Come sapere se qualcuno utilizza le mie foto su internet
Tech
2 Ott 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Come sapere se qualcuno utilizza le mie foto su internet

Due metodi per scoprire la duplicazione di immagini su siti internet, blog o su Facebook per creare profili falsi o per scopi diffamatori.

 

Hai il sospetto che qualcuno abbia utilizzato le tue fotografie per creare un account falso su Facebook o per fare della pubblicità a un sito di incontri hot? Temi che un tuo nemico possa aver scaricato le tue foto profilo per diffonderle in qualche forum o in un gruppo social solo per diffamarti? Esiste più di un modo per verificare la presenza, sui siti internet, di immagini specifiche o simili a una campione. Uno di questi è collegarsi al sito www.tineye.com. Un altro sistema lo offre Google Immagini. Entrambi i metodi sono gratuiti e non richiedono registrazione preventiva.

 

 

Come trovare immagini su internet con Tineye

Utilizzare Tineye è estremamente facile e l’interfaccia è molto simile a quella di Google Immagine. Tutto ciò che dovremo fare è seguire questi passaggi:

  • salvare sul desktop o su qualsiasi altra cartella del nostro pc la foto di riferimento, quella cioè la cui pubblicazione su internet vogliamo verificare;
  • aprire il nostro browser (ad esempio Explorer, Chrome, Firefox, Safari) e digitare, sulla barra degli indirizzi, il seguente url: tineye.com;
  • individuare l’icona a forma di freccia verso l’alto, posta sul quadrato al lato sinistro dello schermo; cliccarci e selezionare la cartella in cui è presente la foto di riferimento che prima abbiamo salvato;
  • cliccare sul file immagine da controllare.

 

fake_1

A questo punto, il motore di ricerca ci restituirà, come risultato, tutti i siti in cui è presente l’immagine campione. Se non vi sono risultati, significa che l’immagine non è stata utilizzata da nessuno e, quindi, non è stata violata.

 

In alternativa alle operazioni prima indicate sotto i numeri 2, 3 e 4 è possibile anche trascinare, con il mouse, l’immagine di riferimento sulla barra di ricerca di Tineye e rilasciare il pulsante del mouse. In questo modo il sistema procederà direttamente con la ricerca.

 

Per utilizzare Tineye non è necessario essere registrati e fornire la propria email.

 

 

Come trovare immagini su internet con Google Immagini

Il procedimento che abbiamo appena illustrato è sostanzialmente simile a quello possibile con Google Immagini. Ecco la procedura da seguire:

  • anche in questo caso dobbiamo prima salvare sul desktop o su qualsiasi altra cartella del nostro pc la foto di riferimento;
  • dovremo poi aprire il browser e digitare, sulla barra degli indirizzi, il seguente url: https://www.google.it/imghp;
  • a questo punto potremo trascinare l’immagine campione sulla barra della ricerca e lasciare che il sistema faccia il resto, consegnandoci tutti i siti in cui è presente una foto identica o anche simile nei colori e nelle linee (il sistema di ricerca è assai potente e preciso);
  • in alternativa al punto precedente possiamo cliccare sull’icona a forma di macchina fotografica presente sulla destra della barra di ricerca. Quindi clicchiamo sulla mascherina “carica un’immagine” e poi selezioniamo scegli file. A questo punto dovremo individuare la cartella dove, in precedenza, abbiamo salvato l’immagine di riferimento e dare l’ok.
  • Google farà da solo tutto il resto e ci indicherà in quali parti del web è presente una copia della nostra fotografia.

 

 

La diffida e la denuncia alla polizia postale

Chi scopre l’illegittimo utilizzo di una propria immagine su internet può procedere a inviare una diffida al responsabile, meglio se eseguita da un avvocato con raccomandata a.r.

Contemporaneamente è consigliabile sporgere subito denuncia all’ufficio della polizia postale più vicina. A tal fine è bene procurarsi l’indirizzo del sito web incriminato e una stampa della pagina ove è avvenuta la pubblicazione.

 

Se intendete fare una denuncia per diffamazione o per qualsiasi altra ipotesi delittuosa ravvisabile nel caso di specie, sarà necessario che vi muniate immediatamente di una prova inoppugnabile di tale violazione: questo perché, dopo la vostra denuncia, il responsabile potrebbe rimuovere il contenuto e voi perdereste la prova della violazione. La semplice stampa su un foglio di carta ordinario della pagina internet o il file screenshot della stessa anche se in pdf potrebbe essere facilmente contestato dall’avversario, trattandosi di una riproduzione meccanica alterabile con un normale programma di fotoritocco. Per evitare questi problemi di carattere processuale (che potrebbero pregiudicare il buon esito del processo penale) si può ricorrere a due soluzioni:

  • valersi di un testimone che confermerà, davanti al giudice, di aver personalmente visto la riproduzione dell’immagine presso il sito non autorizzato;
  • in alternativa, e con una minima spesa, ci si può recare da un notaio affinché esegua un’autentica della stampa del foglio, dichiarando che essa è identica all’originale a video.

Autore immagine: Pixabay.com

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti