HOME Articoli

Lo sai che? Pubblicato il 4 ottobre 2016

Articolo di

Lo sai che? Prezzi diversi, prodotti identici: come riconoscerli al supermercato

> Lo sai che? Pubblicato il 4 ottobre 2016

Come riconoscere i casi in cui paghiamo la marca e la pubblicità: quando due prodotti sono realizzati dalla stessa ditta possono però essere venduti a prezzi di gran lunga differenti.

Spesso, quando andiamo al supermercato, ci troviamo dinanzi a una varietà di prodotti con nomi ed etichette diverse, a volte estremamente fantasiose, cui corrispondono quasi sempre prezzi tra loro assai dissimili. Tali differenze, però, non sempre si giustificano per una diversa qualità del prodotto, come potremmo essere portati inconsciamente a pensare, o per una maggiore attenzione ai sistemi di controllo qualità, di igiene nel confezionamento o di conservazione della merce. A volte ciò che il consumatore paga è solo la marca e il forte investimento pubblicitario che il produttore ha dovuto sostenere per affermare il proprio brand. I costi degli spot televisivi e sui giornali, infatti, vengono spalmati sui prodotti finali e fanno lievitare i prezzi al consumo. Se, però, andiamo a comparare due confezioni diverse della stessa classe merceologica (ad esempio, due bottiglie di succo di frutta), ci potremmo trovare davanti a una grossa sorpresa: il prodotto è identico. In altre parole, esso è stato realizzato dalla stessa società e poi distribuito a due distributori differenti, che vi hanno apposto i propri marchi, le proprie etichette e lo hanno venduto a prezzi diversi (a volte la differenza può raggiungere anche il 60-70%).

Consumatori fregati? Non è così, almeno da un punto di vista giuridico. Perché, quando andiamo al supermercato e prendiamo un prodotto dallo scaffale, siamo consapevoli di ciò che acquistiamo: l’etichetta ce lo dice chiaramente. In più abbiamo la piena conoscenza del prezzo che andremo a pagare. Dunque, nel momento in cui poggiamo il prodotto sul bancone della cassa accettiamo tutte le condizioni che ci vengono offerte e concludiamo un contratto.

Ma come facciamo a riconoscere due prodotti che, pur avendo prezzo, marca ed etichetta diversa, provengono invece dallo stesso produttore e, quindi, sono identici? Molto facile. Ora ve lo spieghiamo.

Le etichette sono fondamentali. Quando andiamo al supermercato dovremmo dedicare più tempo a leggerle perché, da queste, potremmo cogliere alcune informazioni fondamentali. In particolare sono tre i dati che ci interessa sapere in questo momento:

  • lo stabilimento di produzione;
  • gli ingredienti (sono scritti in ordine di quantità);
  • le tabelle nutrizionali.

Se vediamo che tutti i valori coincidono siamo di fronte di fatto al medesimo prodotto. Quindi possiamo acquistare tranquillamente quello che costa meno senza timore che il minor prezzo possa essere determinato da una qualità più bassa o da una riduzione dei sistemi di controllo della qualità.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK