HOME Articoli

Lo sai che? Pubblicato il 12 giugno 2016

Articolo di

Lo sai che? Multe: quando il semaforo diventa rosso e sei oltre lo stop

> Lo sai che? Pubblicato il 12 giugno 2016

Multe a semaforo rosso o giallo: che succede se l’auto si ferma pochi metri dopo la linea di stop ed è presente il photored, la telecamera che scatta la foto per il riconoscimento della targa.

Che succede se, con il semaforo rosso controllato dalla telecamera del fotored, l’auto si ferma un paio di metri oltre la linea di stop? Si può evitare la multa facendo rilevare che, apparendo il giallo, c’è poco spazio per frenare, il che consente sì di fermare il mezzo ma superando, anche se di poco, la linea che dello stop?

Capita spesso che gli automobilisti indisciplinati arrestino l’auto, in occasione del semaforo rosso, non tanto per rispetto al codice della strada quanto perché è presente, in prossimità della luce semaforica, il cosiddetto photored, ossia la telecamera che riesce a individuare le targhe di chi oltrepassa la linea dello stop. A differenza, però, degli autovelox, i photored non vanno previamente segnalati con i cartelli stradali di avviso, sicché gli automobilisti non sono sempre in grado di accorgersi della loro presenza. Così, spesso avviene che l’auto venga bloccata poco dopo il superamento della linea dello stop.

Capita però anche che gli automobilisti – anche in questo caso, violando il codice della strada – passino con il semaforo giallo, salvo frenare all’improvviso, per paura della foto, quando questo diventa rosso. Che succede, dunque, in tali casi, se le ruote dell’auto si bloccano pochi metri dopo la linea di arresto disegnata sulla strada?

La fotografia del photored, e quindi la multa, scatta anche se si supera di poco la linea dello stop in concomitanza con un semaforo rosso. Infatti il codice della strada [1] stabilisce che, «durante il periodo di accensione delle luci rosse, i veicoli non devono superare la striscia di arresto (ossia la linea dello stop); in mancanza di tale striscia, i veicoli non devono impegnare l’area d’intersezione, né l’attraversamento pedonale, né oltrepassare il segnale, in modo da poterne osservare le indicazioni».

Le stesse regole valgono anche se il semaforo è giallo: per cui il divieto di oltrepassare la linea di stop stabilita per l’arresto vige anche durante il periodo di accensione della luce gialla, che deve servire proprio per rallentare e arrestare la marcia dei veicoli.

Infine, sempre il codice della strada [2] stabilisce che, se il conducente del veicolo prosegue la marcia nonostante le segnalazioni del semaforo lo vietino (quindi, a semaforo rosso o giallo), subisce una multa che va da un minimo di 163 euro a un massimo 651 euro, aumentata di un terzo quando la violazione è commessa dopo le ore 22 e prima delle 7. Oltre alla multa pecuniaria, viene applicata la decurtazione di sei punti della patente di guida, che si raddoppiano se chi commette l’infrazione è un neopatentato.

note

[1] Art. 41 cod. str.

[2] Art. 146 cod. str.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK