Eliminare dai risultati di ricerca i siti che non ci interessano
Tech
16 Set 2016
 
L'autore
Giovanni Garro
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Eliminare dai risultati di ricerca i siti che non ci interessano

Con alcuni plugin possiamo nascondere dai risultati delle nostre ricerche su Internet i siti che non ci interessano, un po’ come farsi una blacklist per il browser.

 

Quando facciamo una ricerca su Internet, Google tende a mettere nei primi posti i siti più gettonati, quelli che reputa migliori per noi. Un esempio è Wikipedia, che appare quasi sempre in cima all’elenco dei risultati. Ma ce ne sono anche diversi altri.

 

Per scelta personale, potremmo non voler mai andare su un determinato sito e quindi non vorremmo vederlo apparire nell’elenco dei risultati. Utilizzando un piccolo plugin possiamo creare una specie di blacklist in cui mettiamo tutti i siti da nascondere, un po’ come si fa con i numeri da cui non vogliamo ricevere le chiamate sul telefonino.

 

Se utilizziamo Chrome per navigare su Internet basta installare il componente Personal Blocklist (by Google) che è possibile scaricare dal Chrome Web Store. Dopo averlo fatto, quando si esegue una ricerca, sotto ogni risultato comparirà un link con la parola Blocca seguita dal dominio da bloccare. Basta cliccarci sopra per aggiungere il dominio alla blacklist.

 

blocco_1

 

Cliccando sull’icona dell’estensione che viene mostrata accanto alla barra degli indirizzi possiamo visualizzare tutti i domini che abbiamo bloccato ed eventualmente sbloccarli.

 

blocco_2


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti