L’assicurazione paga i danni fisici se ho colpa nell’incidente?
Lo sai che?
19 Ott 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

L’assicurazione paga i danni fisici se ho colpa nell’incidente?

Ho fatto un incidente col motorino che è andato a sbattere contro un’auto; ho firmato il Cid ammettendo la mia responsabilità. Almeno i danni fisici mi verranno risarciti dall’assicurazione?

 

L’assicurazione risarcisce sia i danni al mezzo (auto o motorino), sia quelli alla persona, ma solo a condizione che il conducente assicurato non abbia responsabilità nell’incidente. Non è possibile, quindi, scindere le due voci e ritenere che, pur in presenza di colpa nella determinazione dell’incidente – e, quindi, non sussistendo alcun diritto al risarcimento per i danni al mezzo – sia invece dovuto quello per le ferite e le contusioni riportate dalla persona. Ciò vale anche se la prognosi dovesse essere confermata dal certificato del pronto soccorso ospedaliero.

 

A tutto voler concedere, qualora venga accertato un concorso di colpa anche dell’altro conducente (per aver questi avuto la sua parte di responsabilità nell’urto), allora si aprirebbe lo spiraglio a un risarcimento in percentuale, secondo le rispettive colpe: risarcimento che, appunto, andrebbe a compensare tanto i danni alle cose (all’auto o alla moto) tanto i danni alla persona per le lesioni subite (ossia il danno biologico e l’invalidità temporanea – totale e parziale – secondo la stima che farà il perito esperto in medicina legale).

 

Dunque, se il conducente ha firmato il Cid e ha riconosciuto la propria responsabilità non ha diritto né al risarcimento per i danni al veicolo, né per l’invalidità riportata.

Lo stesso dicasi nel caso in cui il Cid non venga compilato, ma dovesse comunque risultare integralmente a suo carico la colpa per l’incidente stradale.


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti