Registrare chiamate sul telefonino
Tech
5 Giu 2016
 
L'autore
Giovanni Garro
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Registrare chiamate sul telefonino

Come registrare gratuitamente le chiamate su un telefonino Android e sull’iPhone.

 

I motivi per cui si vuole poter registrare una conversazione possono essere tanti. Uno stalking di cui non ci si riesce a liberare, per non dimenticare qulcosa di importante che ci si è detti durante la conversazione e altro ancora.

È bene comunque ricordare che in molti Paesi, però, non è possibile registrare una conversazione telefonica con una persona senza il suo consenso, ma se si tratta di una telefonata anonima, si potrebbe essere costretti a farlo per poi denunciare la cosa alle Forze dell’Ordine.

 

Sfortunatamente gli smartphone non integrano una funzione in grado di registrare le chiamate, ma ci sono diversi modi per farlo.

 

La soluzione più semplice e immediata è quella di avviare la conversazione e usare un altro dispositivo come registratore. Ogni telefonino è provvisto di una funzione del genere ed eventualmente si può sempre scaricare all’occorrenza un’applicazione di terze parti. Non è però una soluzione che si può applicare in tutti i contesti. Se ad esempio ci troviamo in un luogo aperto, i rumori di fondo potrebbero disturbare la registrazione. Altro caso è quando si riceve la chiamata all’improvviso mentre si è impegnati a fare altro: diventerebbe difficile avere già tutto pronto per registrare la telefonata. In questi casi si deve procedere con altre soluzioni.

 

Con uno smartphone Android si può optare per un’applicazione capace di registrare le chiamate. La piattaforma di Google è più aperta rispetto quella di Apple e quindi è possibile trovare applicazioni per fare un po’ di tutto, come ad esempio registrare una chiamata, anche se in diversi Paesi non è legalmente possibile. Basta andare nel Play Store e digitare come chiave di ricerca Registratore di chiamata per avere decine di risultati. L’importante è installare una sola applicazione e, nel caso non svolga bene il compito, disinstallarla e provare con un’altra. Installandone due o più sullo stesso device, tra di loro potrebbero andare in conflitto e non funzionare correttamente. Una volta installate, questa app sono attive in background e registrano automaticamente le conversazioni senza dover far nulla. Accedendo poi all’applicazione si potrà riascoltare la conversazione, salvarla o anche condividerla via email o messaggi.

registratore di chiamata

Con l’iPhone le cose sono un po’ più complicate perché la piattaforma di Apple è molto chiusa e non permette la pubblicazione di applicazioni non giudicate “idonee” dalla casa della Mela. Si può comunque registrare le chiamate sul melafonino ricorrendo allo stratagemma del vivavoce oppure optando per un’app come Registrazione di chiamate – IntCall o TapeACall Lite – Registrazione chiamate. Queste app però si appoggiano a server esterni per registrare le conversazioni e non sono completamente gratuite. Solitamente utilizzano la connessione dati del telefonino per scaricare la conversazione registrata che potrà, anche in questo caso, essere salvata o condivisa.

intcall

Come terza opzione si può utilizzare uno stratagemma che consiste nell’appoggiarsi a un secondo telefonino Android su cui è installata un’app per la registrazione delle chiamate. In pratica, una volta avviata la conversazione sull’iPhone con l’interlocutore, toccare il tasto + dalla schermata del telefono di Apple ed effettuare una chiamata al telefonino Android. Toccare quindi il tasto Unisci per miscelare insieme le due chiamate. In pratica si avvia una conversazione a tre, dove il terzo interlocutore non è altro che il telefonino Android che servirà solo per registrare la chiamata. Così si potrà parlare con il primo interlocutore mentre la telefonata viene registrata sul terzo telefonino. iphone

Ricordiamo infine che se si ha un iPhone su cui è stato eseguito il Jailbreak, si possono installare anche app non ufficiali. Questa procedura, infatti,  consente di sbloccare il Melafonino e installare lo Store Cydia su cui è possibile trovare tantissime altre app non presenti sull’App Store. Il Jalbreak però invalida la garanzia e non è disponibile per le ultime versioni di iOS.


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti