Facebook al semaforo: multa per guida col cellulare
Lo sai che?
19 Ago 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Facebook al semaforo: multa per guida col cellulare

Non si può telefonare, né chattare, né inviare messaggini o scorrere la home di Facebook mentre si è alla guida, anche se l’auto è ferma al semaforo.

 

Il tempo al semaforo non passa mai e, per farlo scorrere più in fretta, avete preso il vostro cellulare e avete iniziato a scorrere la home di Facebook? In attesa del verde, avete aperto Whatsapp e avete risposto a qualche messaggio? Brutte notizie in vista: la polizia vi può multare per guida con l’uso del cellulare nonostante l’auto non sia in movimento. Questo perché il codice della strada vieta l’utilizzo del telefonino mentre il motore è acceso. A chiarirlo è una sentenza del giudice di Pace di Palermo [1].

 

Il codice della strada [2] vieta al conducente di usare, durante la marcia dell’auto, telefonini o cuffie sonore. È consentito solo l’uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguate capacità uditive da entrambe le orecchie che non richiedono per il loro funzionamento l’uso delle mani.

 

Lo scopo di tale norma – si legge nella sentenza in commento – è quella di prevenire comportamenti tali da determinare, in generale, la distrazione dalla guida e, in particolare, l’impegno delle mani del guidatore in operazioni diverse da quelle strettamente inerenti alla guida stessa. Pertanto, scatta la multa in caso di uso di telefono cellulare, senza “viva voce” né auricolari, anche quando il veicolo è fermo ad un semaforo rosso. Non rileva il fatto che il conducente non stia parlando con qualcuno, ma stia semplicemente leggendo la timeline di Facebook o stia inviando qualche sms o rispondendo a una chat su Whatsapp. Anche tali comportamenti comportando una distrazione e, soprattutto, l’impiego della mano che, invece, dovrebbe stare fissa sullo sterzo.

 


[1] G.d.P. Palermo, sent. 24.06.2011.

[2] Art. 173 cod. str.

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti