Come proteggere lo smartphone da QuadRooter
Tech
7 Set 2016
 
L'autore
Giovanni Garro
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Come proteggere lo smartphone da QuadRooter

QuadRooter è una vulnerabilità dei tablet e smartphone Android che usano un chipset Qualcomm e che mette a rischio hacker circa 900 milioni di device.

 

QuadRooter è un insieme di quattro vulnerabilità scoperte nel mese di agosto e presenti su tutti i dispositivi Android che hanno al loro interno un chipset Qualcomm. Un pirata informatico potrebbe utilizzare una qualsiasi delle 4 falle per accedere ai permessi di root del dispositivo e quindi prenderne il controllo. Un malintenzionato potrebbe intercettare i messaggi, rilevare la posizione del GPS, registrare video, scattare foto e altro ancora.

 

Per comprendere la portata di questa scoperta, basti pensare che Qualcomm produce circa il 65% dei chipset LTE utilizzati sui dispositivi mobile e di conseguenza i tablet e gli smartphone Android a rischio hacker sono circa 900 milioni. Tra questi ci sono, ad esempio:

  • gli ultimi smartphone Nexus;
  • gli HTC One, HTC M9 e HTC 10;
  • l’LG G4, l’LG G5, l’LG V10;
  • OnePlus One, OnePlus 2 e OnePlus 3;
  • il Samsung Galaxy S7 e il GalaxyS7 Edge.

 

Queste vulnerabilità possono essere risolte solo attraverso un aggiornamento messo a disposizione dal produttore del dispositivo. Per non correre rischi e debellare la minaccia di QuadRooter, le cose da fare sono le seguenti:

  • Scaricare e installare gli ultimi aggiornamenti del sistema operativo Android per il proprio device.
  • Evitare l’installazione di applicazioni provenienti da origini sconosciute.
  • Non installare manualmente applicazioni utilizzando il file .apk ma scaricarle solo da Google Play.
  • Controllare sempre le autorizzazioni richieste dalle app che si installano, e diffidare di quelle che richiedono permessi inusuali o non necessari.
  • Utilizzare connessioni WiFi sicure o, quando si è in viaggio, affidarsi a quelle che si sanno essere affidabili.
  • Considerare l’installazione di una soluzione di sicurezza sul proprio dispositivo in modo da rilevare eventuali applicazioni che nascondono al loro interno qualche malware.

 

Su Google Play sono disponibili inoltre alcune app che ci permettono di verificare se il nostro dispositivo Android è afflitto dalle vulnerabilità di QuadRooter. Tra queste ad esempio c’è QuadRooter Scanner che è molto semplice da usare.

QuadRooter_1

Dopo averla avviata, basta toccare il grosso tasto al centro Tap to Scan e attendere qualche secondo perché venga portata a termine la scansione. Nel caso fosse rilevata qualche minaccia, verificare la disponibilità di aggiornamenti per il proprio dispositivo.

QuadRooter_2


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti