Come rinnovare gratuitamente la carta Postepay scaduta
Lo sai che?
30 Set 2016
 
L'autore
Rossella Blaiotta
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Come rinnovare gratuitamente la carta Postepay scaduta

La celebre carta prepagata, utilissima per fare acquisti online e per lo shopping quotidiano, alla scadenza può essere rinnovata gratuitamente, vediamo come.

 

La carta PostePay è una carta prepagata di Poste italiane che può essere attivata in qualsiasi ufficio postale, mediante la semplice compilazione di un modulo con i propri dati anagrafici e il deposito di una copia di un documento di identità. Consente di fare shopping, effettuare versamenti e prelevare denaro contante con la massima tranquillità in quanto non collegata direttamente ad un conto corrente ma utilizzabile in base agli importi trasferiti. Viene accettata praticamente in tutti gli esercizi commerciali, sia italiani che esteri, è molto comoda in viaggio ed è l’ideale per gli acquisti online, principalmente quando non si desidera inserire i propri dati della carta di credito. Mediante la registrazione al sito Poste italiane, con l’indicazione di uno username e di una password,  è possibile monitorarne il saldo e i movimenti.

 

La PostePay ha una validità di cinque anni dall’attivazione e, nel termine di 2 mesi prima e fino a 18 mesi dopo della scadenza è possibile rinnovarla gratuitamente. Per fare ciò, basta accedere al sito di Poste italiane a questo link: https://postepay.poste.it/rinnova.html

 

Coloro che hanno provveduto all’attivazione del servizio “Sicurezza Web” utile ad evitare eventuali truffe o acquisti non autorizzati in rete, mediante l’inserimento della propria mail e numero di telefono, potranno procedere autonomamente, direttamente sul sito postepay.poste.it. In mancanza di tale attivazione, si potrà contattare il Servizio Clienti Banco Posta al numero verde gratuito 800.00.33.22, attendere le indicazioni della voce guida e richiedere il rinnovo.

 

Poste Italiane, una volta ricevuta la richiesta di rinnovo della PostePay provvederà ad inoltrare un altro esemplare presso l’indirizzo indicato in fase di registrazione che dovrà essere attivata online o mediante il Servizio Clienti. Dopo questi pochi passaggi la carta sarà nuovamente utilizzabile e il credito residuo, presente nella vecchia carta, verrà trasferito direttamente sulla nuova. Poiché con tale operazione si andrà a disattivare la vecchia carta per dare vita alla nuova, è consigliabile conservarle entrambe nella fase del rinnovo, poi, al termine, occorrerà tagliare la vecchia e gettarla perché non avrà più alcun valore.

 

Bisogna tenere presente che tale procedura di rinnovo non può essere adottata in tutti i casi in quanto in taluni, indicati tassativamente da Poste italiane, per rinnovare la Postepay scaduta occorrerà recarsi personalmente presso qualsiasi ufficio postale, ossia:

  • In caso di scadenza del documento di identità associato alla carta;
  • In caso di variazione della residenza anagrafica;
  • In caso di cittadino extracomunitario;
  • In caso di clientela appartenente alle categorie politicamente esposte.

In tali circostanze è richiesta la presenza fisica presso l’ufficio postale in quanto bisognerà regolarizzare prima la propria posizione e, successivamente, occuparsi del rinnovo della Postepay che avverrà comunque agevolmente e senza ritardo.


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti