Come essere avvisati dei terremoti con lo smartphone
Tech
27 Ott 2016
 
L'autore
Giovanni Garro
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Come essere avvisati dei terremoti con lo smartphone

Grazie a un’app possiamo conoscere quasi in tempo reale quando si verifica una scossa sismica nel nostro Paese e contattare i nostri cari per sapere se sono al sicuro.

 

I nostri smartphone sono sempre connessi per farci inviare messaggi, controllare la posta elettronica, navigare su internet e tutto il resto. Oltre l’aspetto social, però, possono diventare anche strumenti utili. I terremoti rappresentano sicuramente una delle preoccupazioni più attuali e grazie ai nostri smartphone possiamo essere avvisati quasi in tempo reale quando si verificano.

 

Il nostro è un Paese con un’altra probabilità sismica e lo dimostrano le continue scosse che si stanno verificando in questi giorni. Al momento non c’è modo di prevenirli, ma anche sapere che si stanno verificando una serie di piccole scosse frequenti, potrebbe metterci in allarme. Ci sono alcuni studi per trovare il modo di prevenirli, come quello condotto dall’Università di Houston e della United States Geological Survey che crede di poter sfruttare i dati raccolti dal Gps degli smartphone.

 

In attesa che questi studi diano vita a qualcosa di concreto, possiamo comunque utilizzare alcune app per essere avvisati quando si verifica una scossa. Ce ne sono diverse, ma Terremoto è sicuramente una delle migliori. Disponibile sia per Android che per iOS, è compatibile anche con gli smartwatch.

 

Terremoto utilizza i dati provenienti dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Le notifiche quindi non avvengono in tempo reale, ma trascorrono circa 20-30 minuti dal verificarsi dell’evento. È il tempo necessario che impiega l’istituto a verificare la segnalazione e pubblicarla.

 

L’applicazione è comunque molto utile perché ci permette in pochi minuti di essere avvisati di un terremoto e così eventualmente chiamare i nostri cari per accertarci della loro incolumità nel caso si trovassero nella zona interessata.

 

L’applicazione si presenta con alcune schede. La prima visualizza un elenco degli ultimi eventi sismici in ordine cronologico. Toccando quello che ci interessa visualizziamo una scheda dettagliata con tutte le informazioni come l’intensità, l’ora, la posizione sulla mappa e altro.

 

terremoto_2

 

La scheda Mappe ci permette di visualizzare una cartina dell’Italia attraverso la quale è possibile fare una ricerca degli eventi sismici che si sono verificati nel passato sul nostro territorio.

 

terremoto_3

 

La scheda Impostazioni, infine, è forse quella più interessante e utile perché da qui attiviamo le notifiche e impostiamo la soglia minima di intensità oltre la quale essere avvisati. Se impostiamo una soglia troppo bassa, potremmo essere scocciati da innumerevoli notifiche visto che il nostro Paese è interessato da molti eventi sismici. Il consiglio è quello di impostare una soglia di almeno 3,5 in modo da ricevere notifiche solo per i terremoti più importanti.

 

terremoto_4

 

L’applicazione è gratuita ma è possibile passare alla versione Pro al costo di 1,99 euro per ricevere notifiche anche per gli altri Paesi del mondo. Come premesso ci sono anche altre app che consentono di ricevere notifiche sui terremoti, ma sarebbe inutile installarne più di una: fanno più o meno tutte la stessa cosa e poi si correrebbe il rischio di ricevere notifiche multiple sugli stessi eventi.


 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti
29 Ott 2016 MAURIZIO TARANTINO

vorrei ricevere gratuitamente l’avviso in caso di terremoti gratuitamente sul mio cellulare.

 
30 Ott 2016 Aldo Rosario Russotto

ne vorrei sapere di più, la cosa mi sembra troppo ripetitiva e lunga.