Dissequestro veicolo: come richiederlo
Lo sai che?
23 Nov 2016
 
L'autore
Maura Corrado
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Dissequestro veicolo: come richiederlo

Di fronte al sequestro della propria auto, la prima reazione è il panico. Ma la procedura per ottenerne il dissequestro non è così complicata. Come muoversi?

 

Il sequestro del veicolo può avvenire per mancanza della copertura assicurativa (Rc auto) e/o per mancanza di rilascio della carta di circolazione del veicolo (meglio conosciuta come libretto: si tratta, in pratica, della carta d’identità del mezzo che ne attesta l’idoneità alla circolazione). In questi casi, l’organo accertatore ordina che la circolazione sulla strada del veicolo sia fatta immediatamente cessare e che il veicolo stesso sia prelevato, trasportato e depositato in luogo non soggetto a pubblico passaggio, individuato in via ordinaria dall’organo accertatore stesso o, in caso di particolari condizioni, concordato con il trasgressore.

 

Occorre premettere che, contro tale provvedimento, è possibile fare ricorso al Prefetto: può essere presentato dal conducente o dal proprietario del veicolo entro 60 giorni dalla contestazione o dalla notifica del verbale relativo alla violazione. Il Prefetto decide entro i successivi 90 giorni:

  • se il verbale è archiviato, viene disposto immediatamente il dissequestro del mezzo;
  • se il ricorso viene rigettato con ordinanza, può essere proposto ricorso al giudice di pace entro 30 giorni dalla notifica della stessa.

 

 

Dissequestro veicolo: cosa fare?

Vediamo, ora, come richiedere, il dissequestro del mezzo. Prima di procedere con tale richiesta nei confronti del comando che lo ha disposto, occorre effettuare i seguenti pagamenti:

  1. pagamento della sanzione registrata sul verbale di contestazione: si tenga presente che è possibile richiederne la rateizzazione, facendo un’apposita richiesta – entro 60 giorni – alla Prefettura della Repubblica, attraverso il modello A, che può essere anche scaricato comodamente da internet. A questa, bisognerà accompagnare anche un’autocertificazione dello stato reddituale o economico, redatta seguendo l’apposito modello. Il dissequestro del veicolo avviene al pagamento dell’ultima rata e viene effettuato dal comando che ha elevato la contravvenzione presentando copie dei pagamenti e del premio assicurativo per almeno 6 mesi;
  2. pagamento del premio assicurativo, tenendo presente che il periodo di copertura assicurativa deve essere minimo di sei mesi.

L’istanza di dissequestro deve essere presentata in carta libera e, a questa, bisognerà allegare le ricevute di pagamento sia della sanzione che del premio assicurativo.

 

 

Dissequestro veicolo: cosa fare per rottamarlo?

Se l’interessato non ha interesse a mettere in circolazione il veicolo sequestrato e intende, quindi, procedere alla rottamazione, dovrà fare richiesta al Comando che ha riscontrato l’infrazione entro trenta giorni dalla data della contestazione della violazione. In tal caso, è prevista una notevole riduzione della sanzione pecuniaria, con la possibilità di pagare una somma pari ad un quarto di quanto altrimenti dovuto [1]: nel dettaglio, l’interessato dovrà versare una cauzione pari all’importo indicato sul verbale. La cauzione versata, decurtata di un quarto, verrà restituita dopo la distruzione del veicolo, mentre le spese di rottamazione e di custodia restano sempre a carico dell’interessato. Non è neppure richiesto il pagamento del premio assicurativo; la sanzione è, inoltre, ridotta ad un quarto quando il trasgressore riattivi la polizza assicurativa entro 30 giorni dalla scadenza.


Dissequestro veicolo: fac-simile istanza

 

      Al Comando di Polizia Municipale di…

                                                     

OGGETTO: Richiesta di dissequestro e restituzione di veicolo sottoposto a sequestro amministrativo ai sensi dell’art. 193 C.d.S.

 

Veicolo tipo… marca…          modello… targa … telaio…

 

Il sottoscritto…, nato a… il … e residente a …  Via… n. …, e-mail: …, in qualità di … del veicolo indicato in oggetto, in riferimento al verbale n. … del … redatto da personale appartenente a codesto Comando a seguito dell’accertamento della violazione dell’art. 193 del Codice della Strada in quanto il veicolo era privo di copertura assicurativa, e al relativo verbale di sequestro amministrativo ed affidamento in custodia a … in qualità di …. per custodirlo presso …;

C H I E D E

 

il dissequestro e la restituzione del veicolo di cui sopra.

A tal proposito dichiara:

– di aver provveduto al pagamento della sanzione pecuniaria in misura ridotta;

– di aver attivato polizza assicurativa relativa al veicolo di cui sopra della durata di almeno 6 mesi;

– di impegnarsi al pagamento a favore del custode delle spese di rimozione e custodia del veicolo al momento del ritiro dello stesso.

 

Allegati:

1)   copia ricevuta di pagamento della sanzione pecuniaria;

2)   copia polizza assicurativa della durata di almeno 6 mesi;

 

Il sottoscritto, si impegna a: 1) comunicare un proprio indirizzo e-mail o pec e un proprio recapito telefonico; 2) non offrire, accettare o richiedere somme di denaro o qualsiasi altra ricompensa vantaggio o beneficio, sia direttamente che indirettamente tramite intermediari, al fine del rilascio del provvedimento o al fine di distorcere l’espletamento corretto della successiva attività o valutazione da parte dell’Amministrazione; 3) denunciare immediatamente alle Forze di Polizia ogni illecita richiesta di denaro o altra utilità ovvero offerta di protezione o estorsione di qualsiasi natura che venga avanzata nei confronti di propri rappresentanti o dipendenti, di familiari dell’imprenditore o di eventuali soggetti legati all’impresa da rapporti professionali; 4) comunicare ogni variazione delle informazioni riportate nei certificati camerali concernenti la compagine sociale; 5) indicare eventuali relazioni di parentela o affinità sussistenti tra i titolari, gli amministratori, i soci e i dipendenti degli stessi soggetti e i dirigenti e i dipendenti dell’amministrazione.

 

 

……, lì ….                                                      IL RICHIEDENTE

 

 

 

                                              CITTÀ  DI  …

                                                                       PROVINCIA DI …

                                                          CORPO POLIZIA MUNICIPALE

 

Prot. n. …

…, …

 

IL COMANDANTE

Visti gli atti in ufficio;

DISPONE

 

il dissequestro del veicolo … targato … di proprietà di … nato a … il … e la restituzione dello stesso ai sensi dell’art. 193, comma 4, C.d.S. al Sig. … nato a … il … nella qualità di  …

IL COMANDANTE

 


[1] Art. 193 cod. str.

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti