Che succede a chi acquista un bene ipotecato?
Professionisti
6 Ago 2016
 
L'autore
Edizioni Simone
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Che succede a chi acquista un bene ipotecato?

Il ruolo che assume il terzo acquirente del bene ipotecato.

 

Il terzo acquirente dei beni ipotecati è esposto all’espropriazione dei beni da parte del creditore che non abbia visto soddisfatto il proprio credito.

 

Il terzo acquirente del bene ipotecato potrà evitare l’espropriazione da parte del creditore esercitando una delle seguenti facoltà:

 

pagare tutti i creditori iscritti;

 

rilasciare i beni ipotecati: in tal caso l’espropriazione non avverrà contro di lui, ma contro l’amministratore dei beni all’uopo nominato dal Tribunale;

 

— procedere alla cd. purgazione delle ipoteche (artt. 2889 e ss. c.c.): si tratta di uno speciale procedimento nel quale l’acquirente offre ai creditori il prezzo stipulato per l’acquisto (ovvero il valore da lui stesso dichiarato, qualora si tratti di beni pervenutigli a titolo gratuito) in cambio della liberazione dei beni da ogni ipoteca iscritta anteriormente alla trascrizione del suo titolo di acquisto.

 

Qualora l’acquirente non proceda a una delle tre azioni, l’espropriazione prosegue nei suoi confronti secondo le forme prescritte dal codice di procedura civile.

 

Il-Recupero-dei-Crediti

 

 

 


In pratica

Se il creditore non vede soddisfatto il proprio credito può ricorrere all’espropriazione del bene ipotecato, acquistato da terzo acquirente. Questi può tutelarsi:

— pagando i creditori iscritti;

— rilasciando i beni ipotecati;

— procedendo alla purgazione delle ipoteche.

Se il terzo acquirente non procede secondo una delle modalità suindicate, l’espropriazione prosegue secondo le normali disposizioni di legge.

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti