Arriva Lifestage, l’app di Facebook dedicata ai giovani
Tech
23 Ago 2016
 
L'autore
Giovanni Garro
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Arriva Lifestage, l’app di Facebook dedicata ai giovani

Vediamo come funziona Lifestage, l’app creata da Facebook per permettere agli studenti di conoscere i propri compagni di scuola attraverso dei video profili.

 

Lifestage è una nuova applicazione per iOS lanciata da Facebook e per ora disponibile solo sullo store americano. L’applicazione è dedicata ai ragazzi dai 21 anni in giù che possono usarla per creare un video profilo con cui farsi conoscere ai propri colleghi di scuola.

 

Naturalmente chiunque può scaricare l’applicazione, ma chi ha più di 22 anni può solo visualizzare il proprio profilo. La peculiarità di Lifestage sta proprio nel fatto che i ragazzi si fanno conoscere attraverso dei video profili che sono molto più personali e dicono molto di più di una semplice frase scritta.

lifestage_2

Si tratta quindi di un’app per aiutare gli studenti a conoscere meglio i propri compagni di scuola. Lifestage è stata sviluppata da Michael Sayman, un ragazzo divenuto product manager presso Facebook grazie al successo ottenuto con la sua prima app 4Snap, un gioco di parole che riscosse un enorme successo in pochissime settimane.

 

Per iscriversi e utilizzare l’app non è necessario avere un account di Facebook. Dopo aver scelto la scuola che si frequenta, l’app consente di visualizzare i video profili degli altri studenti presenti nello stesso istituto o in quelli vicini. Insomma, Lifestage è un po’ un ritorno all’origine perché è stata pensata per favorire il contatto tra i ragazzi che frequentano la stessa scuola.

lifestage_1

L’app fa un numero di domande cui si deve rispondere con dei video e non con del testo. Più sono le domande cui si risponde e più sono quelle che vengono sbloccate. Nel feed verranno mostrati i compagni che a loro volta hanno installato l’applicazione creando il loro video profilo. Ognuno avrà anche una faccina che lo identifica. Quelli che hanno aggiornato recentemente il proprio profilo avranno una faccina con gli occhiali da sole mentre per gli altri ci saranno faccine meno edificanti.

lifestage_3

Lifestage non consente di contattare direttamente gli altri utenti perché secondo il suo ideatore ci sono già tante app di messaggistica in giro e sarebbe stato inutile crearne un’altra. I video che si caricano sono pubblici e non c’è alcun modo di renderli privati. Possono quindi essere visualizzati da chiunque frequenti la stessa scuola o meno.

 

Non resta che attendere per vedere se l’idea dei video profili prenderà piede tra gli studenti. Sicuramente si tratta di qualcosa di nuovo, ma per ora limitata solo agli studenti americani.


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti