Se ho un incidente senza assicurazione vengo risarcito?
Lo sai che?
12 Set 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Se ho un incidente senza assicurazione vengo risarcito?

Se dovessi fare un incidente stradale mentre non sono coperto dall’assicurazione e la responsabilità dovesse essere dell’altro conducente avrei diritto al risarcimento del danno? Chi mi paga?

 

Chi guida l’auto senza assicurazione e fa un incidente stradale ma non ha alcuna colpa nel sinistro, ha diritto a essere risarcito dall’assicurazione dell’auto responsabile.

Viceversa, qualora il conducente privo di copertura assicurativa dovesse essere l’unico responsabile, a pagare il danneggiato sarebbe il Fondo di Garanzia Vittime della Strada, salvo poi il diritto del Fondo di rivalersi contro l’automobilista senza la polizza.

 

Queste regole sono sintetizzate in una sentenza del giudice di Pace di Napoli [1] che ha il pregio di chiarire un equivoco in cui si spesso si incorre: non è vero che chi è senza assicurazione non viene mai risarcito in caso di incidente stradale: lo è solo se egli è l’esclusivo responsabile. Viceversa, quando questi non ha colpe nella dinamica del sinistro (perché sono tutte a carico dell’altro conducente) e riesce a dimostrare di aver rispettato le norme del codice della strada, allora ha diritto all’indennizzo sia per i danni provocati all’auto che per le eventuali lesioni fisiche riportate.

 

Ma attenzione: se di norma la richiesta di risarcimento conseguente a un incidente stradale si inoltra alla propria compagnia (secondo la procedura del cosiddetto indennizzo diretto), in questo caso ciò non può avvenire perché, come abbiamo detto, il danneggiato non ha contratto la polizza rc-auto. Pertanto egli dovrà rivolgersi esclusivamente all’assicurazione dell’altro conducente (quello responsabile) e inoltrare una richiesta di indennizzo mediante raccomandata a.r..

La compagnia non potrà rifiutargli l’indennizzo solo perché egli non ha una polizza. Né potrà denunciarlo alle autorità, minacciandolo di fargli arrivare una multa e il sequestro dell’auto: difatti, la guida senza assicurazione non è un reato e, come tale, non può essere oggetto di “denuncia” da parte dei privati (tale è la compagnia assicurativa).

 

Ricordiamo inoltre che, in tema di assicurazione obbligatoria r.c. auto, il pagamento del premio può anche arrivare entro il quindicesimo giorno dalla scadenza del periodo indicato nel certificato o contrassegno assicurativo. In tal caso l’automobilista non subisce le sanzioni del codice della strada (per maggiori dettagli su questo punto leggi: Cosa rischio senza assicurazione auto). Ma se il pagamento avviene oltre tale tetto, il mezzo si considera privo della copertura assicurativa [4].


[1] G.d.P. Napoli, sez. Pozzuoli, dott. Italo Bruno, sent. n. 5553/15.

[2] Art. 193 cod. str.

[3] Art. 1227 cod. civ.

[4] Cass. sent. n. 4353/2013.

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti