Come risparmiare con i ricondizionati
Tech
19 Set 2016
 
L'autore
Giovanni Garro
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Come risparmiare con i ricondizionati

Sfruttando i ricondizionati si può acquistare computer e dispositivi mobili perfettamente funzionanti come quelli nuovi a prezzi fortemente scontati.

 

Molti per risparmiare sull’acquisto di un computer o di un qualsiasi altro dispositivo come uno smartphone o un tablet si rivolgono al mercato dell’usato. Ci sono siti di annunci come Subito.it su cui è possibile trovare di tutto, ma non sempre si riesce a fare l’affare. È vero che acquistando un prodotto usato si può risparmiare, ma c’è sempre il rischio di prendere una fregatura. Con i ricondizionati o rigenerati, tutto questo non accade e si può ugualmente acquistare un dispositivo con un prezzo molto più basso rispetto al nuovo.

 

 

Cosa sono i ricondizionati?

In parole molto semplici i ricondizionati sono prodotti che sono stati riparati, controllati e testati dal centro assistenza del venditore. Si tratta di solito di dispositivi che sono stati utilizzati per fiere, esposizioni e che, una volta terminato l’evento, vengono ripuliti e rigenerati per essere rivenduti. Non si tratta quasi mai di prodotti di seconda mano. L’esempio può essere uno smartphone che viene utilizzato dall’ufficio stampa per una presentazione sui media. Ci sono poi anche i PC che troviamo esposti nelle varie catene di informatica. Capita a volte che questi computer, a causa dell’uso maldestro di qualche cliente, subiscano qualche danno come un tasto che salta. Il negoziante, quindi, li rimanda in assistenza per farli riparare e poi li rivende come ricondizionati. Una tipologia a parte sono infine gli iPhone e gli iPad ricondizionati da Apple. La casa della Mela quando riceve in assistenza un dispositivo provvede a sostituirlo con uno nuovo in modo da garantire la soluzione all’acquirente in pochissimi giorni. Il dispositivo col difetto viene poi ricondizionato per essere rimesso in vendita.

 

ricondizionati_1

 

 

I ricondizionati sono perfettamente funzionanti?

Certamente. È la stessa casa produttrice o il negoziante che li rigenera e li testa in ogni sua funzione per garantirne le funzionalità. In assurdo la probabilità che un ricondizionato non funzioni è più bassa rispetto al nuovo. Un prodotto nuovo viene imballato e poi messo in vendita senza che qualcuno effettivamente lo provi prima che venga acquistato. Un ricondizionato, invece, deve per forza passare dall’assistenza che ne deve certificare il corretto funzionamento prima di metterlo in vendita.

 

 

Quanto si risparmia con i ricondizionati?

In genere il risparmio parte da un minimo del 10% a un massimo del 30-35%. I ricondizionati sono prodotti pari al nuovo e quindi non vengono svenduti, anche perché poi andrebbero a influire negativamente sulla vendita dei prodotti nuovi. Il risparmio comunque c’è, soprattutto se si tratta di prodotti di alta gamma.

 

 

Come funziona la garanzia?

I prodotti ricondizionati godono della stessa garanzia dei prodotti nuovi se venduti dai negozi specializzati. Quindi, se l’acquirente è un privato, la garanzia è sempre di due anni, ma è possibile che le parti al momento dell’acquisto si accordino su una durata di un anno. Quindi, se non esplicitamente dichiarato dal venditore, la garanzia è di due anni.

 

 

Dove trovo i ricondizionati?

Diversi store online hanno una sezione dedicata specificatamente ai ricondizionati. Apple, ad esempio, vendi i suoi Mac, iPhone e iPad ricondizionati sul suo store andando alla pagina www.apple.com/it/shop/browse/home/specialdeals. Amazon ha una sezione dedicata chiamata Amazon Warehouse Deals. Ma anche le catene di negozi fisici come Mediaworld hanno prodotti ricondizionati. Spesso questi prodotti non sono esposti per non togliere visibilità ai nuovi ed è necessario chiedere all’addetto alle vendite se e quali ricondizionati hanno a disposizione in magazzino.

 

ricondizionati_2


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti