che può essere una multa o una citazione in giudizio, o peggio ancora una cartella esattoriale o da parte di Equitalia.

 

 

Raccomandata indescritta: cosa significa il codice?

Oltre al colore, per identificare la raccomandata bisogna prestare attenzione anche al codice riportato sull’avviso, solitamente a due o tre cifre, che si trovano sulla busta o sullo scontrino dell’avviso. Tale codice permetterà di ricavare molte informazioni utilissime, per esempio l’ufficio di provenienza della raccomandata. Ogni numero ha un suo significato specifico:

  • codici del tipo 12, 13, e 14 indicano una raccomandata semplice, inviata da un privato o da una azienda;
  • codici del tipo 050 e 056 indica una raccomandata veloce, inviata sempre da un privato o da una azienda;
  • codici come 75, 76, 77 e 78 indicano invece un atto giudiziario e sono quindi accompagnati da una busta verde. Le multe automobilistiche arrivano con questi codici;

i codici a tre cifre la cui prima cifra è un 6, rappresentano notifiche di informazioni e avvisi da enti pubblici (servizi di vario tipo, pensioni, tasse…) e da servizi finanziari (posta, banche, finanziarie…). In particolare, i primi, gli avvisi dagli enti pubblici, sono identificati da codici tipo 608 e 609, mentre le comunicazioni finanziarie sono accompagnate da codici tipo 612, 613, 614: quest’ultimo codice attiene alle comunicazioni bancarie e postali, relative – ad esempio – al rinnovo di una carta o a una comunicazione promozionale da parte dell’istituto presso il quale abbiamo un conto.

Se, in ultimo, ti arriva una raccomandata indescritta verde con il codice 670, si tratta di cartelle esattoriali e Equitalia.


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti