Come aggiornare la patente al nuovo indirizzo di residenza
Lo sai che?
13 Giu 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Come aggiornare la patente al nuovo indirizzo di residenza

Cambio di residenza: comunicare al Comune e alla Motorizzazione i nuovi dati e aggiornare la patente; cosa deve fare l’automobilista? È necessario l’aggiornamento o il rilascio dei talloncini adesivi?

 

Che succede se, nel corso del periodo di validità della patente di guida il titolare del documento cambia indirizzo di residenza? Un’ipotesi tutt’altro che improbabile posto che la patente di guida ha una “durata” di 10 anni. È necessario procedere a rinnovare il documento o è sufficiente comunicare il nuovo indirizzo all’amministrazione? In verità, il cittadino non deve fare nulla poiché le banche dati vengono aggiornate in automatico, anche a seguito delle nuove modifiche apportate al codice della strada. Ma procediamo con ordine.

 

 

Il cambio di residenza

Ogni volta che si cambia indirizzo di residenza è necessario effettuare una comunicazione all’ufficio anagrafe del Comune di nuova residenza (ufficio che, nel caso in cui il soggetto muti solo la via di residenza, ma rimanga all’interno dello stesso territorio, è lo stesso di quello precedente). Grazie a questa comunicazione, le banche dati dell’amministrazione vengono automaticamente aggiornate e, al successivo rilascio della carta d’identità apparirà il nuovo indirizzo di residenza (non è necessario quindi procedere al rilascio di una nuova carta d’identità o all’aggiornamento della precedente se è ancora in corso di validità: per questo argomento leggi: “Come aggiornare la carta d’identità al nuovo indirizzo di residenza”). L’ufficio anagrafe deve comunicare il cambio di residenza anche alla Motorizzazione civile.

 

 

Non esistono più i talloncini adesivi

Un tempo, la Motorizzazione, ricevuta la comunicazione di variazione dell’indirizzo di residenza, inviava, per posta, al titolare della patente, il talloncino adesivo riportante il nuovo indirizzo che doveva essere incollato sia sulla patente che sul libretto di circolazione.

 

 

Non è più necessario aggiornare la patente

Oggi, invece, quest’ultimo adempimento è stato eliminato e, in caso di cambio di residenza, non è più necessario aggiornare la patente. La Motorizzazione non provvede neanche a inviare i talloncini adesivi. Questo è frutto delle recenti modifiche al codice della strada entrate in vigore a partire dal 2 febbraio 2013 e, in base alle quali, sulla nuova patente di guida è stata eliminata l’indicazione di residenza del titolare [1].

 

In ogni caso, la patente di guida rilasciata in Italia, anche se sprovvista del dato sulla residenza, continua a mantenere, sul territorio nazionale, la natura di documento di identità personale.


[1] D.lgs. n. 2/2013 che ha modificato l’art. 116, co. 13, del d.lgs. n. 285/1992 “Nuovo codice della strada”.

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti