Come fare domanda per il tirocinio in tribunale
Le Guide
3 Nov 2016
 
L'autore
Antonio Salerni
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Come fare domanda per il tirocinio in tribunale

Come candidarsi per accedere allo stage negli uffici giudiziari previsto dal del decreto del fare.

 

Il decreto del fare [1] ha introdotto una peculiare modalità di formazione mista a lavoro che consente ai laureati in giurisprudenza di affiancare un magistrato per un periodo di 18 mesi. Si tratta del c.d. tirocinio formativo presso gli uffici giudiziari. Tale stage può essere svolto presso ogni ufficio che provvede ad attivare questi percorsi, previa disponibilità di giudici disposti a formare fino ad un massimo di due stagisti contemporaneamente. In particolare esso è attivabile presso il Tribunale, la Corte d’Appello, l’Ufficio e il Tribunale di Sorveglianza, le Procure, i Tar, il Consiglio di Stato, il Tribunale per i minorenni e la Corte di Cassazione. Tali risorse entrano a far parte a tutti gli effetti della struttura denominata ufficio per il processo.

 

 

I benefici del tirocinio formativo presso gli uffici giudiziari

I vantaggi di tale stage sono molteplici. Innanzitutto la legge prevede che i tirocinanti possano beneficiare di una borsa di studio, del valore massimo di 400 euro mensili, erogabile in base alla disponibilità di risorse definite annualmente tramite decreto ministeriale, liquidate di norma non contestualmente allo svolgimento del tirocinio stesso.

 

Ma soprattutto l’attestato di compiuto tirocinio, con esito positivo, ottenibile al termine dei 18 mesi, garantisce una serie di agevolazioni: accesso al concorso in magistratura ordinaria, equivalenza di un anno di pratica forense o notarile e/o di un anno di frequenza di una scuola superiore per le professioni legali (Sspl), titolo di preferenza per la nomina a giudice onorario e a vice procuratore onorario; titolo di preferenza, a parità di merito, nei concorsi indetti dall’amministrazione della giustizia (inclusa la giustizia amministrativa) e dall’Avvocatura dello Stato; titolo di preferenza, a parità di titoli e di merito, nei concorsi indetti da altre amministrazioni statali.

 

 

I requisiti per presentare la domanda

Per potersi candidare a tale percorso formativo occorre possedere una serie di requisiti. Anzitutto esso è rivolto a chi non ha compiuto i 30 anni al momento di presentazione della domanda ed occorre essere laureati in giurisprudenza, con un titolo di durata non inferiore a 4 anni. Il che esclude pertanto i possessori di una laurea triennale c.d. breve. Il punteggio di laurea non deve essere inferiore a 105/110 o, in alternativa, occorre che la media scaturita dal conteggio degli esami di diritto costituzionale, diritto privato, diritto processuale civile, diritto commerciale, diritto penale, diritto processuale penale, diritto del lavoro e diritto amministrativo non sia inferiore a 27/30. Sono esclusi coloro che abbiano riportato condanne per delitti non colposi o a pena detentiva per contravvenzioni, o che siano stati sottoposti a misure di prevenzione o sicurezza.

 

 

Come presentare la domanda

L’istanza per essere ammessi allo stage va sottoscritta e depositata, unitamente alla fotocopia di un documento d’identità, presso la segreteria della presidenza dell’ufficio giudiziario in cui s’intende svolgere il tirocinio. Occorre documentare la sussistenza dei requisiti, anche tramite autocertificazione.

 

Nonostante il Ministero della Giustizia abbia espressamente ribadito che la domanda può essere presentata in qualunque momento, molti uffici giudiziari hanno preferito regolare gli ingressi di nuovi tirocinanti ricorrendo a bandi interni. Pertanto occorre verificare se presso il sito ufficiale dell’ufficio giudiziario sia stato pubblicato un avviso, e attenersi ai termini di scadenza indicati. In mancanza di avvisi è possibile chiedere informazioni direttamente alla segreteria della presidenza. Normalmente gli uffici pubblicano i bandi con cadenza annuale, mentre altri preferiscono attendere la conclusione del ciclo di 18 mesi degli ultimi stagisti inseriti.

 

Qualora le domande presentate fossero superiori al numero massimo di tirocinanti ammissibili, pari al doppio del numero di magistrati disponibili a curare lo stage, verrà stilata una graduatoria, tramite la quale verrà riconosciuta priorità ai candidati aventi: migliore media degli esami; migliore punteggio di laurea; minore età anagrafica; possesso di eventuali corsi di perfezionamento in materie giuridiche successivi alla laurea.

 

 

Modello di domanda per accedere al tirocinio

Il sottoscritto dott. …, nato a … il …, residente in … alla via … nr. …, c.f.: …

chiede

di essere ammesso alla formazione teorico-pratica, ai sensi dell’art. 73 decreto legge 69/2013 convertito dalla legge 98/2013.

A tal fine, sotto la sua personale responsabilità ed a piena conoscenza della responsabilità  penale prevista per le dichiarazioni false dall’art. 76 del Decreto del Presidente della Repubblica nr. 28 dicembre 2000, n. 445 e dalle disposizioni del Codice Penale e dalle leggi speciali in materia, dichiara:

a) di aver conseguito la laurea in giurisprudenza all’esito di un corso di durata almeno quadriennale, in data … presso l’Università di …

b) di non aver riportato condanne per delitti non colposi o a pena detentiva per contravvenzioni e non essere stato sottoposto a misure di prevenzione o sicurezza (art. 42-ter, secondo comma, lettera g, del regio decreto 30 gennaio 1941, n. 12)

c) di aver riportato i seguenti voti nelle materie di:

  •              diritto costituzionale, voto: …
  •              diritto privato, voto: …
  •              diritto processuale civile, voto: …
  •              diritto commerciale, voto: …
  •              diritto penale, voto: …
  •              diritto processuale penale, voto: …
  •              diritto del lavoro, voto: …
  •              diritto amministrativo, voto: …

e quindi una media complessiva pari a …

d) di aver riportato un punteggio di laurea pari a:

e) di aver ultimato il corso di specializzazione per le professioni forensi presso l’Università di … e di aver superato la prova finale, conseguendo il diploma e riportando la seguente votazione: …

f) di essersi iscritto alla scuola di specializzazione per le professioni forensi presso l’Università di … all’anno di corso … e di non aver ancora conseguito il diploma;

g) di essere iscritto nel registro dei praticanti avvocati presso il consiglio dell’ordine degli avvocati di … in data … e di svolgere il tirocinio presso l’avvocato …, c.f. …, con studio in …, via/piazza …, nr. …;

h) di essere abilitato al patrocinio legale con delibera di iscrizione nel registro in data …;

i) di aver compiuto il periodo di tirocinio, come da certificato del consiglio dell’ordine in data …;

j) di aver conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione di avvocato in data …;

k) di essere iscritto al consiglio dell’ordine di … in data …;

l) di essere iscritto nel registro dei praticanti presso il consiglio notarile di … in data … e di svolgere il tirocinio presso il notaio …, c.f. …, con studio in …, via/piazza …, nr. …;

m) di aver compiuto la pratica notarile, come da certificato del consiglio notarile in data …;

n) di aver sostenuto con approvazione l’esame di idoneità all’esercizio della professione notarile in data …;

o) di essere iscritto al consiglio notarile di …, in data …;

Ai fini dell’assegnazione ad un magistrato formatore, il sottoscritto esprime preferenza per le materie di tipo … [inserire: civile, penale, commerciale/fallimentare, volontaria giurisdizione]

Si impegna:

–   al rispetto degli obblighi di riservatezza e di riserbo riguardo ai dati, alle informazioni e alle notizie acquisite durante il periodo di formazione;

–   a mantenere il segreto su quanto appreso durante lo svolgimento dello stage;

–   ad astenersi dalla deposizione testimoniale.

Dichiara altresì di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, che i dati personali saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa.

Luogo, data e firma


[1] Art. 73 D. Lgs. 69/2013.

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 
 
Commenti