Ipoteca: come sapere se è stata iscritta o cancellata?
Lo sai che?
30 Giu 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Ipoteca: come sapere se è stata iscritta o cancellata?

Per sapere se è stata cancellata una ipoteca su una casa o altro immobile è necessario effettuare una visura ipotecaria.

 

Chiunque può verificare se su una casa o altro immobile è presente un’ipoteca: tale controllo si può effettuare richiedendo una visura ipocatastale presso l’Ufficio del Territorio della competente Agenzia delle Entrate. Ma procediamo con ordine.

 

 

Che significa “iscrizione di ipoteca”?

L’ipoteca è una misura di garanzia, che serve a tutelare i creditori del proprietario di un bene immobile o di un’automobile (anche se, in quest’ultimo caso, l’ipoteca viene iscritta raramente).

Una volta iscritta l’ipoteca, l’immobile non cambia proprietario, né subisce alcun tipo di vincolo alla vendita, alla donazione, al trasferimento o all’uso. In buona sostanza, nulla cambia per il proprietario che potrà continuare a vivere, ad affittare e a disporre del proprio bene proprio come prima.

L’ipoteca è solo una “garanzia” per il creditore che gli consente, qualora l’immobile ipotecato dovesse essere pignorato in un futuro più o meno prossimo (circostanza il cui avveramento, tuttavia, non è né necessario, né scontato) di essere preferito nella distribuzione del ricavato dall’asta rispetto agli altri creditori eventualmente intervenuti.

Inoltre, qualora il debitore intenda vendere o donare l’immobile, il nuovo proprietario acquisterà la proprietà con tutta l’ipoteca; il che significa che la casa gli potrà essere eventualmente espropriata (dal creditore con l’ipoteca) anche se non è lui il debitore principale.

 

Possiamo allora dire che l’ipoteca ha due effetti:

  • uno nei confronti degli altri (eventuali) creditori: il titolare dell’ipoteca riceverà, prima degli altri, l’assegnazione dei soldi derivati dalla vendita forzata dell’immobile;
  • un altro nei confronti del debitore: per evitare che questi ceda il bene a terzi al fine di frustrare le ragioni dei creditori, l’ipoteca si trasferisce con tutto il bene sul nuovo titolare.

 

 

A che serve l’ipoteca?

Come abbiamo appena detto, l’ipoteca serve al creditore per garantirsi da due rischi:

  • che altri creditori possano, prima di lui, mettere in vendita l’immobile del debitore e soddisfarsi sul ricavato dell’asta;
  • che il debitore possa disfarsi del proprio immobile, in tal modo facendo perdere al creditore la possibilità di recuperare l’importo a lui dovuto.

 

 

Come si iscrive un’ipoteca?

Un’ipoteca può essere iscritta solo da chi ha un “titolo”, ossia un documento che gli consenta di andare presso la conservatoria dei Registri Immobiliari e ordinare al Conservatore di iscrivere l’ipoteca sull’immobile indicato.

Tale titolo può essere:

  • un contratto: è il caso del debitore che, volontariamente, consenta al creditore di iscrivere ipoteca sui propri beni come garanzia per un prestito da questi ricevuto;
  • una sentenza o un decreto ingiuntivo: è il caso di un soggetto che perda una causa e la controparte, per assicurarsi che, nel frattempo, il debitore soccombente non si spogli dei propri beni per non pagare la condanna, chiede al Conservatore – con il provvedimento del giudice alla mano – di iscrivere l’ipoteca su uno o più beni del debitore. Ciò può avvenire comunque nei limiti del valore dell’importo riconosciutogli dal giudice stesso (aumentato della metà per coprire spese e interessi). Lo stesso dicasi se un creditore ha ottenuto un decreto ingiuntivo nei confronti del debitore.
  • la legge: per determinati tipi di contratti essa prevede in automatico il diritto del creditore a iscrivere ipoteca, al di là della previsione nel contratto o del consenso del debitore (è il caso del mutuo ipotecario con la banca).

 

 

Come sapere se è stata iscritta un’ipoteca sulla casa?

Per sapere se su una casa è presente un’ipoteca è possibile effettuare una ispezione ipotecaria. Ciò permette la consultazione dei registri, delle note e dei titoli depositati presso i Servizi di pubblicità immobiliare dell’Agenzia.

Chiunque, senza bisogno di particolari autorizzazioni o rapporti con la controparte, può verificare se su una casa è presente un’ipoteca. Per effettuare tale ricerca bisogna recarsi agli uffici provinciali dell’Agenzia Territorio presso l’Agenzia delle Entrate e chiedere la cosiddetta visura ipotecaria (o ipocatastale). Sarà necessario fornire i dati catastali dell’immobile in questione.

 

Leggi anche:

 

 

Come sapere se è stata iscritta un’ipoteca sulla casa tramite internet?

In alternativa è possibile utilizzare il servizio online, limitatamente alle informazioni archiviate in formato elettronico. Per utilizzare il servizio “Ispezione ipotecaria online” è necessario registrarsi ai servizi finanziari online di Poste Italiane S.p.A., che consentono di effettuarne il pagamento.

 

L’ispezione ipotecaria online è limitata alle sole persone fisiche. La ricerca è estesa a qualsiasi circoscrizione del territorio nazionale, a esclusione delle province autonome di Trento, Trieste, Bolzano, Gorizia e delle altre zone nelle quali vige il sistema tavolare. Non può essere effettuata la ricerca di dati relativi a periodi precedenti l’informatizzazione di un ufficio.

 

 

Come sapere se è stata cancellata un’ipoteca sulla casa?

Lo stesso procedimento può essere compiuto da chi sappia per certo che sulla propria casa vi è un’ipoteca e voglia sapere se, nel frattempo, è stata cancellata. Si pensi al caso del debitore che abbia estinto la morosità e abbia così chiesto al creditore di cancellare l’ipoteca. Anche in tale ipotesi è necessario presentare un’apposita richiesta all’Ufficio del Territorio, presso l’Agenzia delle Entrate, e richiedere una visura ipotecaria (o ipocatastale). Sarà necessario fornire i dati catastali dell’immobile in questione.


Autore immagine: 123rf com

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti